Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

[VIDEO] BACCHIN, DALLA SERIE A ALL’AZZURRO: “EMOZIONATO, MI GIOCO LE MIE CHANCE”
[VIDEO] BACCHIN, DALLA SERIE A ALL’AZZURRO: “EMOZIONATO, MI GIOCO LE MIE CHANCE” PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Thursday, 26 February 2015 08:11
There are no translations available.

Bacchin primaconvocazione

 

TITOLARE CON LA SCOZIA A POCHI GIORNI DALLA CHIAMATA: “SFIDIAMOLI A VISO APERTO”

Roma – Il volto nuovo della settimana, nel gruppo dell’Italrugby che oggi è volato ad Edinburgo dove sabato affronta la Scozia nella terza giornata di RBS 6 Nazioni (ore 14.30 locali, 15.30 in Italia, diretta DMAX dalle 14.50) è quello di Enrico Bacchin, centro sandonatese della Benetton Treviso: classe 1992, alla prima stagione in PRO12 con la Benetton Treviso, per cui era già stato permit player nel 2013/2014, è insieme a Michele Visentin uno dei due volti nuovi lanciati nel XV titolare dal CT Brunel per la sfida agli highlanders.

Cresciuto con la maglia numero dieci del San Donà, dove ha mosso i primi passi ed ha conquistato la promozione in Eccellenza prima di passare al Marchiol Mogliano, “Bak” ha assaggiato l’azzurro solo lo scorso giugno, a Tblisi: due apparizioni nella ripresa con l’Italia Emergenti.

Ora la partenza dal primo minuto a Murrayfield, in coppia con Luca Morisi con cui, in mezzo al campo, si è messo in evidenza con la Benetton: “Con Luca gioco solo da quest’anno, ma c’è un’ottima intesa. Ci siamo fatti un in bocca al lupo a vicenda – spiega Bacchin – e ci siamo detti di stare tranquilli, di giocare come sappiamo”.

 


CLICCA QUI PER LA VIDEO-INTERVISTA A BACCHIN SUL CANALE YOUTUBE DI FIR

 

Approdato in Azzurro solo domenica sera, alla prima convocazione assoluta, il primo centro sandonatese non si aspettava di trovarsi subito sulle spalle la maglia numero dodici: “Quando il CT ha annunciato la formazione ho pensato “accidenti”...per me è un sogno che si realizza, sono molto felice, non posso ancora dire come reagirò sul campo. Sono onorato di giocare il 6 Nazioni”.

Meno di tre anni fa aveva festeggiato il passaggio nella massima categoria con il Club che lo ha cresciuto e lanciato, ora Bacchin è a quarantotto ore dal debutto internazionale: “No, non avrei pensato di arrivare qui. Basta guardare dove ero tre anni fa, o anche solo l’anno scorso…ma cerco di non pensarci, mi concentro sulla chance che mi viene data. E’ l’anno dei Mondiali, è vero, ma io per ora guardo solo a quello che mi aspetta, alla gara di sabato”.

La Scozia è una squadra difficili, ostica sui punti d’incontro – conclude Bacchin – ma noi siamo sereni, consapevoli delle difficoltà della partita. Vogliamo portare a casa in risultato positivo, andiamo là per sfidarli a viso aperto”.

 

 
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito