IL RUGBY UNITO PER OTTIMIZZARE IL CALENDARIO INTERNAZIONALE MASCHILE PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 03 Febbraio 2021 06:58

top-world-rugby-lancia-le-sevens-challenger-series-19009Discussioni sul futuro calendario internazionale continuano positivamente e con consultazioni collegiali dopo il raggiungimento di un accordo sui principi che tracceranno la strada per esplorare nuovi, possibili formati di competizione per il rugby a quindici maschile nelle finestre internazionali di luglio e novembre.

World Rugby ha agevolato il processo di consultazione e collaborazione tra le principali Federazioni nazionali, le leghe e le principali competizioni internazionali per Club e l’associazione internazionale dei giocatori, nell’ambizione come di esplorare molteplici opzioni e identificare una soluzione che ottimizzi il player welfare, le opportunità di confronto per le Nazioni emergenti, risultati finanziari per il rugby internazionale e le competizioni professionistiche per Club.

Tre gruppi di lavoro dedicati al format delle competizioni, al player welfare ed alla valutazione dell’impatto economico, con la partecipazione di atleti, rappresentanti di Club e leghe internazionali, hanno esaminato le rispettive peculiarità delle distinte finestre internazionali di luglio e novembre e di una finestra combinata tra le due. Questo processo è stato supportato da uno studio indipendente e obiettivo sul fronte finanziario del panorama internazionale e di Club e da un sondaggio globale tra gli appassionati.

La valutazione dettagliata, che ha ricevuto il favore sia del Comitato per il rugby professionistico che del Comitato Esecutivo di World Rugby, determina che il cambio di format sia la chiave per un aumento di interesse e valore, al tempo stesso confermando come le finestre di luglio e novembre rappresentino il momento ideale per implementare una nuova competizione sotto il profilo del player welfare, delle prospettive finanziarie per le parti in causa, per le televisioni e gli appassionati.
 
I gruppi di lavoro hanno anche identificato una serie di principi per consolidare lo sviluppo di nuovi format di competizione nelle finestre di luglio e novembre:
 
  1. ogni nuovo format di competizione dovrà mirare a migliorare il player welfare nella transizione tra Club e Nazionale, ottimizzando viaggi, recupero e carichi di lavoro con ul ulteriore dialogo improntato alla collaborazione tra competizioni internazionali e nazionali
  2. Ogni nuovo format di competizione dovrà accrescere la competitività globale, offrendo maggiori opportunità per le nazioni emergenti e per lo sviluppo commerciale
  3. Ogni nuovo format di competizione non sarà applicato negli anni di disputa della Rugby World Cup maschile e sarà modificato nell’anno del tour dei British and Irish Lions
  4. Nessuna nuova competizione verrà lanciata prima del 2024
  5. World Rugby, le Nazioni e l’associazione internazionale giocatori continueranno a valutare nuovi possibili format di competizione per ottimizzare la finestra combinata luglio-novembre. Questo processo sottolinea l’importanza del lavoro di gruppo e della consultazione con il rugby professionistico di Club, chiave per il raggiungimento dei migliori risultati per il rugby nel suo insieme

Tutte le parti in causa continueranno a dialogare guidate da questi principi, per esplorare nuovi format di competizione che consentano la miglior relazione possibile tra il rugby internazionale e di Club su base annuale, con la gestione del player welfare al cuore del processo decisionale.

Forti progressi sono stati ottenuti anche nell’ottimizzazione della finestra internazionale femminile su base quadriennale, con l’ambizione di offrire maggiori opportunità alle squadre e supportare al tempo stesso una Rugby World Cup con più squadre e maggiore competitività.

 
SEI NAZIONI ANNUNCIA NUOVE DATE PER I TORNEI FEMMINILE E U20 PDF Stampa E-mail
Slide
Lunedì 01 Febbraio 2021 18:09

 

fotosportit 86883 prTORNEO FEMMINILE RIPROGRAMMATO AD APRILE, L’U20 A INIZIO ESTATE

Sei Nazioni Rugby Limited ha annunciato oggi le nuove date per il Torneo Femminile ed il Torneo U20 2021. Il Sei Nazioni Femminile avrà luogo in aprile, mentre l’Under 20 si disputerà tra giugno e luglio.

L’annuncio odierno segue le raccomandazioni di un gruppo di lavoro dedicato a esaminare le varie opzioni dopo la decisione del 12 gennaio scorso di posticipare entrambe le manifestazioni a causa delle crescenti difficoltà legate al COVID-19.

L’edizione 2021 del Sei Nazioni femminile, al via nel weekend del 3-4 aprile con conclusione il 24 aprile, proporrà una formula nuova e ridotta, simile a quella dell’Autumn Nations Cup, con un week-end di finale che incoronerà la squadra campione del Sei Nazioni Femminile 2021.

La formula prevederà due gironi da tre squadre ciascuno, con una gara interna ed una esterna per ogni squadra. Una volta completata la fase a gironi, le squadre si affronteranno con la pari classificata del girone opposto. Il calendario completo con date, sedi e orari delle partite verrà rilasciato appena possibile.

Sei Nazioni Rugby Limited ha inoltre confermato la propria intenzione di svolgere il Torneo U20 2021 tra giugno e luglio, nella stessa formula prevista ma in un periodo ridotto di tre settimane. Questa pianificazione garantirà a tutte le Sei Nazioni di fornire adeguata esperienza internazionale alla generazione U20 nel corso del 2021.

L’inizio del Torneo è previsto per il 19 giugno 2021 e ulteriore lavoro di pianificazione dovrà essere svolto per definire i dettagli di calendario, sedi e orari, che saranno resi noti a tempo debito.

L’Amministratore Delegato di Six Nations Rugby, Ben Morel, ha dichiarato: “Siamo felici di fare questo annuncio oggi e confermare i nuovi piani per i nostri Tornei femminile e U20. La promozione e lo sviluppo del rugby a ogni livello è una priorità strategica per Sei Nazioni. Vediamo una grande opportunità di crescita nel gioco femminile in particolare e crediamo beneficerà grandemente dallo svolgersi in una finestra temporale dedicate ed essere saldamente sotto i riflettori. La nostra priorità è sempre stata quella di organizzare due fantastiche manifestazioni ma al tempo stesso assicurare che entrambe le competizioni potessero avere luogo in sicurezza, con la massima tutela della salute dei giocatori. Una grande sfida nella ripianificazione del Sei Nazioni femminile è stata la limitatezza della finestra disponibile a causa delle qualificazioni ai Mondiali, dei campionati nazionali, delle finestre di riposo e di preparazione ai Mondiali per le squadre qualificate. Dopo consultazioni con le nostre Federazioni e con altri stakeholders fondamentali è stato definito che aprile sia la finestra migliore per svolgere il Torneo. Il Sei Nazioni U20 è a sua volta una competizione molto importante in termini di sviluppo del giocatore e una pietra miliare per i ragazzi che rappresentano i propri Paesi a questo livello. Annunceremo i dettagli del calendario U20 non appena opportuno”.

Sei Nazioni Femminile 2021
Pool A
Inghilterra, Italia, Scozia

Pool B
Francia, Irlanda, Galles

Calendario
Weekend 3 aprile
Inghilterra v Scozia, Francia v Galles

Weekend 10 aprile
Italia v Inghilterra, Galles v Irlanda

Weekend 17 aprile
Scozia v Italia, Irlanda v Francia

Weekend 24 aprile - Finali
Le squadre della Pool A ospitano le proprie partite in base al piazzamento

 

 
ITALRUGBY, GLI AZZURRI CONVOCATI PER IL RADUNO DI ROMA PDF Stampa E-mail
Slide
Lunedì 25 Gennaio 2021 15:06

 

convocati italia raduno gennaio 2021Roma – Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la lista degli atleti convocati in preparazione all’esordio nel Guinness Sei Nazioni 2021, in calendario sabato 6 febbraio alle 15.15 allo Stadio Olimpico di Roma contro la Francia.

La Nazionale si radunerà nella Capitale giovedì 28 gennaio, successivamente alla presentazione ufficiale in programma al Salone d’Onore del CONI alle 12 del giorno stesso.

Trentadue i giocatori convocati dallo staff tecnico azzurro, con i Leoni Tommaso Allan, Callum Braley, Ignacio Brex, Marco Riccioni e Federico Ruzza resteranno a disposizione del Benetton Rugby si aggregheranno al gruppo nella giornata di domenica.

Il capo allenatore sudafricano si affida alla stessa ossatura del gruppo che ha rappresentato la Nazionale nella scorsa finestra internazionale d’autunno, cui si aggiungono sei esordienti (quattro convocati e due invitati). Nella rosa dei convocati si rivedono in prima linea Riccioni, Traorè e l’esordiente Manfredi, mentre tornano nel raduno azzurro le seconde linee Ruzza e Favretto, entrambi presenti nei raduni che hanno preceduto i recuperi del Sei Nazioni 2020 e la Autumn Nations Cup.

Conferma per il reparto delle terze linee e la mediana, mentre nei trequarti arriva la prima convocazione per Brex, centro del Benetton Rugby.

Invitati Marcello Violi – che prosegue il suo percorso di recupero – Tommaso Boni, Renato Giammarioli e i due esordienti Tommaso Menoncello e Michelangelo Biondelli, quest’ultimo già presente in passato nei raduni dell’Italrugby, per consentire una maggiore disponibilità di partecipanti e continuare a perseguire il processo di allargamento della rosa di atleti per l’attività internazionale.

“I due raduni di Parma e Treviso ci hanno dato indicazioni utili al fine di iniziare nel migliore dei modi il raduno di Roma in preparazione all’esordio nel Sei Nazioni 2021. Abbiamo un gruppo unito e valido che verrà integrato da altri giocatori che hanno già avuto modo di assaporare l’atmosfera dei raduni Azzurri. Da Domenica, con l’arrivo dei giocatori rilasciati alle Franchigie, la rosa sarà al completo e proseguiremo la preparazione verso il match contro la Francia” ha dichiarato Smith.

Questa la lista dei giocatori convocati:

Piloni
Pietro CECCARELLI (Brive, 14 caps)
Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 8 caps)*
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 7 caps)*
Daniele RIMPELLI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
Cherif TRAORE’ (Benetton Rugby, 10 caps)*
Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
 
Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 32 caps) – capitano
Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, 2 caps)*
Marco MANFREDI (Zebre Rugby Club, esordiente)
 
Seconde Linee
Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 8 caps)*
Riccardo FAVRETTO (Mogliano Rugby 1969, esordiente)
Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 11 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 11 caps)
Cristian STOIAN (Fiamme Oro  Rugby, 2 caps)*
 
Terze Linee
Michele LAMARO (Benetton Rugby, 2 caps)*
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 25 caps)*
Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 9 caps)
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 28 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 19 caps)*
 
Mediani di Mischia
Callum BRALEY (Benetton Rugby, 9 caps)
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 41 caps)
Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, 3 caps)
 
Mediani di Apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 60 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 47 caps)
Paolo GARBISI (Benetton Rugby, 5 caps)*
 
Centri/Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 28 caps)
Juan Ignacio BREX (Benetton Rugby, esordiente)
Montanna IOANE (Benetton Rugby, 1 cap)
Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, 5 caps)*
Luca SPERANDIO (Benetton Rugby, 6 caps)*
Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano, 3 caps)*
Marco ZANON (Benetton Rugby, 4 caps)*
 
Atleti Invitati
Michelangelo BIONDELLI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 11 caps)*
Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club, 4 caps)*
Tommaso MENONCELLO (Benetton Rugby, esordiente)*
Marcello VIOLI (Zebre Rugby CLUB, 19 caps)*
*membro accademia FIR Ivan Francescato

 

 
LEONARDO GHIRALDINI ANNUNCIA IL RITIRO DAL RUGBY INTERNAZIONALE PDF Stampa E-mail
Slide
Sabato 23 Gennaio 2021 06:57

ghiraritiro2021 

“RINGRAZIO FAMIGLIA, ALLENATORI, COMPAGNI, TIFOSI: E’ STATO UN VIAGGIO MERAVIGLIOSO”
Roma - Leonardo Ghiraldini esce dalla storia ed entra nella leggenda del rugby italiano. 
Il tallonatore più presente di tutti i tempi in maglia azzurra, 107 caps con la Nazionale, scrive la parola fine su una delle carriere internazionali più prestigiose in novant’anni di storia del nostro rugby, annunciando il ritiro dal palcoscenico dei test-match a 36 anni. 
 
Un ritiro che arriva a qualche mese di distanza da quello dal rugby giocato di Alessandro Zanni, compagno di infinite battaglie e di un numero inquantificabile di stanze d’albergo condivise con Calvisano, Benetton e Italrugby. 
 
Con l’addio del tallonatore padovano all’Italia si chiude idealmente un’epoca, quella della generazione di atleti nati nella prima metà degli Anni ’80 su cui mise gli occhi John Kirwan e che trovarono poi in Berbizier prima, in Nick Mallett poi gli allenatori della maturità sportiva: Sergio Parisse, lo storico capitano dell’Italia oggi al Tolone, è il solo ancora in attività del gruppo che volò a Marsiglia sul finire dell’estate 2007 per la Rugby World Cup francese che avrebbe posto le basi per il lustro successivo.
  
Leggi tutto...
 
SIX NATIONS ANNUNCIA IL POSTICIPO DEI TORNEI FEMMINILE E U20 2021 PDF Stampa E-mail
Slide
Mercoledì 13 Gennaio 2021 15:01

 

fotosportit 86967 prSix Nations Rugby Limited ha confermato oggi che i Tornei U20 e Femminile 2021 non avranno luogo quest’anno nell’abituale finestra di Febbraio e Marzo. 

Il Torneo femminile verrà programmata in una finestra alternativa in primavera o nella prima parte dell’estate.

Six Nations Rugby conferma che definirà i rispettivi format e finestre di disputa per entrambe le manifestazioni congiuntamente alle Federazioni, ai partner televisivi ed a tutti i portatori di interesse. Tutti i dettagli saranno annunciati entro la fine di gennaio.

L’Amministratore Delegato di Sei Nazioni, Ben Morel, ha dichiarato: “Siamo fortemente impegnati nello sviluppo e nella promozione del rugby a ogni livello, in particolare per quanto riguarda il gioco femminile dove vediamo notevoli margini di sviluppo. Si tratta di una scelta ponderata e siamo fiduciosi che identificare una finestra temporale successiva ci consentirà di essere in una miglior posizione per offrire due competizioni eccezionali per i fans, assicurando l’ambiente più sicuro possibile per competere alle atlete e agli atleti”.

L’evoluzione dinamica della situazione e le continue sfide che presenta, in particolare per le discipline e le squadre amatoriali, comporta che il raggiungimento di un accordo collettivo per spostare le due manifestazioni in una successiva finestra temporale costituisca una misura precauzionale per garantire - dove possibile - che entrambe possano essere disputate in sicurezza e senza interruzioni nel 2021.

E’ stato inoltre importante raggiungere tale decisione nei tempi opportuni, per consentire ai giocatori e allo staff di pianificare di conseguenza.

Six Nations continua a monitorare attentamente la situazione e conferma che rimane invariata la pianificazione per la disputa del Guinness Sei Nazioni maschile.

A seguito del completamento dell’edizione 2020 e della Autumn Nations Cup, Sei Nazioni è in costante dialogo con tutte le autorità governative e sta rafforzando i propri protocolli Covid-19. 

Il Torneo prenderà il via con la prima giornata che prevede sabato 6 febbraio Italia v Francia e Inghilterra v Scozia e Galles v Irlanda domenica 7 febbraio.

 

 

 


Pagina 6 di 38

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

banner-assemblee-comitati-fir2021

Banner 300x150

sportpertutti-2021

banner sitofederugby

 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito