Nazionali Azzurre
ITALRUGBY, BISEGNI SALUTA LA NAZIONALE: "VISSUTO MOMENTI INDIMENTICABILI" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 05 Novembre 2020 13:27

bisegni italia 2020Roma – Giulio Bisegni, trequarti delle Zebre Rugby Club, 16 caps tra il 2015 ed il 2020, ha annunciato oggi il proprio ritiro dall'attività internazionale. Il centro romano – classe 1992, cresciuto nella Lazio e attualmente in forza alla franchigia federale delle Zebre – dopo una riflessione ponderata ha deciso di lasciare la maglia azzurra per concentrarsi sull'attività della franchigia multicolor e sulla propria vita familiare. 

“A 28 anni sento di aver dato tutto quello che potevo alla maglia dell’Italia – ha dichiarato Giulio Bisegni – ed oggi le priorità sono costituite dalla mia vita privata, dalle Zebre e dal completamento del mio percorso universitario. E’ stata una scelta difficile, ma ragionata sino all’ultimo momento. Ricordo perfettamente ogni istante del mio esordio a Twickenham il 14 febbraio del 2015. Trovarsi a 23 anni nel tempio del Rugby contro una delle squadre più forti al mondo non capita tutti i giorni. Ho amato profondamente ogni giorno vissuto in ritiro con la maglia azzurra e sono grato per tutte le opportunità che mi sono state concesse. L’ambiente della Nazionale mi ha permesso di vivere esperienze dal punto di vista umano e professionale che resteranno un ricordo indelebile: ho conosciuto persone che col tempo sono diventati amici e realizzato il sogno di partecipare ad un Mondiale. Nel rugby, come nella vita, ogni scelta può condizionare la tua azione per arrivare alla meta: un passaggio, un off-load, un turnover. Sarò il primo tifoso degli Azzurri e sono orgoglioso di aver fatto parte di questo gruppo che sono sicuro con il tempo raccoglierà i frutti del lavoro che duramente viene svolto giorno dopo giorno. Ringrazio tutti i giocatori e i componenti dello staff della Nazionale per il supporto che mi hanno dato dal primo all’ultimo giorno di raduno vissuto insieme” ha concluso il giocatore in forza alle Zebre.

“Rispetto la scelta di Giulio – ha sottolineato Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale – che, come in ogni frangente della sua permanenza nel raduno Azzurro sotto la mia gestione, si rivela essere una persona profondamente matura. La vita ci pone davanti quotidianamente scelte da affrontare, spesso dure. Ho avuto il piacere di lavorare con un uomo, prima di un giocatore, che sin da subito si è messo a disposizione dello staff tecnico contribuendo, insieme al gruppo dei “Leaders”, alla crescita di questo gruppo. Auguro a Giulio di raggiungere tutti gli obiettivi che si è prefissato nella vita privata”.

 

 
ITALIA, I CONVOCATI PER I CATTOLICA TEST MATCH E LA AUTUMN NATIONS CUP 2020 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 03 Novembre 2020 10:53

 

convocatiscoziaRoma - La Nazionale Italiana Maschile tornerà a radunarsi a Roma giovedì 5 novembre per preparare i quattro appuntamenti di un’inedita finestra autunnale, dove i Cattolica Test Match interni del 14 e 21 novembre vanno ad inserirsi nel più ampio panorama dell’Autumn Nations Cup, manifestazione inedita in cui, alle Sei Nazioni del Torneo, si aggiungono eccezionalmente Georgia e Fiji.

 

Trenta gli atleti convocati dal capo allenatore dell’Italia, Franco Smith, per le sfide interne firmate dal main-sponsor azzurro Cattolica Assicurazioni del 14 novembre contro la Scozia del 21 novembre contro Fiji e per quella esterna del 28 novembre contro la Francia: l’esito dei tre incontri determinerà il piazzamento di Bigi e compagni nel Girone B della Autumn Nations Cup, portandoli a sfidare fuori casa, il 5 dicembre, la pari classificata del Girone A dove la Georgia affronterà Inghilterra, Galles e Irlanda.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY, CANNONE: "MATCH MOLTO DURO. ATTEGGIAMENTO BUONO, DELUSI DAL RISULTATO" PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 01 Novembre 2020 13:36

cannone touche irlandaRoma – Domenica di partenze per la Nazionale Italiana Rugby con i giocatori che faranno rientro presso i propri domicili nella giornata odierna.

Un match duro, quello contro l’Inghilterra giocato nella giornata di ieri a conclusione del Guinness Sei Nazioni 2020, che ha visto uscire a partita in corso Matteo Minozzi e Edoardo Padovani: l’estremo in forza ai London Wasps in seguito ad uno scontro di gioco – che lo ha costretto a lasciare il campo – ha riportato la frattura delle ossa nasali; Edoardo Padovani – sostituito da Federico Mori nel primo tempo del match – ha subito una lesione muscolare alla gamba destra. Le condizioni di entrambi i giocatori verranno valutate nei prossimi giorni.

Leggi tutto...
 


Pagina 10 di 493

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

banner-assemblea-fir2021

Banner 300x150

sportpertutti-2021

Sito FIR Banner 300X300

banner sitofederugby

keep_rugby_clean
 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito