Rugby Civita Castellana di nuovo in prima fila per iniziative finalizzate alla solidarietà sociale. PDF Print E-mail
Impegno Sociale
Monday, 10 July 2017 07:55
There are no translations available.

La società rossoblù in collaborazione con l’Aifa Lazio (Associazione Italiana famiglie Adhd), la Fir e con il patrocinio del Coni, daranno vita la primo progetto nazionale pilota battezzato: “ il Rugby risorsa importante”. In pratica si tratta di una iniziativa indirizzata ai ragazzi affetti da disturbo di attenzione/iperattività. Il disegno è stato presentato nel corso della conferenza stampa di Civita Festival poiché nel corso della manifestazione, verranno raccolti dei fondi per sostenere un programma, che prevede la specializzazione dei tecnici e l’inserimento dei ragazzi nei programmi stagionali.     

Perché il rugby ? “ Perché – ha risposto la presidente dell’associazione Cristina Lemme-  il rugby accetta tutti, senza distinzione. La diversità è la regola : perché la palla è ovale e non rotonda e  inoltre ci si mette in gioco con il corpo a corpo che non  possibile in altri ambiti. Il rugby rappresenta l’ambiente ideale per chi come gli adhd ha subito numerosi rifiuti anche in ambito sportivo. L’ambiente è semplice e relativamente privo di distrazione, l’abbigliamento è uguale per tutti e  ciò mette in evidenza che il confronto è sulla base dei valori di rispetto , di lealtà e solidarietà che tutti possono raggiungere”.  Per la Fir è intervenuta Daniela De Angelis, delle segreteria nazionale e coordinatrice delle iniziative sociali: “ Siamo sempre attenti ai progetti sociali dei club – ha detto – che intendiamo supportare per far si che le esperienze individuali diventino patrimonio comune di tutte le società”. Apprezzamenti sono arrivati dal sindaco di Civita Gianluca Angelelli. 

 
 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito