DERBY D’ITALIA, ZEBRE RC V BENETTON VALE I PLAYOFF DI GUINNESS PRO14 Stampa
Campionati
Venerdì 26 Aprile 2019 11:49

Pro14MorisiLovottiZerbeBenettonItaliaRugbyIL CT O’SHEA E LO STAFF IN TRIBUNA PER LE ULTIME SCELTE IN CHIAVE RWC
Roma – Ottanta minuti tra i più importanti nella novantennale storia del rugby italiano.

Il Derby d’Italia che domani allo Stadio “Lanfranchi” di Parma (ore 18.00, diretta DAZN) chiude la stagione regolare del Guinness PRO14 mettendo di fronte le Zebre Rugby Club di Michael Bradley e la Benetton Rugby guidata da Kieran Crowley ha, per le due franchigie e per i ventotto Azzurri (dodici tra le Zebre, sedici tra i Leoni) che scenderanno in campo, un peso specifico particolarmente elevato.

In tribuna, il CT Conor O’Shea ed il proprio staff potranno trarre le ultime indicazioni prima di riunirsi, nei giorni a venire, per definire la rosa dei convocati che da giugno, a Pergine Valsugana, inizierà a preparare la Rugby World Cup giapponese del prossimo settembre. 

Ma, in palio, per la Benetton Rugby e per tutto il movimento nazionale, c’è molto di più: il primo, storico passaggio di una delle due franchigie ai play-off del PRO14 da quando, nel 2010/11, ha preso il via l’avventura celtica.

Di più, una conferma ulteriore – dopo le prestazioni delle Nazionali azzurre nell’ultimo 6 Nazioni, dall’U18 alla Maggiore – di aver intrapreso in modo evidente il giusto cammino ed aver consolidato la struttura per poter competere al più alto livello.

Il XV biancoverde di Treviso, terzo nella propria Conference con una lunghezza di vantaggio sull’Edinburgh che insegue i Leoni, deve vincere con il bonus per poter festeggiare da subito la qualificazione, senza attendere l’esito del derby scozzese al via alle 20.35 di domani.

Budd e compagni hanno vinto entrambi i derby natalizi, passando di misura (8-10) a Parma e mostrando una più netta superiorità sul campo di casa di Monigo (28-10) senza però marcare mai quelle quattro mete che domani metterebbero al sicuro l’accesso ai play-off senza attendere l’esito della sfida di Glasgow. 

Nulla, a ventiquattro ore dal derby, appare scontato: le Zebre RC devono fare i conti con un’infermeria piena di internazionali – capitan Castello, Minozzi e Violi tra gli altri – mentre Treviso si presenta nel Ducato con la miglior squadra possibile. Al “Lanfranchi”, però, i bianconeri si sono dimostrati avversario difficile per chiunque e l’ambizione di strappare un posto nel gruppo che preparerà i Mondiali costituirà per molte Zebre una motivazione extra. 

Treviso, dal canto suo, ha dimostrato per l’intera stagione di avere tutte le carte in regola per entrare a far parte dell’elite del rugby continentale di club, arrivando ad un passo dai quarti di finale in Challenge Cup, pareggiando in casa dei Campioni d’Europa in carica del Leinster e collezionando vittorie di pregio come quella su Glasgow lungo il cammino che ha portato i Leoni a questi ultimi, cruciali ottanta minuti. 

Come sempre, l’ultima parola spetterà al campo. 

Queste le formazioni annunciate:

Parma, Stadio “Sergio Lanfranchi” – sabato 27 aprile, ore 18.00
Guinness PRO14, XXI giornata – diretta DAZN
Zebre RC v Benetton Rugby

Zebre RC: Padovani; Bellini, Bisegni, Boni, Elliott; Azzolini, Renton; Giammarioli, Meyer, Mbandà; Biagi (cap), Krumov; Alongi, Fabiani, Lovotti
a disposizione:Luus, Rimpelli, Zilocchi, Ortis, Brown, Palazzani, De Battista, Di Giulio
all.Bradley
Benetton Rugby: Hayward; Esposito, Morisi, Sgarbi, Ioane; Allan (cap), Tebaldi; Halafihi, Steyn, Negri; Ruzza, Herbst; Riccioni, Bigi, Quaglio
a disposizione:Faiva, Traorè, Pasquali, Budd, Lazzaroni, Barbini, Duvenage, Rizzi
all.Crowley
arb. Brace (Irlanda)