TOP12
FINALE PERONI TOP12, LE DICHIARAZIONI DEL POST-PARTITA PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 18 Maggio 2019 19:39

 

DT3I5098Calvisano (Brescia) – Siamo felici della vittoria, di aver riportato il titolo a Calvisano alla fine di una stagione che non era iniziata nel migliore dei modi. Abbiamo tenuto le redini del gioco e forse Rovigo ha sofferto un poco di calo di tensione dopo il doppio derby in semifinale contro il Petrarca” è la prima analisi a caldo di Massimo Brunello, coach dei neo-Campioni d’Italia del Rugby Calvisano.

Per Agustin Cavalieri, vice-capitano dei bresciani, non poteva esserci addio al campo da gioco più dolce: “Dovevo chiudere un anno fa, dopo la sconfitta con Petrarca in finale mi sono convinto a proseguire per un’altra stagione: sono felice di chiudere con questo titolo” spiega il seconda linea italo-argentino.

Umberto Casellato, head coach dei Bersaglieri, non ha dubbi sui momenti che hanno impresso una svolta alla gara: “Nel primo tempo i calci falliti ci hanno impedito di rimanere a contatto. Nella ripresa, abbiamo sbagliato tutto quanto era possibile sbagliare, non abbiamo rispettato nessun principio del gioco. Abbiamo sbagliato questa partita, non c’entra il doppio confronto con Padova. Ai ragazzi che lasciano Rovigo, un in bocca al lupo e un ringraziamento per quanto hanno dato da questa maglia” dice corto l’allenatore rossoblù.

Matteo Ferro, capitano di Rovigo, trova comunque più di un aspetto positivo nella stagione: “A inizio campionato molti ci davano tagliati fuori dalla corsa per i play-off, lo scudetto sembrava una chimera. Siamo arrivati a giocarci il tricolore e dobbiamo esserne orgogliosi, anche se siamo tutte persone competitive e la sconfitta non può che farci male”

 

 
KAWASAKI ROBOT CALVISANO E’ CAMPIONE D’ITALIA 2019 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 18 Maggio 2019 18:45

 

Risultato CALvROV

AL PATASTADIUM BATTUTA 33-10 LA FEMI-CZ ROVIGO: E’ IL SETTIMO TITOLO
Calvisano (Brescia) – E’ il Kawasaki Robot Calvisano a laurearsi Campione d’Italia 2018/2019. 

La Finale del Peroni TOP12 disputata questa sera al PataStadium di Calvisano, vinta 33-10 sulla Femi-CZ Rovigo, consegna ai bresciani il settimo titolo assoluto nella storia del Club, succedendo all’Argos Petrarca Padova, vincitore nel 2018 ed eliminato quest’anno in semifinale proprio dai Bersaglieri rossoblù.

Decisivo il piede di Paolo Pescetto, numero dieci del Kawasaki Robot Calvisano, eletto Peroni TOP12 Man of the Match e implacabile dalla piazzola nella prima frazione di gioco, con a fine gara una percentuale realizzativa dell’87.5%. 

 

Leggi tutto...
 
Peroni Top12, LA FINALE 2019 AFFIDATA A Marius Mitrea PDF Stampa E-mail
Campionati
Martedì 14 Maggio 2019 14:27

 

fotosportit 62151 prRoma – Marius Mitrea, trentasettenne direttore di gara del gruppo arbitri di Udine, è l’arbitro designato per la Finale del Peroni TOP12 che sabato 18 maggio a Calvisano vedrà Kawasaki Robot Calvisano e Femi-CZ Rovigo l’ottantanovesimo titolo di Campione d’Italia (ore 17.45, diretta Rai Sport e raisport.rai.it dalle 17.35).

Per Mitrea si tratta della quarta finale del massimo campionato nazionale della carriera dopo quelle del 2012, del 2015 e del 2017, la terza che vede sfidarsi per il tricolore tra i gialloneri bresciani ed i Bersaglieri rossoblù.

Leggi tutto...
 
PERONI TOP12, ROVIGO BATTE 18-9 I CAMPIONI D'ITALIA IN CARICA DEL PETRARCA E VA IN FINALE PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 12 Maggio 2019 17:32

 

mischia rovigo petrarca maggio2019Rovigo – Va al FEMI-CZ Rovigo il sesto Derby d’Italia stagionale. Allo Stadio Battaglini i rossoblu battono 18-9 i campioni d’Italia in carica del Petrarca nella semifinale di ritorno del Peroni TOP12 conquistando il pass per la finale di Campionato contro il Calvisano.

Sotto la pioggia battente e il freddo inusuale per il periodo, partono a spron battuto i campioni d’Italia in carica che alla prima occasione utile trovano il vantaggio con Menniti-Ippolito che, dopo una touche sul lato mancino d’attacco, centra i pali con un drop al 2’ sfruttando l’assist di Francescato. Partita molto dura dal punto di vista fisico con ben tre sostituzioni nei primi sette minuti di gioco. Fatica a trovare il bandolo della matassa Rovigo che nei primi 20 minuti soffre molto le iniziative del Petrarca che al 21’ con Menniti-Ippolito prova un altro drop che termina la sua corsa alla base dei pali. Al 23’ arriva la prima azione pericolosa del XV di Casellato con un’iniziativa solitaria di Majstorovic che rompe due placcaggi prima di cedere l’ovale a Ferro che commette in avanti. I rossoblu iniziano ad acquisire fiducia e, spinti dal pubblico del Battaglini, al 29’ con un’azione avvolgente ribaltano il passivo con una meta di Barion sul lato mancino d’attacco con Mantelli che trasforma per il momentaneo 7-3. La squadra di Marcato si rituffa in avanti e al 35’ accorcia le distanze con un calcio piazzato di Menniti-Ippolito che porta ad una lunghezza di distanza la sua squadra. Dai piedi del numero 10 petrarchino arriva il nuovo vantaggio per gli ospiti con un calcio piazzato che vale il 7-9 all’intervallo.

Leggi tutto...
 
PERONI TOP12, LA LAZIO BATTE 16-14 IL VERONA NELLO SPAREGGIO SALVEZZA PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 11 Maggio 2019 18:49

lazio festeggia spareggio salvezza 2019Padova – In un finale al cardiopalma la Lazio batte 16-14 il Verona allo Stadio Plebiscito di Padova aggiudicandosi lo spareggio salvezza e conquistando contestualmente la permanenza nel Peroni TOP12 2019/20 completando la rimonta che li ha visti protagonisti nelle ultime giornate della regular season. Il Verona retrocede in Serie A ad un anno di distanza dalla promozione nel massimo campionato rugbistico italiano.

Gara equilibrata sin dalle prime battute di gioco con due calci piazzati – uno di Mortali e l’altro di Bonifazi – che non spostano l’equilibrio dal risultato. Al 23’ Guardiano trova il varco giusto portando in vantaggio la Lazio sul 10-3. Nella ripresa il Verona spinge sull’acceleratore e con la meta di Pavan al 45’ accorcia le distanze. Bonifazi su calcio piazzato al 50’ riporta a +5 i biancocelesti, ma due calci piazzati di Mortali capovolgono il risultato a 6 minuti dal termine. Il XV di Montella attacca a testa bassa e nelle ultime battute del match trova un calcio piazzato che viene realizzato da Bonifazi e che vale la permanenza nel Peroni TOP12.

Padova, “Stadio Plebiscito” – Sabato 11 maggio 2019
Playout Peroni TOP 12

S.S. Lazio Rugby 1927 v Verona Rugby 16-14 (10-3)
Marcatori: p.t.  2’ cp Mortali (0-3), 8’ cp Bonifazi (3-3), 23’ m. Guardiano tr Bonifazi (10-3) s.t. 45’ m. Pavan (10-8), 50’ cp Bonifazi (13-8), 63’ cp Mortali  (13-11), 74’ cp Mortali (13-14), 78’ cp Bonifazi (16-14)
S.S Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Guardiano,  Coronel, Lo Sasso; Di Giulio (40’ Teresi); Ceballos, Bonavolontà D.; Duca; Filippucci (cap), Pagotto (60’ Ercolani); Malan, Giancarlini; Chalonec (65’ Bolzoni), Baruffaldi, Cafaro (45’ Amendola)
all. Montella
Verona Rugby: Mortali; Buondonno, Pavan, Quintieri; Cruciani, Mckinney; Soffiato (58’ Navarra) ; Zanini (37’ Signore- 63’ Signore);  Rossi, Riccioli; Bernini (65’ Spinelli), Salvetti; Cittadini (65’ Furia), Silvestri (75’ Delfino), D’Agostino
All. Doorey
arb.Mitrea (Udine)
Cartellini: Al 36’ giallo a Duca (S.S. Lazio Rugby 1927)
Calciatori: Mortali (Verona Rugby) 3/4, Bonifazi (S.S. Lazio Rugby 1927) 4/4
Note: giornata nuvolosa a Padova. Presenti circa 2000 spettatori
Punti conquistati in classifica: S.S. Lazio Rugby 1927 4, Verona Rugby 1
Man of the Match: Gianmarco Duca (S.S. Lazio Rugby 1927)

 


Pagina 1 di 364

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

 

registrati-FIR


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito