I PROMETTENTI AZZURRINI LUCA ANDREANI E ION NECULAI SI LEGANO ALLE ZEBRE RUGBY PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 22 Luglio 2021 08:29

zebreandreaniI PROMETTENTI AZZURRINI LUCA ANDREANI E ION NECULAI SI LEGANO ALLE ZEBRE RUGBY

I DUE GIOVANI AVANTI SONO PRONTI AD ESORDIRE NELL’EPCR CHALLENGE CUP E NEL NUOVO TORNEO INTERNAZIONALE UNITED RUGBY CHAMPIONSHIP

Parma, 21 luglio 2021 – Il pacchetto di mischia delle Zebre Rugby si rinforza con l’ingresso dei due avanti della NazionaleU20 Luca Andreani e Ion Neculai, entrambi reduci dal Sei Nazioni di categoria che ha visto l’Italia chiudere il torneo al quinto posto dopo la vittoria col punto di bonus contro la Scozia.

Il capitano degli Azzurrini e il giovane n° 3 hanno infatti raggiunto un accordo centralizzato con la Federazione Italiana Rugby con la quale saranno legati fino al 30 giugno 2024.

Il flanker bresciano e il pilone destro toscano sono stati dunque assegnati alla rosa della franchigia federale con sede a Parma con l’obiettivo di proseguire il loro positivo percorso di crescita nel rugby internazionale e di competere con i multicolor nell’EPCR Challenge Cup e nel nuovo prestigioso torneo United Rugby Championship al via a fine settembre.

Clicca e leggi il comunicato della Federazione Italiana Rugby

Luca Andreani è nato a Manerbio in provincia di Brescia il 19 aprile 2001. All’età di nove anni intraprende la sua esperienza nel mondo del rugby, seguendo le orme del padre Battista, ex mediano di mischia del Rugby Calvisano.

Dopo aver vestito i colori della Bassa Bresciana Rugby – uno degli oltre 100 club affiliati alla “Zebre Family” –, il giovane terza linea è quindi approdato al Centro di Formazione Permanente di Milano e successivamente al Rugby Rovato con cui partecipa al campionato U18 elite ed esordisce in Serie B con la squadra seniores.

Raggiunta la maggiore età, Andreani entra nell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” con cui debutta nel campionato nazionale di Serie A e riceve la sua prima convocazione con l’Italia U20.

Proprio come Neculai, il flanker lombardo ha indossato la maglia dell’Italia U17 e U18 prima di esordire con la Nazionale U20 al Sei Nazioni di categoria dello scorso anno.

Tornerà in campo con gli Azzurrini nel 2021, questa volta da capitano, guidando i suoi compagni di squadra in ognuna delle cinque sfide del Sei Nazioni da poco conclusosi in Galles e segnando egli stesso una meta nel successo pieno contro la Scozia.

Le prime dichiarazioni del capitano dell’Italia U20 Luca Andreani, neo-innesto in terza linea delle Zebre Rugby: “Essermi unito alla rosa delle Zebre rappresenta una grossa opportunità di crescita a 360°, sia per l’alto livello dello staff tecnico e sia per la grande esperienza dei miei prossimi compagni di squadra, da cui cercherò di apprendere il più possibile. Porto con me tanta voglia di lavorare, di mettermi in gioco e di imparare. La maglia della nazionale maggiore è un grande sogno fin da quando ero bambino. Adesso sono però concentrato nel far bene e nel cercare di guadagnarmi un posto in squadra. Non vedo l’ora di poter iniziare ad allenarmi perché questo livello mi dà tanti stimoli e mi incita a migliorarmi”.

Nato a Chisinau in Moldavia il 25 gennaio 2001, Ion Neculai ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza all’Isola d’Elba dove si trasferì all’età di due anni insieme alla famiglia. Il giovane pilone destroha iniziato a giocare a rugby all’età di nove anni con l’Elba Rugby, ricevendo successivamente la chiamata per il Centro di Formazione Permanente di Prato dove inizierà a perfezionarsi come pilone. Ion è quindi approdato nella rosa dei Cavalieri Union Rugby, portando parallelamente avanti il suo percorso con le nazionali giovanili.

Già protagonista con la maglia dell’Italia U17 e U18, il promettente toscano ha debuttato con l’Italia U20 al Sei Nazioni 2020 purtroppo interrottosi per via della sopraggiunta emergenza “Covid-19”. Con gli Azzurrini è tornato in campo nel Sei Nazioni 2021, prendendo parte ad ognuna delle cinque sfide della prestigiosa kermesse europea, segnando tre mete e rendendosi autore di un’ottima prova in mischia chiusa e nel gioco aperto.

Dopo due stagioni a Remedello nell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, Neculai approda dunque alle Zebre Rugby con cui è in procinto di debuttare nel nuovo torneo internazionale United Rugby Championship al via a settembre e nella coppa europea Challenge Cup.

Le dichiarazioni del nuovo pilone destro delle Zebre Rugby Ion Neculai: “Sono molto felice di aver ricevuto questa opportunità, ringrazio tutti gli allenatori e i preparatori che mi hanno seguito e sostenuto fin da quando ho iniziato a giocare a rugby. Ho sempre sognato di poter raggiungere questo livello, non vedo l’ora di tornare ad allenarmi e di scendere in campo con i miei nuovi compagni di squadra. Darò il massimo per ritagliarmi un posto in rosa, per giocare quante più partite con le Zebre e soprattutto per continuare a crescere e a migliorarmi per continuare a restare nel giro della Nazionale”.


La scheda di Luca Andreani

Nome: Luca

Cognome: Andreani

Nato a: Manerbio (BS)

Il: 19/04/2001

Altezza: 190 cm

Peso: 103 kg

Ruolo: terza linea

Honours: Italia U20, Italia U18, Italia U17

Caps: 0

Presenze nello United Rugby Championship: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 0

Presenze in EPCR Challenge Cup: 0

Club precedenti: Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, Rugby Rovato, Bassa Bresciana Rugby

Instagram: @luca_andreani_

La scheda di Ion Neculai:

Nome: Ion

Cognome: Neculai

Nato a: Chisinau (MDA)

Il: 25/01/2001

Altezza: 189 cm

Peso: 135 kg

Ruolo: pilone destro

Honours: Italia U20, Italia U18, Italia U17

Caps: 0

Presenze nello United Rugby Championship: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 0

Presenze in EPCR Challenge Cup: 0

Club precedenti: Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, Cavalieri Union Rugby, Elba Rugby

Instagram: @ion_neculai_3

 

 
LEONARDO MARIN SI UNISCE AL BENETTON RUGBY PDF Stampa E-mail
Campionati
Mercoledì 21 Luglio 2021 16:39

benettonmarinIl Benetton Rugby è lieto di comunicare che Leonardo Marin si unirà alla franchigia biancoverde. Il mediano d’apertura, protagonista sino ad una settimana fa con l’Italia Under 20 che ha partecipato al Sei Nazioni di categoria, si aggregherà al resto del gruppo a partire dal 12 agosto.

Nato a Mestre il 23 febbraio 2002, Leonardo Marin è un mediano d’apertura tra i più promettenti a livello nazionale e nel panorama giovanile a livello internazionale. Marin è un utility back che sa giocare anche da estremo. Cresciuto all’Accademia Nazionale Ivan Francescato, nell’ultima annata Marin ha difeso i colori del Mogliano Rugby. Durante l’estate in corso ha militato con l’Italia Under 20 nel Sei Nazioni di categoria, giocando tutte e cinque le partite, segnando una meta e siglando in totale 23 punti.

Infine si precisa che Leonardo Marin, così come i già annunciati Gianmarco Lucchesi e Lorenzo Pani, farà parte degli atleti sotto contratto centralizzato con la Federazione Italiana Rugby.

 

 
ANDREANI, LUCCHESI, MARIN, NECULAI E PANI FIRMANO CON FIR PDF Stampa E-mail
Campionati
Mercoledì 21 Luglio 2021 07:23

 

fotosportit 93347 prCONTRATTI CENTRALIZZATI PER I GIOVANI ATLETI ASSEGNATI A BENETTON E ZEBRE RC
Roma - La Federazione italiana Rugby è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo centralizzato con gli atleti Luca Andreani, Leonardo Marin, Ion Neculai, Lorenzo Pani e Gianmarco Lucchesi. 
 
Il rinnovo di Lucchesi e la firma del contratto centralizzato da parte dei quattro atleti provenienti dalle strutture formative di FIR segna una nuova evoluzione del progetto tecnico, volto a garantire il migliore sviluppo possibile verso l’alto livello per i più interessanti prospetti del movimento nazionale, attraverso il loro inserimento nelle rose di Benetton Rugby e Zebre Rugby Club, secondo i principi condivisi con la Riunione di Verona del giugno 2021. 
 
 
Con la sottoscrizione del contratto da atleti emergenti di interesse nazionale, gli atleti contrattualizzati con FIR saranno assegnati alle franchigie italiane partecipanti allo United Rugby Championship ed alle competizioni organizzate da EPCR per la durata dell’accordo. 
 
Lucchesi, tallonatore classe 2000, è attualmente in forza alla Benetton Rugby ed ha fatto il proprio debutto in Nazionale Maggiore lo scorso 24 ottobre a Dublino, nel recupero dell’incontro di Guinness Sei Nazioni contro l’Irlanda: l’avanti livornese si è legato alla Federazione sino al 30 giugno 2023. 
 
Il flanker Andreani ed il pilone destro Neculai, classe 2001, hanno sottoscritto un contratto sino al 30 giugno 2024 mentre i trequarti Pani e Marin, entrambi classe 2000, saranno legati a FIR sino al 30 giugno 2025: i quattro giovani emergenti di interesse nazionale, dopo essere stati protagonisti nelle scorse settimane con la maglia dell’Italia U20 al Sei Nazioni di categoria in Galles, inizieranno nei prossimi giorni a lavorare con le Franchigie a cui saranno assegnati da FIR. 
 
I contratti centralizzati con gli atleti emergenti di interesse nazionale presentano, dalla Stagione 2021/22, una serie di modifiche alle clausole rispetto ai format precedentemente in uso.
 
Nel corso dell’ultimo decennio il progetto tecnico della Federazione è andato costantemente evolvendosi, com’è inevitabile in un contesto sportivo di alto livello come quello come cui il rugby italiano deve confrontarsi. Con l’accordo sottoscritto con quattro giovani atleti emergenti di interesse nazionale e la conferma di Lucchesi, che ha già trovato spazio sia a Treviso che in azzurro, muoviamo un nuovo passo in avanti nella programmazione di medio e lungo termine del nostro rugby d’elite, guardando ben oltre la prossima edizione della Rugby World Cup. 
Mettiamo i nostri giovani nella condizione di maturare ad alto livello nelle migliori condizioni, ed alle nostre due franchigie di contribuire attivamente alla crescita di quanto di meglio il nostro movimento sa produrre, consolidando al loro interno quel DNA italiano che riteniamo essere centrale nella nostra crescita sul palcoscenico internazionale. Siamo felici che Luca, Leonardo, Ion, Lorenzo e Gianmarco abbiano accolto la nostra proposta di legarsi stabilmente al rugby italiano e ansiosi di vederli mettersi in mostra con Benetton e Zebre RC, alzando la competizione interna all’interno delle nostre due Franchigie, anche in chiave Nazionale” ha dichiarato il Responsabile dell’Alto Livello FIR, Franco Smith. 

 

 
SERIE A MASCHILE E FEMMINILE E SERIE B AL VIA IL 17 OTTOBRE PDF Stampa E-mail
Campionati
Lunedì 19 Luglio 2021 13:31

 

infografica camp 2021Roma - Il Consiglio Federale, sentita la presentazione del Direttore Tecnico Daniele Pacini nel corso della riunione del 16 luglio, ha ufficializzato le formule e le date di disputa dei Campionati Nazionali Seniores e Juniores per la stagione sportiva 2021/22.

La pianificazione approvata dal Consiglio tiene conto del complesso contesto storico che il Paese sta ancora vivendo e, pur nell'intendo di favorire la piena ripresa dell'attività agonistica, mantiene la massima attenzione nei confronti delle disposizioni che le autorità competenti hanno fornito e continueranno a fornire in base all'evoluzione della pandemia.

Garantendo il diritto sportivo, ogni campionato manterrà l'assegnazione dei Titoli ed il riconoscimento delle promozioni, mentre, per agevolare l'operato dei Club e consentire il ritorno graduale e consapevole alle competizioni, è stato disposto - con la sola eccezione del Campionato Italiano Peroni TOP10 - il blocco delle retrocessioni in ogni campionato.

Le formule del Campionato di Serie A Maschile, Serie A Femminile e Serie B sono definite sulla base dello storico riferito all'ultima stagione programmata e sui diritti maturati dalle società nelle stagioni precedenti. Le formule potrebbero subire modifiche e adattamenti nel caso di sostanziali e significative variazioni che dovessero evidenziarsi in fase di iscrizione al campionato da parte delle società aventi diritto.  Il termine ultimo per l'iscrizione a dette competizioni è il 6 agosto 2021.

La formula della massima divisione femminile tiene conto degli impegni internazionali che l’Italdonne è chiamata a sostenere nel corso della stagione sportiva 2021/22:  qualificazioni alla WRWC (settembre), eventuale torneo di ripescaggio per la Coppa del Mondo (gennaio) e Sei Nazioni 2022.

Leggi tutto...
 
L’EX PILONE DELLA NAZIONALE ARGENTINA EMILIANO BERGAMASCHI È IL NUOVO ALLENATORE DELLA MISCHIA DELLE ZEBRE RUGBY PDF Stampa E-mail
Campionati
Lunedì 28 Giugno 2021 18:35

Bergamaschi comunicato

[Emiliano Bergamaschi dà indicazioni agli avanti della Nazionale Argentina - UAR]

L’EX PILONE DELLA NAZIONALE ARGENTINA EMILIANO BERGAMASCHI È IL NUOVO ALLENATORE DELLA MISCHIA DELLE ZEBRE RUGBY

IL 47ENNE ITALO-ARGENTINO È STATO ASSISTENTE ALLENATORE DEI PUMAS AL MONDIALE DEL 2015

Parma, 28 giugno 2021 – Zebre Rugby Club comunica di aver raggiunto un accordo con l’ex pilone della Nazionale Argentina Emiliano Bergamaschi, il quale ricoprirà l’incarico di allenatore della mischia della franchigia con sede a Parma fino al 30 giugno 2023.

Già assistant coach dei Pumas alla Coppa del Mondo del 2015, il 47enne originario di Paraná entra nello staff tecnico presieduto dall’Irlandese Michael Bradley dove svolgerà il ruolo di assistente allenatore al fianco di Fabio Roselli e in sostituzione di Andrea Moretti, nominato allenatore degli avanti della nazionale italiana.

Le dichiarazioni del Presidente di Zebre Rugby Club Michele Dalai: “Siamo felici di accogliere Emiliano Bergamaschi e siamo sicuri che grazie alle Zebre saprà dimostrare anche in Europa e Sudafrica il suo grande talento e la straordinaria preparazione tecnica nell'allenare il reparto degli avanti. A nome del club do ad Emiliano un caloroso nella nostra famiglia. Bergamaschi è un allenatore con origini legate al nostro territorio, ci aiuterà a rendere ancora più solido il senso di appartenenza, prossimità e condivisione di valori”.

Nato a Paraná il 4 maggio 1976, Emiliano Bergamaschi è cresciuto nelle giovanili del Club Atlético Estudiantes de Paraná, il club della sua città natale dove ha mosso i primi passi anche il centurione Azzurro Martín Castrogiovanni.

All’età di diciotto anni l’ex n° 1 si trasferisce a Rosario dove intraprende con successo la carriera universitaria in odontoiatria, svolgendo parallelamente quella rugbistica col Club Atlético del Rosario con cui vince nel 2000 il torneo provinciale.

L’anno seguente arriva l’esordio con i Pumas: il 23 maggio 2001 Bergamaschi scende in campo da titolare nella sua prima e unica gara con la nazionale maggiore, sconfiggendo 44-16 gli Stati Uniti ad Hamilton in Canada nel secondo turno del campionato panamericano vinto proprio dall’Argentina.

Prima di allora Emiliano ha rappresentato i colori della nazionale emergenti Argentina A, oltre che quelli dei Pumitas U19, arrivando fino alla finale del mondiale di categoria del 1995 perso contro la Francia.

Sempre nel 2001 l’ex n° 1 si trasferisce in Inghilterra dove debutta nel massimo campionato inglese e in Champions Cup con i Bristol Shoguns. Nel 2003/04 Emiliano firma il suo passaggio ai Saracens con cui esordisce anche in Challenge Cup e disputa la sua ultima stagione in Premiership, prima di chiudere la carriera da giocatore nel 2008 col club transalpino di Rouen nel campionato di terza divisione francese.

Una volta appesi gli scarpini al chiodo, l’ex pilone dei Pumas intraprende il suo percorso da allenatore. Dopo aver ricoperto diversi ruoli di tecnico e consulente all’interno della federazione argentina, Bergamaschi viene nominato nel 2013 assistente allenatore della franchigia dei Pampas XV con cui partecipa al prestigioso torneo provinciale dell’emisfero australe Vodacom Cup.

Nel 2015 entra a far parte dello staff tecnico della Nazionale maggiore, affiancando il capo allenatore Daniel Hourcade sulla panchina dei Pumas che chiudono al quarto posto il loro cammino alla Coppa del Mondo in Inghilterra.

Nello stesso anno diventa head coach della selezione Argentina XV, vincitrice del torneo sudamericano UruCup.

Nel 2016 si è aggiunge allo staff tecnico dei Jaguares, curando per quella stagione la mischia e la rimessa laterale della franchigia argentina da poco istituita per partecipare al massimo campionato australe Super Rugby.

Dopo aver allenato nel 2018 la selezione Sudamerica XV, Emiliano debutta nel campionato di massima divisione sudamericano. Nel 2020 guida da assistente allenatore il club paraguaiano Olímpia Lions, mentre nel 2021 assume l’incarico di capo allenatore della neonata franchigia con sede a San Paolo dei Cobras Brasil XV, entrando anche nello staff tecnico della nazionale maggiore brasiliana.

Bergamaschi – che vanta radici emiliane, discendendo da una famiglia originaria di Vallalta in provincia di Modena – ha il doppio passaporto italo-argentino ed è in procinto di intraprendere la sua nuova esperienza alle Zebre Rugby a luglio, a conclusione della prima fase del torneo tra nazioni americane organizzato da World Rugby per la qualificazione ai Mondiali del 2023 in Francia.

Le prime dichiarazioni del neoallenatore della mischia delle Zebre Rugby Emiliano Bergamaschi: “Innanzitutto, è un onore essere stato selezionato per allenare una squadra internazionale che partecipa ad una competizione di questo livello. Lavorare in uno staff con talento e grandi personalità sarà una bella opportunità di crescita che mi permetterà di portare la mia competenza ed esperienza nell’ambiente del club. Il trasferimento a Parma sarà anche un’occasione per me e la mia famiglia di vivere nella terra dei nostri nonni e apprendere la cultura italiana. Il mio principale obiettivo sarà innanzitutto quello di ricambiare la fiducia riposta nei miei confronti e le aspettative del club, ma anche quello di migliorare il gioco delle Zebre e la crescita dei giocatori nel massimo delle mie possibilità”.

 


Pagina 1 di 588

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

logo-urc-2021-300

CALENDARIO Guinness PRO14

logo-urc-2021-300
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

Banner 300x150

sportpertutti-2021

banner sitofederugby

banner_pdf

european rugby14

challenge cup

 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito