I Club per il sociale


GIALLO DOZZA BOLOGNA R. E LA DROLA R. SI AFFRONTANO NEL CAMPO SPORTIVO DEL CARCERE DI BOLOGNA PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Lunedì 21 Novembre 2016 15:15

 

drolaIl 24 novembre a Bologna si compie una tappa importante per lo sport in carcere: protagonista il gioco del rugby

Con una iniziativa promossa dai Provveditorati Regionali dell’Amministrazione Penitenziaria del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta nonché dell’Emilia-Romagna e Marche e dai relativi istituti penitenziari, sul campo del carcere La Dozza di Bologna, alle 14,30 del 24 novembre la Giallo Dozza Bologna Rugby ospita per una partita amichevole La Drola rugby del carcere Lorusso e Cutugno di Torino.

La partita che vede fronteggiarsi le due squadre che partecipano al campionato C1 nelle rispettive regioni, è la prima che può disputarsi in trasferta ed ha il significato di un riconoscimento ai risultati delle attività sportive e di recupero sociale ottenuti a Torino da Ovale oltre le sbarre onlus dal 2010 e a Bologna da Giallo Dozza dal 2013, attraverso l’introduzione del gioco del rugby in carcere.

Il progetto è appoggiato anche dalla Federazione Italiana Rugby che con il Progetto Carceri FIR vede tre Club direttamente collegati a Case Circondariali partecipare al Campionato Italiano di Serie C e numerose altre Società impegnate a diffondere il gioco e il modo di essere tipico della palla ovale in numerose case circondariali ed istituti di pena minorili di tutta Italia. 

La partita si inserisce inoltre nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione promosse in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne” che si svolge il 25 novembre. Proprio sui campi da rugby così come negli Istituti penitenziari del territorio nazionale da alcuni anni viene osservato infatti un minuto di silenzio in tale giornata che è diventata occasione di iniziative di sensibilizzazione e discussione sul tema nelle le carceri italiane.

 

Giallo Dozza Bologna Rugby

Tornare in campo: il rugby nella Casa Circondariale della Dozza di Bologna

Il Progetto “Tornare in Campo” è finalizzato all’insegnamento del rugby all’interno del carcere della Dozza di Bologna, e al recupero fisico, sociale ed educativo di detenuti e giovani disagiati.

Nato da un'iniziativa di Rugby Bologna 1928 prosegue con la presidenza di. Stefano Cavallini, il progetto coinvolge 40 detenuti e ha reso possibile la formazione della squadra “Giallo Dozza” che, nella stagione sportiva 2016-2017, disputa il Campionato nazionale di Serie C. Gli incontri sono tutti disputati all’interno della struttura penitenziaria.

Sono previsti allenamenti quotidiani comprendenti attività fisica atletica, tecnica di base e specifica, attività didattica necessaria all’apprendimento dello sviluppo generale del gioco del rugby e all’interpretazione chiara del regolamento, nonché la comprensione dei valori del rugby.

Il Progetto – sostenuto da Emil Banca, Macron e Illumia – è finalizzato alla progressiva interiorizzazione di valori quali l’osservanza delle regole, la lealtà, la solidarietà, il sostegno reciproco ai compagni, il rispetto dell’avversario. Uno spirito aggregativo e solidaristico per affrontare in maniera costruttiva le sfide sul campo e nella vita. I detenuti sottoscriveranno un codice etico comportamentale che prevede specifici meccanismi sanzionatori in casi di violazione, fino all’esclusione dalla squadra.

Ovale oltre le sbarre Onlus

Ovale oltre le sbarre Onlus nasce nel 2010 con l’obiettivo di perseguire – attraverso il gioco del rugby – il recupero fisico, sociale ed educativo di detenuti e giovani disagiati.

Presieduta dall’ex rugbista azzurro Walter Rista, riunisce al suo interno sportivi, professionisti e imprenditori convinti che la diffusione dei valori etici del rugby presso le strutture carcerarie e le periferie metropolitane ad alto rischio devianza (opportunamente inseriti e valorizzati all’interno di specifici programmi di recupero e prevenzione) possa configurarsi quale elemento di rinforzo di percorsi finalizzati al reinserimento sociale dei detenuti e al contenimento del disagio giovanile

Associazione Sportiva La Drola Rugby

La Drola (in dialetto piemontese drola significa “cosa strana”, “cosa buffa”) è la squadra di rugby del carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino, nata dalla collaborazione tra la direzione della struttura e i soci dell’Associazione Ovale oltre le sbarre Onlus. E’ stata costituita nel maggio 2011 sulla base di uno Statuto regolamentare, conforme ai regolamenti FIR.  E’ formata da circa 30 detenuti  di molteplici etnie e dalla stagione 2011 – 2012 milita nel Campionato Regionale Piemontese di serie C. Nella stagione 2015/2016 si è classificata seconda.

 

 

 
CUS CAMERINO RUGBY PER L'EMERGENZA TERREMOTO CENTRO ITALIA PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Giovedì 10 Novembre 2016 23:37

camerino rugbyIl Cus Camerino Rugby si mobilita per raccogliere fondi a seguito del terremoto che ha colpito il Centro-Italia. Le offerte verranno rendicontate con la dovuta trasparenza ed utilizzate per affrontare gli imprevisti imminenti e riavvare le attività a partire da quelle ludico-sportive che coinvolgono ragazzi e ragazze. Successivamente i fondi raccolti saranno destinati al ripristino della programmazione ordinaria delle attività.

Chiunque volesse partecipare può farlo mediante bonifico bancario sul conto corrente, appositamente aperto, intestato a CUS CAMERINO A.S.D. con il seguente codice IBAN  IT32X0605568830000000014850  

La società ringrazia anticipatamente chi potrà offrire un aiuto concreto ma anche tutti coloro che rivolgeranno un semplice pensiero di amicizia.

 
RUGBY E SOLIDARIETÀ: DAI VETERANS 3MILA EURO PER AMATRICE PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Mercoledì 09 Novembre 2016 22:27

modena-minModena - La pioggia non ha fermato il torneo pro terremotati che ha visto scendere in campo a Collegarola Veterans modenesi, Old Becks Reggio, Old Kings Sudtirolo e rappresentativa nazionale formata da Vigili del Fuoco 
Tremila euro raccolti e la vittoria della solidarietà ovale. Il rugby si è mobilitato sabato scorso a Collegarola, con Veterans modenesi, Old Becks Reggio, Old Kings Sudtirolo e rappresentativa nazionale formata da Vigili del Fuoco protagonisti di un torneo old rugby pro terremotati.
Leggi tutto...
 
IL 5 NOVEMBRE A MODENA MATCH DI RACCOLTA FONDI PER IL SISMA 2016 PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Lunedì 17 Ottobre 2016 08:31

vigili solidaliModena -  La solidarietà ovale si è rimessa in moto; dopo alluvioni e terremoti questa volta si è mossa in occasione del tragico sisma che ha colpito il centro Italia. Tante squadre si sono organizzate con raccolte materiali e fondi che hanno poi fatto arrivare a destinazione, dimostrando che il sostegno non è solo un fondamentale del rugby in campo.

Un altro atto di solidarietà sarà a Modena e vedrà sabato 5 novembre, con inizio alle 14,30, allo ”Stadio del rugby” lo svolgimento di un triangolare fra la squadra dei Veterani locali, il Reggio Emila Old Backs e la squadra over 35 formata da Vigili del Fuoco, che avrà lo scopo di raccogliere un po’ di fondi da devolvere ai comuni disastrati.

Come dire, dai terremotati (quelli del 2012) ai terremotati (quelli del 2016, con la partecipazione di quelli che sono deputati al primo soccorso tecnico urgente, i Vigili del Fuoco che tanto hanno fatto, stanno facendo e faranno per chissà quanto tempo nelle zone colpite. Parecchi dei giocatori che saranno in campo, sono già stati o saranno impegnati nelle zone terremotate con i rispettivi Comandi, ma questo è un modo completamente diverso di rendersi ancora utili.

Leggi tutto...
 
L'AMATORI RUGBY TORRE DEL GRECO ACCREDITATA AL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Lunedì 05 Settembre 2016 13:51

 

servizio civile nazionaleL’Amatori Rugby Torre del Greco SCSDARL comunica di essere stata accreditata per svolgere il servizio civile con autorizzazione della Regione Campania decreto n. 660 del 29/08/2016.

Sicuramente una delle poche società sportive Nazionali ad accreditarsi per il Servizio Civile e quasi certamente l’unica in Campania nell’ambito del Rugby.

L’importanza di tale accreditamento permetterà alla nostra società di partecipare al prossimo bando di servizio civile e permetterà, oltre alla formazione la possibilità di lavoro presso il servizio civile di un determinato numero, forse anche di atleti, per il periodo previsto dai futuri progetti.

Leggi tutto...
 


Pagina 9 di 14
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito