PUBBLICATA LA CIRCOLARE INFORMATIVA 2021/22 PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 22 Giugno 2021 10:21

CircolateInformativa2122SEMPLIFICARE E FACILITARE LA RIPRESA DELL’ATTIVITÀ
- Revisione e semplificazione del documento
- Sospensione delle tasse di tesseramento 2021/22
- Aggiornamento dei principi di eleggibilità
- Attività giovanile mista sino all’U13
- Le Società Tutor sostituiranno il progetto FTGI entro il 2022/23
- Serie C maschile in categoria unica

Roma - La Federazione Italiana Rugby ha pubblicato la Circolare Informativa 2021/22, sviluppata secondo principi di facilitazione che, tenendo in massima considerazione le necessità dei Club, consentano per la Stagione Sportiva 2021/22 un’agevole ripresa dell’attività dell’intero movimento.

Semplificare e facilitare sono i principi secondo i quali il Consiglio Federale ha chiesto alla struttura di operare per proporre un documento di più agevole consultazione, coerente nel guidare tutto il sistema-rugby del nostro Paese verso la ripartenza.

Le principali novità introdotte riguardano la possibilità di riaffiliazione in assenza di attività minima svolta nel 2021/22, la sospensione delle tasse tesseramento e dei requisiti di obbligatorietà per la Stagione Sportiva 2021/22, la disputa della Serie C Maschile quale categoria unica, articolata su una fase regionale, una interregionale, una nazionale.

CLICCA QUI PER LA CIRCOLARE INFORMATIVA

L’istituzione delle categorie dispari nel settore Juniores consentirà di anticipare di un anno l’inizio dell’attività giovanile, con la categoria Under 5 di introduzione al rugby riservata per il 2021/22 ai nati nel 2017-2018.

Con la partecipazione e la promozione quali tratti caratterizzanti della ripartenza, l’attività mista di propaganda abbraccerà tutte le categorie dall’U5 all’U13.

Nelle categorie U17 e U19 Maschili viene introdotto - per agevolare l’aggregazione qualitativa - il principio delle Società Tutor, che sostituiranno entro il 2022/23 le franchigie giovanili, con un massimo di cinque Società che potranno associarsi individuando una Società di riferimento verso la quale far confluire i migliori prospetti. Le Franchigie già costituite potranno comunque proseguire l’attività associativa sino al termine della Stagione 2022/23 inclusa. 

La nuova edizione della Circolare Informativa sostituisce il principio della formazione, con la cittadinanza italiana che assume carattere prioritario per l’inquadramento del singolo tesserato, anche ai fini dell’eleggibilità.

In base alla revisione normativa, sono pertanto dalla Stagione 2021/22 non eleggibili e dunque tesserati e considerati a lista gara come stranieri gli atleti che, in possesso della cittadinanza italiana, abbiano disputato incontri internazionali in rappresentanza di una Nazionale estera, secondo la regola n. 8 di World Rugby.

Sono, al contrario e per stessa norma, equiparati ai tesserati cittadini italiani gli atleti non in possesso della cittadinanza italiana che abbiano disputato un singolo test-match con la Nazionale Italiana Seniores Maschile e Femminile. 

Viene infine definita la possibilità di utilizzare a lista gara un massimo di quattro giocatori non italiani nel Peroni TOP10, due giocatori non italiani nella Serie A Maschile e Femminile ed un giocatore non italiano nella Serie B e nella Serie C maschili, nei limiti fissati dalla disponibilità di permessi di soggiorno per atleti extracomunitari messi a disposizione dal CONI. 

 
RAINBOW CUP, BENETTON RUGBY SCRIVE UN PEZZO DI STORIA DEL RUGBY ITALIANO PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 19 Giugno 2021 19:45


AG4I7648

I LEONI ALZANO IL TROFEO DI GUINNESS PRO14, BATTUTI I BULLS SUDAFRICANI 35-8

IL PRESIDENTE INNOCENTI: "PRIMO PASSO DI UNA LUNGA STRADA CHE CI ATTENDE"

Treviso - La Benetton Rugby solleva la Guinness PRO14 Rainbow Cup davanti al pubblico del Monigo, prima squadra italiana a conquistare una grande manifestazione internazionale.

 

L’ultima partita di Kieran Crowley sulla panchina biancoverde - da lunedì sarà a Pergine, alla guida dell’Italrugby - regala una serata storica alla città di Treviso ed a tutto il rugby italiano: la Finale contro i Bulls sudafricani diventa una festa quando sull’orologio rimangono ancora trenta minuti da giocare ed i Leoni conducono 30-8 sulla franchigia di Pretoria, vincitrice della Pool sudafricana.

Per l’estremo azzurro Jayden Hayward, ventisette uscite con l’Italia, è il miglior modo di salutare il Paese che l’ha lanciato, lui neozelandese di nascita, sulla scena dei test-match: insieme a Garbisi, è lui uno dei protagonisti del 35-8 finale con cui Benetton conquista il suo primo trofeo internazionale in fondo ad ottanta minuti di controllo pressoché totale del campo e del gioco. 

I primi venti minuti sono tutti o quasi di marca biancoverde, con l’ala azzurra Ioane che apre le marcature alla bandiera dopo soli cinque minuti e Garbisi che allunga dalla piazzola al ventesimo: gli ospiti producono poco, ma al 23’ Garbisi  evita la meta dopo che una perdita di possesso innesca la fuga sull’’out di Van Vuren.

Tre minuti dopo da penaltouche gli avanti sudafricani mettono in moto il proprio maul sui cinque metri, avanzano centimetro dopo centimetro ed alla fine è l’ala Tambwe a raccogliere e tuffarsi oltre la linea accorciando le distanze, 8-5. 

Garbisi calcia fuori il calcio di rinvio e sulla mischia ordinata che ne segue gli avanti di Pretoria ne approfittano, conquistando da mischia ordinata il piazzato del pareggio che, da metà campo, Smith non sbaglia.
Alla mezz’ora lo score è di 8-8. 

Un minuto e Benetton si riporta in vantaggio: questa volta il calcio di ripresa di Garbisi diventa una touche sui cinque metri che i sudafricani non controllano. L’ovale carambola in area di meta ed è il tallonatore dei Leoni Els a schiacciare: Garbisi non trasforma, 13-8. 

Allo scadere è ancora Els a caricare, portando con se la difesa sudafricana: il numero due trevigiano sembra schiacciare, l’arbitro Murphy ricorre al TMO e concede la meta tecnica che manda le squadre al riposo sul 20-8. 

Al ritorno in campo, Benetton riprende a costruire da dove aveva interrotto, Garbisi lancia Ioane che placcato ai dieci metri inventa un offload per Lamaro che raccoglie e vola in meta. Questa volta Garbisi non sbaglia e porta la squadra di Crowley sul 27-8. 

Il numero dieci della Benetton e della Nazionale, dopo due errori nel primo tempo, prima aggiusta la mira e porta i suoi sul triplo break dalla piazzola (30-8), poi ispira la quinta meta biancoverde con una corsa che si conclude con un passaggio al largo per Padovani, bravo a rientrare verso il centro, eludere la difesa e marcare il 35-8.

Il risultato non cambia più, nonostante un serrate finale degli ospiti che cercano di ridurre il passivo ma si vedono negare una marcatura dal TMO: a Treviso non resta che ricevere la Rainbow Cup dal Presidente Innocenti, mentre il pubblico di Monigo può festeggiare una serata che entra di diritto nella storia della palla ovale italiana.

Treviso, Stadio Monigo - sabato 19 giugno
Guinness PRO14 Rainbow Cup, Finale
Benetton Rugby v Vodacom Bulls 35-8
Marcatori: p.t. 5’ m. Ioane (5-0); 20’ cp. Garbisi (8-0); 27’ m. Tambwe (8-5); 30’ cp. Smith (8-8); 32’ m. Els (13-8); 40’ met adi punizione Benetton Rugby (20-8); s.t. 3’ m. Lamaro tr. Garbisi (27-8); 7’ cp. Garbisi (30-8); 17’ m. Padovani (35-8)
Benetton Rugby: Hayward; Padovani (1’-12’ st. Tavuyara), Brex, Zanon, Ioane; Garbisi (30’ st. Tavuyara), Duvenage (cap, 21’ st. Braley); Halahifi (27’ st. Zuliani), Lamaro, Negri (12’ st. Barbini); Ruzza (12’ st. Herbst), Cannone; Riccioni (32’ st. Alongi), Els (16’ st. Lucchesi), Gallo (16’ st. Nemer)
All. Crowley
Vodacom Bulls: Kriel; Tambwe, van Vuren (10’ st. Aplon), Hendricks, Jacobs; Smith (30’ st. Swart), Van Zyl (30’ st. Burger); Coetzee (cap), Nortje, Carr (22’ st. Uys); Uys (10’ st. Swanepoel), Steenkamp; Smith (10’ st.) Gqoboka, Grobbelaar (22’ st. Erasmus), Steenekamp (10’ st. Van Rooyen)
All. White
Guinness PRO14 Man of the Match: Garbisi (Benetton Rugby)
Arb. Murphy (IRFU)
Calciatori: Garbisi (Benetton) 3/6; Smith (Bulls) 1/2

 

 

 

 
LO UNITED RUGBY CHAMPIONSHIP LANCIA UNA NUOVA ERA PER IL RUGBY DI CLUB PDF Stampa E-mail
Slide
Martedì 15 Giugno 2021 06:12

logourc2021Lo United Rugby Championship prenderà il via nel Settembre del 2021, con i migliori club del rugby sudafricano (Cell C Sharks, DHL Stormers, Emirates Lions e Vodacom Bulls) che si uniranno a quelli di Guinness PRO14 per dare vita a una lega a sedici squadre di caratura internazionale.

Lo United Rugby Championship sarà più grande, più affascinante e più forte dei tornei che lo hanno preceduto. Squadre da cinque Paesi più in vista nel panorama rugbistico globale come Irlanda, Italia, Scozia, Galles e Sudafrica parteciperanno ad una Lega di Super Club che farà della differenza una forza, sostenendo gli atleti loro percorso, una manifestazione in grado di rappresentare con orgoglio tutti coloro che sono coinvolti nel Gioco.

Fuori dal campo, lo United Rugby Championship si impegnerà a garantire ai propri giocatori una piattaforma adeguata a raccontare le proprie storie, in modo da ispirare con i loro risultati sul campo e nella società civile una nuova generazione di talenti rugbistici, testimoniando al tempo stesso agli appassionati come il rugby sia uno sport per tutti. 

Leggi tutto...
 
FIR AVVIA LA REVISIONE DELL’ALTO LIVELLO CON LA RIUNIONE DI VERONA PDF Stampa E-mail
Slide
Domenica 13 Giugno 2021 05:59

fotosportit 82750 prFRANCHIGIE PRO14 E CLUB DEL PERONI TOP10 AL CUORE DELLA FORMAZIONE D’ELITE
DIBATTITO CON TUTTE LE PARTI PER LA GESTIONE DEI PERMIT PLAYERS

  • La “Riunione di Verona” primo passo nella revisione dell’alto livello italiano
  • La competitività delle Nazionali FIR al centro di una progettualità condivisa
  • Processi condivisi e scambio costante di informazioni tra FIR, Franchigie, TOP10
  • Revisione e ottimizzazione del processo formativo d’alto livello e dei permit players
  • Maggiori risorse e coinvolgimento del rugby di base nella formazione degli atleti  

  • Verona - Con una riunione che ha coinvolto gli staff di tutte le squadre nazionali, delle franchigie e dei Club del Peroni TOP10 al Payanini Center di Verona giovedì 10 giugno la Federazione Italiana Rugby ha mosso il primo passo del percorso di revisione del proprio alto livello.
     
    Il Presidente federale Innocenti ed il Vice-Presidente Vicario Morelli, Capo Delegazione della Nazionale maschile, insieme ai vertici tecnici della FIR - il Direttore Tecnico Pacini, il CT Crowley, il Responsabile dell’Alto Livello Smith e quello della formazione giovanile  d’elite Aboud - hanno avviato con l’incontro di Verona un nuovo processo di condivisione che, nel corso del prossimo biennio, porrà le basi per uno sviluppo armonico ed integrato del rugby italiano d’elite.
    Leggi tutto...
     
    COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO FEDERALE FIR DEL 12 GIUGNO PDF Stampa E-mail
    Slide
    Sabato 12 Giugno 2021 17:48

     FB 1200x900

    Roma - Il Consiglio Federale di FIR si è riunito oggi sabato 12 giugno in video-conferenza. 

    L’assise ha approvato all’unanimità la Circolare Informativa che, con importanti aggiornamenti e semplificazioni, verrà pubblicata nei prossimi giorni.

    Francesco Urbani è stato nominato Responsabile del Rugby di Base e riporterà al Direttore Tecnico Daniele Pacini.

    Il Consiglio ha completato la composizione della Commissione “Rilancio Sud” della quale entrano a far parte - al fianco dei membri precedentemente nominati Menga (Presidente), Morelli e Festuccia - Giuseppe Artuso, Silvia Gaudino, Massimo Giovanelli e Fabrizio Senatore. 

    Infine, il Vice-Presidente Antonio Luisi è stato nominato Presidente della neocostituita Commissione Calendari.

     

     


    Pagina 1 di 38

    facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR
    • Sponsor FIR

    covid-faq-fir

    banner-assemblee-comitati-fir2021

    Banner 300x150

    sportpertutti-2021

    banner sitofederugby

     

    banner-newsletter-2020


    I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

    Ho letto e accetto i cookies di questo sito