Azzurri per il sociale

Le attività sociali che gli Azzurri sostengono, per iniziativa personale, sono per FIR un valore aggiunto in quanto contribuiscono all’attività di sensibilizzazione che la stessa svolge nell’ambito del percorso etico intrapreso.



ASSOCIAZIONE "andrea tudisco" PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Venerdì 08 Aprile 2016 09:31

 

tudiscoRoma - Gli Azzurri Castrogiorvanni, Gori, Bernabò e Garcia visitano L’Associazione “Andrea Tudisco” Onlus nata nella forma di Comitato il 17 ottobre 1997, per volere dei genitori di Andrea, Fiorella e Nicola, e di tutti i suoi amici più stretti.

Andrea è un bambino curioso, estroverso, intelligente e molto socievole, nel maggio 1992 gli viene diagnosticata una leucemia linfoblastica ed è ricoverato per un lungo periodo presso l’ospedale “Bambin Gesù” di Roma, dove è sottoposto alle prime analisi ed alle prime cure.

Durante il ricovero Andrea e la sua famiglia vengono a contatto con tanti altri bambini che oltre a dover affrontare il problema di una grave malattia provengono da tutto il mondo, costretti ad abbandonare il loro Paese di origine, per poter ricevere cure adeguate. Così la loro casa diviene un punto di riferimento per molti genitori dei piccoli ricoverati; anche i loro amici di famiglia iniziano ad imitarli mettendo a disposizione le proprie case.

Leggi tutto...
 
"Una meta per Gianca" PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Venerdì 08 Aprile 2016 09:13

metagiancaGli Azzurri Gori e Minto sostengono “La Colonna” – Associazione Lesioni Spinali ONLUS che, nasce il 1 Dicembre 2001 da un’idea di Giancarlo “Gianca” Volpato. Gianca è un ragazzo rimasto tetraplegico a soli 20 anni a seguito di un infortunio avvenuto durante una partita di rugby. Attraverso La Colonna, si aiutano le persone che come lui hanno riportato lesioni al midollo spinale. La Colonna si impegna a divulgare informazioni attraverso il sito internet con uno staff medico qualificato raccogliere fondi per la ricerca donare attrezzature mediche abbattere le barriere architettoniche. https://www.facebook.com/unametapergianca

 
LE AZZURRE DELLO SPORT ITALIANO A SOSTEGNO DELL’ITALDONNE PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Martedì 23 Febbraio 2016 11:06

josefa idem

 

NASCE IL PROGETTO SORELLANZA: UN CORO UNANIME A SOSTEGNO DELLE DONNE

 

In vista del secondo appuntamento casalingo dell'Italdonne (Italia-Scozia, Bologna, domencia 28 febbraio) nasce il “Progetto Sorellanza” che unendo campionesse di diverse discipline, testimonia - in un momento storico in cui la donna esce alla cronaca solo per essere stata violata, ferita oppure "offesa" -  la forza e l'esistenza di un gruppo di donne delle età più svariate, che continuano a vivere una vita normale a lavorare, studiare, giocare, allenarsi a lottare per le proprie passioni e per il diritto di non cambiare le proprie abitudini per il terrore "dell'altro".

Tra le Azzurre che hanno preso parte al progetto - inviando un video-augurio alla Nazionale femminile di rugby, in quanto "simbolo di donne che lottano" in vista della gara del prossimo 28 febbraio a Bologna - vi sono nomi noti di Olimpioniche e paraolimpioniche, Josefa Idem per la canoa, Maurizia Cacciatori per il volley, Mara Fullin per il Basket, Katia Serra per il calcio, Martina Caironi, Manuela Levorato ed Ester Balassini per l'atletica, Sabrina del Mastio per il Softball e molte altre azzurre di sport mediaticamente meno seguiti, ma non per questo meno importanti.

Leggi tutto...
 
GLI AZZURRI IN CAMPO PER “IL VILLAGGIO DEI BAMBINI” DI ADWA PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Sabato 26 Settembre 2015 08:56

 

BOLGIABERNABO’ LANCIA UN’ASTA DI MEMORABILIA DELLA NAZIONALE SU CHARITYSTARS

Leeds (Inghilterra) – Gli Azzurri scendono in campo…in Etiopia! Non per un inedito test-match, ma per sostenere il centro “Villaggio dei Bambini” e l’orfanatrofio “James non morirà” ad esso collegato.

A lanciare l’iniziativa, con un’asta di materiale della Nazionale impegnata alla Rugby World Cup, è stato il seconda linea Valerio Bernabò che in estate, durante una pausa delle preparazione iridata, ha fatto visita alla struttura d’accoglienza insieme all’ala della Benetton Treviso Ludovico Nitoglia.

“E’ stata un’esperienza importante a livello personale – spiega Valerio Bernabò – che ci ha permesso di capire nel profondo il significato di una parola tipica del nostro sport: sostegno.

L’opportunità di conoscere questi bambini, scoprire i loro sogni, poter offrire loro un momento di svago attraverso il rugby è qualcosa che non dimenticheremo. Ho avuto modo di raccontare l’esperienza ai compagni della Nazionale e tutti hanno accolto con entusiasmo la proposta di mettere all’asta una parte di materiale dei Mondiali per raccogliere fondi a sostegno del Villaggio e dell’orfanatrofio”.

Da oggi, dunque, è possibile contribuire alla raccolta fondi degli Azzurri a favore del Villaggio dei Bambini di Adwa partecipando alle aste su Charity Stars o con una semplice donazione sulla piattaforma GoFundMe.

Clicca qui per partecipare alle aste su Charity Stars

Clicca qui per donare tramite GoFundMe

 

 


Pagina 7 di 7
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito