PRATO, GORI IN VISITA AL REPARTO PEDIATRICO DEL "NUOVO OSPEDALE SANTO STEFANO" PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Lunedì 11 Luglio 2016 10:55

gori prato-minPrato - Venerdì 8 luglio il Nuovo Ospedale Santo Stefano di Prato ha ricevuto una visita speciale. 

Edoardo "Ugo" Gori, mediano di mischia pratese della nazionale italiana rugby e recentemente capitano designato per il tour in USA del nuovo gruppo di Conor O'Shea, ha portato il suo saluto e il suo entusiasmo ai pazienti del reparto pediatrico pratese.


L'iniziativa è nata grazie al rapporto di collaborazione fra PratOvale, AMI Prato e Nuovo Ospedale Santo Stefano attraverso l'interessamento del direttore del Dipartimento Materno infantile, dottor Giansenio Spinelli e del direttore del presidio, dottor Roberto Biagini.

Francesco Ursumando, Presidente di PratOvale ha così spiegato la visita del "gispolotto" più famoso:"PratOvale nasce come gruppo di allenatori del Gispi con obiettivi molto chiari: diffondere i valori del rugby a Prato. Credo che la nostra visita con Ugo Gori, atleta che incarna questi valori in pieno, abbia portato non solo regali ai bambini che abbiamo salutato,  ma una ventata di ottimismo a tutti i piccoli pazienti del Santo Stefano."

 
LA FIR RICONOSCIUTA COME ENTE NAZIONALE A FINALITA’ ASSISTENZIALI PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Giovedì 07 Luglio 2016 07:54

 

 

fotosportit 13508 prAGEVOLAZIONI AMMINISTRATIVE E FISCALI PER LE CLUB HOUSE DELLE SOCIETA’

Roma – Il Ministero dell’Interno, con decreto dello scorso 15 giugno, ha riconosciuto ufficialmente la Federazione Italiana Rugby quale Ente Nazionale con finalità assistenziali.

Si tratta dell’atto finale di un percorso intrapreso da FIR nel corso dell’ultimo anno e volto a garantire alle Società affiliate un efficace supporto nella gestione delle proprie club house, con una serie di agevolazioni fiscali ed amministrative legate alla somministrazione di cibi e bevande che potranno contribuire a semplificare notevolmente l’operatività dei Club.

Leggi tutto...
 
INAUGURATO IERI A NAPOLI IL VILLAGGIO DEL RUGBY PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Venerdì 01 Luglio 2016 11:24

campo 1Napoli - Napoli ha una grande tradizione rugbistica, avendo vinto i suoi primi 2 scudetti nel 1965 e nel 1966 segnando la storia del rugby italiano, e diversi titoli giovanili. Eppure, fino ad oggi la città non aveva una vera casa del rugby né strutture sportive adeguate per coltivare al meglio una passione napoletana che coinvolge sia i ragazzi che hanno conquistato vari titoli giovanili, under 15, under 17 che i più grandi.

Giovedì 30 giugno è una data che entra di diritto nell’albo d’oro del rugby napoletano perché nel complesso Ciano, l’ex base della Nato, è stato inaugurato ieri il nuovo Edison Villaggio del Rugby che nasce per iniziativa dell’associazione Old Rugby Napoli.

Leggi tutto...
 
"PERCORSI DI SPORT, IL RUGBY E LA DIVERSA ABILITÀ" PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Martedì 28 Giugno 2016 14:29

crtPalla ovale protagonista a Rapolano Terme per un’intensa quattro giorni all’insegna dello sport, dell’aggregazione e della socialità. Valori che trovano nel rugby una delle sue massime espressioni e che animeranno un ricco ciclo di incontri, eventi, stage e campus organizzati dal Crete Senesi Rugby. Ospiti d’eccezione dell’iniziativa saranno gli ex Nazionali azzurri Paul Griffen e Ludovico Nitoglia che parteciperanno al convegno “Percorsi di sport, il rugby e la diversa abilità” in programma sabato 18 giugno alle16, all’auditorium delle Terme Antica Querciolaia. L’incontro è organizzato dal Crete Senesi Rugby insieme all’associazione Noi ci siamo e Aibws Onlus, con le quali la società sportiva collabora per numerose iniziative benefiche. Non solo: i due azzurri prenderanno parte anche allo stage rivolto agli allenatori di minirugby che chiamerà nella cittadina termale tecnici provenienti da tutta la Toscana. E’ a partire da giovedì 15 giugno, però, che allo stadio comunale “Ubaldo Passalacqua”, si terrà il un camp estivo di minirugby rivolto ai giovani di età compresa dagli 8 ai 12 anni. Sono già più di 60 gli iscritti dalla Toscana, altri partecipanti arriveranno anche dal Veneto e dal Lazio. Nel fine settimana, infine, la grande festa della palla ovale con il “Rugby Folk Fest”. Venerdì 17 e sabato 18 giugno, infatti, un lungo e divertente terzo tempo animerà il Parco dell’Acqua di Rapolano Terme, con musica dal vivo, braciere, buona tavola, animazioni e divertimenti per grandi e piccini. In occasione del “Rugby Folk Fest”, i punti ristoro apriranno alle 20 mentre l’inizio dei concerti serali è fissato per le 21.30.
Leggi tutto...
 
L’OSCAD INSIEME ALLE FIAMME ORO ED A UNA RAPPRESENTANZA DELLA NAZ. FEMMINILE PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Martedì 28 Giugno 2016 10:34

 

LRoma - Nella mattinata di giovedì 23 giugno,  presso la ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, la Polizia di Stato ha incontrato i bambini in occasione dell’evento denominato “Insieme in Meta per la Legalità” con la partecipazione del gruppo sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro – Rugby e della coordinatrice del settore femminile della FIR, Maria Cristina Tonna.

L’incontro è stata l’occasione per ribadire ai ragazzi che il concetto di sportività, ovvero di competizione attraverso i canoni del rispetto dell’avversario e dei regolamenti, è assimilabile al concetto di legalità intesa come osservanza delle norme.

Gli atleti del gruppo sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro – Rugby e le atlete della Nazionale Femminile Rugby hanno entuusiasmato i presenti rispondendo alle loro domande e curiosità ed è stata particolarmente apprezzata la dimostrazione degli operatori dell’unità cinofila della Questura di Roma che hanno mostrato ai bambini come si addestra e come lavora un cane poliziotto.

All’evento ha partecipato personale della  Direzione Centrale della Polizia Criminale che ha illustrato i compiti e le finalità dell’OSCAD – Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori -, istituito presso il Dipartimento della P.S. e presieduto dal Direttore Centrale della Polizia Criminale.

L’Osservatorio è un ufficio interforze, composto da Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri, che ha il compito di prevenire e contrastare gli atti di discriminazione, curando anche la formazione degli appartenenti alla Forze dell’Ordine. E’ impegnato sul territorio per diffondere la cultura della legalità ispirandosi al pensiero del fondatore Prefetto Antonio Manganelli il quale sosteneva che “alle vittime di discriminazione viene impedito di vivere”.

Notevole è stata la partecipazione dei bambini e delle loro famiglie che hanno apprezzato l’iniziativa e ne hanno condiviso lo spirito.

 

 


Pagina 26 di 31
 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito