FIR E SAVE THE CHILDREN: UNA PALLA OVALE PER IL CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Giovedì 14 Marzo 2019 12:25

stc-logo-fbSabato 16 marzo, in occasione del match Italia-Francia valido per il Sei Nazioni, al via la collaborazione per coinvolgere nella pratica del rugby i bambini e i ragazzi che frequentano i Punti Luce di Save the Children nelle periferie italiane

Federazione Italiana Rugby e Save the Children insieme per contrastare la povertà educativa che colpisce i bambini e gli adolescenti nelle periferie delle città italiane, privandoli di opportunità fondamentali per sviluppare le proprie capacità e costruirsi il futuro che meritano. Una collaborazione grazie alla quale la FIR, attraverso la sensibilizzazione delle società sportive locali ad essa aderenti, potrà coinvolgere nella pratica del rugby e nella conoscenza dei forti valori alla base di questo sport i minori che frequentano i Punti Luce di Save the Children. 

Oggi, nel nostro Paese, più di 7 minori su 10 non svolgono attività ricreative o culturali, come andare al teatro o a un concerto, e più di 4 su 10 non hanno la possibilità di fare sport, tagliati fuori così da opportunità formative essenziali per la loro crescita e per il loro benessere. Non soltanto a causa delle condizioni di svantaggio economico delle loro famiglie, ma anche per la carenza di servizi e spazi adeguati nei territori in cui vivono.

Nell’ambito della nuova collaborazione con Save the Children -l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro –la FIR si impegna così a sensibilizzare le proprie società rugbistiche locali sul tema della povertà educativa con l’obiettivo di coinvolgere nella pratica del rugby i minori che frequentano alcuni dei 24 Punti Luce attivati da Save the Children su tutto il territorio nazionale: spazi che sorgono nelle periferie delle città per offrire ai bambini e agli adolescenti la possibilità di svolgere gratuitamente numerose attività formative, come sostegno allo studio, laboratori artistici e musicali, sport, promozione della lettura e accesso alle nuove tecnologie.Bambini e ragazzi che potranno così aggiungersi ai loro coetanei dei Punti Luce del quartiere Le Vallette a Torino e di Ponte di Nona a Roma che già praticano il rugby grazie, rispettivamente, al coinvolgimento dell’Associazione Polisportiva Valledora di Alpignano e la società Primavera Rugby con il fondamentale sostegno di Fondazione Toffee for Charity Onlus.

L’avvio ufficiale della partnership avverrà sabato 16 marzo allo Stadio Olimpico di Roma, in occasione del match Italia-Francia valido per il Sei Nazioni di cui Save the Children sarà Main Charity Partner, con la sigla del protocollo da parte del Presidente della FIR Alfredo Gavazzi e della Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children Raffaela Milano.

“Ancora troppi minori, nel nostro Paese, sono tagliati fuori da attività formative che sono determinanti per la loro crescita, per il loro sviluppo e per la costruzione delle sane relazioni con i loro coetanei e questo avviene soprattutto in quelle periferie educative dove mancano le opportunità e i servizi e dove colpevolmente si continua a non investire sull’infanzia. Quella contro la povertà educativa è una sfida cruciale e soltanto grazie al lavoro in sinergia di istituzioni, enti, realtà territoriali e scuole e con la creazione di una vera e propria comunità educante, possiamo sperare di vincerla per restituire ai bambini e agli adolescenti il futuro a cui hanno diritto. Per questo siamo estremamente contenti di avviare questa preziosa collaborazione con la FIR, grazie alla quale bambini e ragazzi dei nostri Punti Luce potranno avere l’opportunità di avvicinarsi a uno sport dal forte valore educativo e veicolo di messaggi importanti, quali il rispetto dei compagni e degli avversari, l’importanza del fare squadra e la valorizzazione delle differenze”, ha affermato Raffaela Milano, Direttrice dei programmi Italia-Europa di Save the Children.

Quella di sabato allo Stadio Olimpico sarà una giornata che vedrà assoluti protagonisti anche i bambini e i ragazzi che frequentano regolarmente alcuni dei Punti Luce di Save the Children i quali, oltre a scendere sul terreno di gioco al momento dell’ingresso in campo degli arbitri e ad assistere alla partita dell’Italia contro la Francia, saranno coinvolti, assieme ai loro coetanei iscritti alle società rugbistiche locali, nelle attività sportive che si svolgeranno prima del match presso lo Stadio dei Marmi.

“Il sostegno è uno dei valori fondanti della nostra disciplina e la visione di un rugby altamente inclusivo è centrale per FIR in tutti i suoi progetti sportivi e di responsabilità sociale. Con l’attività congiunta sviluppata insieme a Save The Children vogliamo contribuire attivamente a rendere la pratica sportiva accessibile a tutti. Con il nostro supporto al progetto dei Punti Luce contiamo di offrire un’opportunità di inclusione per i giovani delle periferie e di contribuire a far conoscere anche al di fuori dei normali poli di pratica del nostro sport la palla ovale ed i valori che porta con sé” ha dichiarato Daniela De Angelis, Coordinatrice della Responsabilità Sociale FIR.

In occasione del match Italia-Francia, infine, palloni e magliette autografate dai giocatori della Nazionale italiana saranno messe all’asta tramite la piattaforma Charity Stars (www.charitystars.com), con il ricavato che sarà devoluto a Save the Children.

 
ITALRUGBY, O'SHEA ANNUNCIA IL XV PER L'INGHILTERRA PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Giovedì 07 Marzo 2019 15:00

formazione italia inghilterra marzo2019Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà l’Inghilterra a Twickenham nel match valido per il quarto turno del Guinness Sei Nazioni 2019, partita in calendario sabato 9 marzo alle 16.45 locali (17.45 ITA) e che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre a partire dalle 16.05.

Conferma per Edoardo Padovani nel nuovo ruolo all’ala: l’attuale numero 14 azzurro è andato in meta in tutte le partite fin qui disputate nel torneo. Mediana con Allan e Tebaldi, quest’ultimo rientrato dal primo minuto contro l’Irlanda. Maglia numero otto nuovamente sulle spalle di capitan Sergio Parisse che toccherà quota 137 caps con l’Italrugby – 68 nel Sei Nazioni - e andrà a completare il reparto delle terze linee insieme a Steyn e al rientrante Negri.

Leggi tutto...
 
ITALRUGBY IN PRIMA LINEA INSIEME AL POLICLINICO GEMELLI PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Martedì 05 Marzo 2019 19:19

 

fabiani traorè gemelliRoma, 5 marzo 2019 – Festa di Carnevale in azzurro per i bambini ricoverati nei reparti pediatrici della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Questo pomeriggio, martedì 5 marzo, i giocatori della Nazionale Italiana Rugby hanno fatto visita ai piccoli pazienti dell’UOC di Oncologia Pediatrica, diretta dal professor Antonio Ruggiero, e di Neurochirurgia Infantile, diretta dal professor Massimo Caldarelli.

I nazionali del rugby, che sfideranno sabato 9 marzo l’Inghilterra al Twickenham Stadium di Londra,  in questo ultimo giorno di Carnevale hanno portato doni e sorrisi ai piccoli ricoverati e alle loro famiglie, impegnati anch’essi nella loro “partita” per la guarigione.

Gli atleti della nazionale Oliviero Fabiani e Cherif Traorè insieme ai dirigenti della Federazione Italiana Rugby sono stati accolti dal direttore medico Relazioni esterne ed Eventi della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS Dott. Giorgio Meneschincheri.

Nel corso della visita, organizzata in collaborazione con l’associazione A.g.o.p. Onlus, gli azzurri del rugby si sono intrattenuti con i bimbi e ragazzi ricoverati e hanno donato loro il berretto blu a righe nere della Federazione Italiana Rugby, improvvisando qualche lancio di palla ovale con i piccoli pazienti.

La visita si inserisce nel consolidato rapporto di collaborazione tra la Federazione Italiana Rugby e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS per la gestione di tutte le attività mediche di emergenza sanitaria e di pronto soccorso a favore di pubblico, atleti, loro accompagnatori e del personale in servizio.

A cura dell'Ufficio stampa del Policlinico Gemelli

 

 
GLI AZZURRI DEL RUGBY INCONTRANO IL PROGETTO MIXAR PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Venerdì 01 Marzo 2019 12:44

 

mixarugbycapitolina
Gli Azzurri della Nazionale hanno accolto alcuniragazzi del progetto Mixar provenienti dall’Unione Rugby Capitolina accompagnati dal tecnico Flavio Favale: esperto e discreto li conduce verso gli spalti, dove l’emozione è già un anticipo del fortunato incontro, come lo sono il tepore dell’aria e il sole della primavera romana alle porte.

I minuti che passano tratteggiano una perfetta estetica del rugby: i giocatori azzurri  belli, eleganti, atletici e velocissimi, il verde brillante dei prati, i richiami dei preparatori atletici, la palla ovale che si stenta a seguire con lo sguardo, come se una calamita ne guidasse la traiettoria. 

I ragazzi del Mixar scendono in campo entusiasti e sicuri per la giornata di allenamento: gli azzurri ospitanti  mostrano verso di loro una sincera e ammirevole accoglienza. Si vengono incontro,  si passano la palla sorridenti a sancire subito una zona franca, un linguaggio comune con cui ci si connette senza molto da aggiungere. 

Leggi tutto...
 
ACTIONAID, FIR E DISCOVERY ITALIA DI NUOVO INSIEME CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE PDF Stampa E-mail
Impegno Sociale
Venerdì 01 Marzo 2019 09:35

 

fotosportit 70365 prActionAid, FIR e Discovery Italia di nuovo insieme contro la violenza sulle donne. Parte oggi infatti un’asta di beneficenza con le maglie speciali autografate e indossate dai giocatori dell’Italrugby durante il Cattolica Test Match contro gli All Blacks, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Prima di disputare la partita dello scorso 24 novembre, i giocatori della Nazionale Italiana di Rugby avevano effettuato il riscaldamento indossando delle maglie speciali che riportavano alcuni numeri di una recente indagine Istat sulla violenza contro le donne in Italia, nell’ambito di un progetto di collaborazione tra FIR, ActionAid e Discovery Italia, national broadcaster dei Cattolica Test Match e del 6 Nazioni con il canale 52 DMAX. Un progetto promosso anche all’interno delle iniziative targate Discovery For Good, il brand sotto cui sono raggrupate tutte le attività sociali del gruppo.

L’asta di beneficenza sarà ospitata dalla piattaforma CharityStars e il ricavato della vendita delle magliette special edition andrà a sostegno della seconda edizione del progetto WE GO, cofinanziato dall’Unione europea e realizzato da ActionAid per favorire l’empowerment economico delle donneche hanno subito violenza domestica.

L’asta durerà un mese a partire da oggi, con 3 maglie speciali a rotazione ogni dieci giorni. Le prime saranno le maglie di Parisse, Castello e Pasquali.

 

 


Pagina 1 di 22
 

registrati-FIR


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito