CON CAPITAN PARISSE E LA FONDAZIONE MCDONALD PUOI VINCERE UN VIAGGIO IN GIAPPONE Stampa
Impegno Sociale
Lunedì 05 Agosto 2019 06:49

 

 

A parisse ADS v100Sergio Parisse e Fondazione Ronald McDonald insieme per l’infanzia ospedalizzata: al via la raccolta fondi su Wishraiser che porta i donatori in Giappone con la Nazionale Italiana Rugby

 

Milano- Sergio Parisse, capitano della Nazionale Italiana Rugby, lancia la campagna di raccolta fondi per La Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald sulla piattaforma di contest benefici Wishraiser.com, e, in occasione dei Mondiali di Rugby 2019, porta i donatori in Giappone per incontrarlo. A partire dal 5 agosto e fino al 15 settembre, infatti, è possibile partecipare al contest su www.wishraiser.com/parisse che permetterà di sostenere le attività della Fondazione a supporto delle famiglie con bambini ospedalizzati e, allo stesso tempo, di volare in Giappone per incontrare il capitano Sergio Parisse, assistere ad un allenamento in preparazione al Mondiale di rugby, pranzare con tutta la squadra in ritiro e soggiornare nello stesso hotel della Nazionale. Un’occasione unica per tutti gli appassionati del mondo rugby e di Parisse di entrare a far parte delle attività della squadra e vivere queste forti emozioni sulla propria pelle.

 

Grazie a questo progetto, la Fondazione Ronald McDonald potrà dare un importante supporto alle famiglie e ai bambini che a causa di gravi malattie si trovano costretti a compiere lunghi e dispendiosi spostamenti. Con il ricavato della raccolta fondi, infatti, potranno essere sostenute le attività delle 4 Case Ronald ubicate nelle adiacenze di strutture ospedaliere d’eccellenza e delle 2 Family Room, situate direttamente all’interno dei reparti pediatrici, per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera.

«La raccolta fondi lanciata da Wishraiser e il sostegno di Sergio Parisse alla campagna rappresentano per la Fondazione una rinnovata sinergia tra sport e solidarietà, ormai una tradizione per le nostre attività di fundraising e in grado di regalare bellissimi risultati – ha commentato Fabio Calabrese, Presidente della Fondazione Ronald - Grazie a tutti quelli che vorranno partecipare alla campagna, potremmo essere al fianco delle famiglie quando la cura è lontana da casa e continuare a migliorare il servizio di accoglienza e di aiuto ai genitori e ai loro bambini».

Attraverso una donazione sul sito www.wishraiser.com/parisse sarà possibile sostenere i progetti della Fondazione e allo stesso tempo vivere un’esperienza indimenticabile al fianco di Sergio Parisse, volto della campagna, e la Nazionale Italiana in Giappone per la 9^ coppa del mondo di Rugby. Per partecipare, agli utenti basterà scegliere l’importo della donazione che vogliono fare. Ad ogni donazione corrisponde, oltre che un numero variabile di chance per essere estratti e vincere il grande premio, anche un reward immediato. Tra gli esclusivi reward ci sono: maglia della Nazionale autografata da tutta la squadra, l’ovale autografato e tanti altri gadget e cimeli speciali. Terminata la campagna, avrà luogo l’estrazione che decreterà il vincitore di questa incredibile esperienza con Sergio Parisse.

«Il rugby ingloba i valori di lealtà, rispetto, responsabilità e gioco di squadra e vedere la Nazionale italiana al Mondiale è per noi italiani un grande orgoglio - ha dichiarato Mario Salsano, co-founder e CEO di Wishraiser - Per questo, volevamo dare la possibilità ad un donatore, che supporterà l’impegno della Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, di vivere quest’esperienza da protagonista. Sergio Parisse è il rappresentante perfetto per promuovere la campagna per la Fondazione che svolge un ruolo fondamentale nell’aiutare le famiglie e i loro bambini ad affrontare la malattia e permette loro di rimanere vicini anche lontano da casa. Siamo felici di supportare l’impegno della Fondazione sulla nostra piattaforma».

Da vent’anni in Italia, la Fondazione si occupa di dare accoglienza e supportare le famiglie in un momento difficile come quello della malattia di un figlio, con tutte le complicazioni e le ricadute che questo comporta, in special modo per le categorie più fragili. Attraverso le 4 Case Ronald a Roma, Firenze e Brescia e le 2 Family Room di Bologna e Alessandria, infatti, la Fondazione sostiene migliaia di famiglie con bambini ospedalizzati e le accoglie vicino agli ospedali dove hanno in cura il loro bambino, tenendo la famiglia vicina nel momento del bisogno e consentendo l’implementazione di un modello di cura “Family Centered”.

La Fondazione per l'Infanzia Ronald McDonald Italia è un'associazione no profit, nata nel 1974 negli Stati Uniti e nel 1999 in Italia, con l'obiettivo di creare, trovare e sostenere progetti che contribuiscono a migliorare in modo diretto la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie. Un bambino gravemente malato deve spesso curarsi lontano dalla sua città. Fondazione Ronald si propone di costruire, acquistare o gestire Case Ronald ubicate nelle adiacenze di strutture ospedaliere e Family Room, situate direttamente all’interno dei reparti pediatrici, per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera. Fondazione Ronald tiene la famiglia vicina quando la cura è lontana, perché stare insieme migliora il loro benessere. Attraverso i suoi programmi - Casa Ronald e Family Room - non solo consente l’accesso a cure d’eccellenza, ma supporta le famiglie, permette loro di essere attivamente coinvolte nella cura dei propri figli e favorisce l’implementazione del modello di cura Family Centered Care.

Oggi in Italia le Case sono 4: due a Roma, una a Brescia e una a Firenze, cui si aggiungono una Family Room all’interno dell’Ospedale S. Orsola di Bologna e una all’interno dell’Ospedale Infantile Cesare Arrigo di Alessandria. Dal 1999 ad oggi, nel corso della sua attività in Italia, Fondazione ha supportato più di 40.000 bambini e famiglie, offrendo oltre 200.000 pernottamenti.

Per maggiori informazioni sulla Fondazione, sulle sue attività e su come sostenerla: fondazioneronald.org