Guinness PRO14


IL BENETTON RUGBY SI AGGIUDICA IL DERBY DEL LANFRANCHI: ZEBRE SCONFITTE 8 A 13 NELL'8° TURNO DEL GUINNESS PRO14 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 21 Dicembre 2019 19:02

Bisegni Zebre Benetton

[Biegni carica contro il Benetton Rugby nel derby del Lanfranchi - Amarcord Fotovideo]

IL BENETTON RUGBY SI AGGIUDICA IL DERBY DEL LANFRANCHI: ZEBRE SCONFITTE 8 A 13 NELL'8° TURNO DEL GUINNESS PRO14

Parma (Italia) – 21 dicembre 2019
Guinness PRO14 2019/20, Round 8

Zebre Rugby Club Vs Benetton Rugby 8-13 (p.t. 3-0)

Marcatori: 41’ cp Violi (3-0); s.t. 55’ Faiva tr Keatley (3-7); 64’ cp Keatley (3-10); 68’ Manfredi (8-10); 74’ cp Keatley (8-13)

Zebre Rugby Club: Padovani (60’ Biondelli), Balekana (75’ Walker), Bisegni (Cap), Boni, Elliott, Canna, Violi (72’ Palazzani), Licata, Meyer, Tuivaiti (61’ Mbandà), Nagle (54’ Sisi), Kearney, Zilocchi (60’ Tarus), Bigi (52’ Manfredi), Fischetti (60’ Lovotti); All. Michael Bradley

Benetton Rugby: Hayward, Esposito, Tavuyara, Morisi, Sarto (83’ Zani), Keatley, Duvenage (Cap), Halafihi (32’ Traore, 35’ Halafihi, 78’ Barbini), Steyn, Negri (66’ Lazzaroni), Snyman, Cannone (66’ Fuser), Riccioni, Faiva (55’ Makelara), Zani (55’ Quaglio); All. Kieran Crowley

Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby) e Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Penne (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Marcello Violi (Zebre Rugby Club) 1/5; Ian Keatley (Benetton Rugby) 3/3
Cartellini: 25’ giallo a Marco Riccioni (Benetton Rugby); 65’ giallo a Toa Halafihi (Benetton Rugby); 82’ giallo a Nicola Quaglio (Benetton Rugby)
Man of the match:
Ian Keatley (Benetton Rugby)
Punti in classifica:
Zebre Rugby Club 1, Benetton Rugby 4

Note: Cielo sereno. Temperatura 10°. Terreno pesante. Spettatori 4000.

Cronaca: Dopo essersi già sfidate il 13 e 20 settembre scorsi nelle due amichevoli prestagionali, Zebre e Benetton Rugby sono scese in campo a Parma nel primo dei tre derby del Guinness PRO14 2019/20. L’appuntamento, caduto in occasione dell’8° turno del campionato celtico, rappresenta il 17° confronto ufficiale tra le due formazioni, insieme rappresentanti la quasi totalità degli atleti della Nazionale Italiana che il prossimo 1 febbraio aprirà a Cardiff contro il Galles il proprio percorso nel Sei Nazioni 2020.

Le Zebre danno avvio agli 80’ col drop di Carlo Canna. Dopo un paio di calci tattici da entrambe le parti, i padroni di casa guadagnano un calcio di punizione poco oltre la linea di metà campo quando siamo al 6’. Violi ci prova dalla piazzola ma il tentativo è corto e i Leoni rifiatano dai 22 col piede di Hayward. Il primo quarto d’ora di gioco vede il XV di Michael Bradley padrone di possesso e territorio. Gli ospiti non concedono punti, ma si mostrano indisciplinati nel gioco aperto. Al 15’ arriverà infatti il terzo fallo a scapito dei biancoverdi che difendono però bene in touche e si salvano. Squadre che fanno fatica ad attaccare sul prato pesante del Lanfranchi. Al 17’ ci provano le Zebre nella loro prima vera azione offensiva della partita nata da un contrattacco, ma il passaggio di Padovani lungo l’out di sinistra è mal calibrato e termina direttamente fuori. Prima del 25’ i multicolor forzano altre tre penalità a favore, l’ultima delle quali costerà un cartellino giallo a scapito del n° 3 Marco Riccioni. Violi ci riprova dalla piazzola in due occasioni, sbagliando però entrambi i tentativi. Al 29’ il Benetton Rugby si presenta per la prima nei 22 avversari, provando a costruire per la marcatura da touche, ma i padroni di casa difendono bene sulla carica di un lanciatissimo Steyn. In situazione di inferiorità numerica, i Leoni ci riprovano al 32’ dalla stessa posizione, sempre con un lancio in rimessa laterale. Il XV di Michael Bradley fa buona guardia, dopo aver risalito il campo con il piede di Canna, riparte da una mischia a ridosso della linea di metà campo per un-avanti commesso dai trevigiani. Licata si stacca e dopo aver bucato la retroguardia dei Leoni ricicla splendidamente per il suo n° 10 innescando l’azione offensiva dei suoi che andranno a strappare il loro settimo fallo a favore. Il primo tempo si chiuderà infine sul 3 a 0 per i padroni di casa, rientrati negli spogliatoi sul primo tentativo su quattro convertito da Marcello Violi da posizione centrale.

Ritmi spezzati ad inizio ripresa, nonostante gli ospiti si mostrino più aggressivi e ordinati rispetto ai primi 40’. Le Zebre soffrono il ritmo dei Leoni che al 51’ guadagnano un calcio di punizione in situazione di contesa aerea. Padovani vola in cielo assieme ad Hayward che atterra irregolarmente. Marius Mitrea è però clemente nei confronti dell’estremo veneziano e i trevigiani ripartono da un touche nei 22, trovando anche la meta col tallonatore Hame Faive. Il XV di Michael Bradley prova ad invertire il trend della gara, facendo entrare forze fresche in campo. Dopo aver già sostituito Bigi e Nagle per Manfredi e Sisi, tra i 60’ e il 61’ fanno il loro ingresso anche Biondelli, Mbandà Tarus e Lovotti, rispettivamente per Padovani, Tuivaiti, Zilocchi e Fischetti. L’inerzia non cambia e i biancoverdi ottengono un’altra penalità a favore, questa volta in mischia chiusa. Il piede di Keatley è impeccabile e al 64’ il n° 10 allunga sul 3-10. Tempo un minuto e il direttore di gara estrarrà il cartellino giallo per la seconda volta. A farne le spese è il n° 8 trevigiano Halafihi che va a sedersi sulla panca dei puniti per un in-avanti volontario. I multicolor ci provano da una touche nei 22 e al secondo tentativo vanno in meta con il n° 2 Marco Manfredi, alla sua seconda marcatura stagionale. Il calcio di Violi suona male e il parziale rimane bloccato sull’8-10. La reazione degli ospiti non si fa attendere e arriverà al 74’ nuovamente dalla piazzola con il solito Keatley che punisce l’errore in ricezione di Canna. Le Zebre non demordono si ripresentano nella metà trovando anche un fallo a favore. I multicolor costruiscono per la meta da touche con i Leoni che fanno buona guardia sul lungo multifase offensivo, pur concedendo l’ennesimo calcio di punizione a tempo scaduto. I padroni di casa ci riprovano da mischia ed ottengono un’altra penalità, inducendo Marius Mitrea ad estrarre il terzo cartellino giallo, questa volta a scapito del pilone sinistro Nicola Quaglio quando siamo all’83’. Ultima mischia della partita ed ultima chance per i multicolor che sprecano però l’azione della potenziale vittoria sull’in-avanti commesso dal pilone Alexandru Tarus. Il Benetton Rugby si salva e va così a strappare la sua prima vittoria stagionale contro le Zebre, superando 13 a 8 i rivali nel derby del Lanfranchi.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 23 dicembre aprendo la settimana di allenamenti in vista della gara di ritorno contro il Benetton Rugby, in programma sabato 28 dicembre allo Stadio Monigo di Treviso nel 9° turno di Guinness PRO14.

 
GUINNESS PRO14, A PARMA IL PRIMO DERBY D’ITALIA DELLA STAGIONE PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 20 Dicembre 2019 16:15

fotosportit 79904 prVENTOTTO AZZURRI IN CAMPO DI FRONTE ALLO STAFF TECNICO DELLA NAZIONALE

Parma – Con meno di cinquanta giorni a separare la Nazionale Italiana Rugby dal debutto nel Guinness Sei Nazioni 2020, puntuale come ogni fine anno torna il doppio derby del Guinness PRO14 tra le Zebre Rugby Club e la Benetton Rugby.

Primo appuntamento domani alle 16 al Lanfranchi di Parma, in diretta su DAZN, davanti allo staff tecnico dell’Italrugby guidato da Franco Smith, nominato capo allenatore il 21 novembre scorso e che sarà in tribuna insieme allo staff per vedere all’opera molti Azzurri di lungo corso e alcuni giovani che puntano alla prima convocazione in Nazionale in vista del Torneo.

Leggi tutto...
 
NOVE CAMBI NEL XV DELLE ZEBRE, IN CAMPO SABATO A PARMA CONTRO IL BENETTON RUGBY NELL'8° TURNO DEL GUINNESS PRO14 PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 20 Dicembre 2019 13:24

Meyer BenettonRugby Zebre

[Meyer placcato al Monigo nella prima amichevole stagionale contro il Benetton Rugby - Fotosportit]

NOVE CAMBI NEL XV DELLE ZEBRE, IN CAMPO SABATO AL LANFRANCHI CONTRO IL BENETTON RUGBY NELL'8° TURNO DI GUINNESS PRO14

Parma, 20 dicembre 2019 – Superata la seconda finestra di Challenge Cup, si ritorna a giocare sui campi del Guinness PRO14. In occasione dell’8° turno di campionato celtico le Zebre ospiteranno il Benetton Rugby, reduce dalla sua prima vittoria stagionale in Champions Cup, ottenuta sabato scorso a Treviso.

Il calcio di inizio della sfida è fissato allo Stadio Lanfranchi alle ore 16:00. La partita sarà trasmessa in diretta televisiva su Dazn e in streaming sull’app di Dazn. In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con hashtag #ZEBvBEN.

Per le due squadre si tratterà del terzo confronto stagionale, il primo in gare ufficiali del torneo. Dopo essersi già affrontate nelle due sfide amichevoli in scena il 13 e 20 settembre scorsi, rispettivamente a Treviso e a Parma, Zebre e Benetton Rugby si incontreranno nuovamente sabato 28 dicembre a Monigo nel 9° turno del campionato celtico e ancora nell’ultimo fine settimana del maggio 2020, sempre nella città veneta, nella giornata conclusiva del Guinness PRO14 2019/20.

Complessivamente sono invece 22 i precedenti tra le due formazioni, di cui 16 nel prestigioso torneo internazionale e 6 in partite amichevoli; cifra questa che fa dei Leoni la compagine più affrontata in assoluto da parte dei giocatori della franchigia federale.

Il bilancio degli scontri ufficiali vede i biancoverdi vittoriosi in 12 occasioni, contro i 4 successi raccolti dai multicolor, di cui 2 a Parma e 2 a Treviso. Fatta eccezione per il “test match” di Monigo dello scorso 13 settembre, l’ultima vittoria delle Zebre con i veneti risale al 28 aprile 2018 e fu ottenuta lontano da Parma nell’ultimo fine settimana di gioco del Guinness PRO14 2017/2018.

A conclusione dell’allenamento di rifinitura odierno, lo staff tecnico presieduto dall’Irlandese Michael Bradley ha ufficializzato le scelte dei giocatori che andranno a comporre la lista gara. Rispetto alla formazione schierata venerdì scorso a Brive, sono nove i volti nuovi inseriti nel XV titolare.

Edoardo Padovani scivola in posizione di estremo e comporrà il triangolo arretrato in compagnia del figiano Paula Balekana e dell’Inglese James Elliott.

Ai centri si rivede capitan Giulio Bisegni che farà coppia con l’Azzurro Tommaso Boni, mentre la mediana vedrà come protagonisti i due atleti della Nazionale Italiana Carlo Canna e Marcello Violi.

Rivoluzionata la prima linea con Danilo Fischetti, Luca Bigi e Giosuè Zilocchi in campo dal primo minuto, mentre nel reparto di seconda linea trova spazio il duo collaudato formato dagli Irlandesi Mick Kearney e Ian Nagle.

In terza linea vengono riconfermati Jimmy Tuivaiti e Johan Meyer anche se per l’occasione verranno impiegati nel ruolo di flanker, mentre la maglia n° 8 sarà indossata dall’agrigentino Giovanni Licata.

Una terna arbitrale tutta italiana dirigerà l’incontro di sabato. Il primo fischietto designato è Marius Mitrea, alla sua 94° apparizione in campionato celtico, l’11° con le Zebre in campo. Il 37enne originario di Galați in Romania sarà coadiuvato per l’occasione dai due connazionali Andrea Piardi e Gianluca Gnecchi. Il TMO nominato è invece Stefano Penne.

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 21 dicembre alle ore 16:00 scenderà in campo contro il Benetton Rugby allo Stadio Lanfranchi di Parma nell’8° turno di Guinness PRO14:

15 Edoardo Padovani* (79)

14 Paula Balekana (20)

13 Giulio Bisegni (92) (Cap)

12 Tommaso Boni* (81)

11 James Elliott (29)

10 Carlo Canna (86)

9 Marcello Violi* (60)

8 Giovanni Licata* (32)

7 Johan Meyer (87)

6 Jimmy Tuivaiti (19)

5 Ian Nagle (6)

4 Mick Kearney (8)

3 Giosuè Zilocchi* (24)

2 Luca Bigi (5)

1 Danilo Fischetti* (13)

A disposizione:

16 Marco Manfredi (9)

17 Andrea Lovotti* (90)

18 Alexandru Tarus (6)

19 David Sisi (49)

20 Maxime Mbandà* (46)

21 Guglielmo Palazzani (131)

22 Michelangelo Biondelli* (8)

23 Charlie Walker (8)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Mattia Bellini, Paolo Buonfiglio*, Francois Brummer, Tommaso Castello, Massimo Ceciliani*, Gabriele Di Giulio*, Leonard Krumov*

Squalificato: Renato Giammarioli*, Apisai Tauyavuca

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Benetton Rugby: 15. Jayden Hayward, 14. Angelo Esposito, 13. Ratuva Tavuyara, 12. Luca Morisi, 11. Leonardo Sarto, 10. Ian Keatley, 9. Dewaldt Duvenage (Cap), 8. Toa Halafihi, 7. Abraham Steyn, 6. Sebastian Negri, 5. Eli Snyman, 4. Niccolò Cannone, 3. Marco Riccioni, 2. Hame Faiva, 1. Federico Zani; All. Kieran Crowley
A disposizione: 16. Engjel Makelara, 17. Nicola Quaglio, 18. Cherif Traore, 19. Marco Fuser, 20. Marco Lazzaroni, 21. Marco Barbini, 22. Tito Tebaldi, 23. Antonio Rizzi

Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)

Assistenti: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby) e Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Penne (Federazione Italiana Rugby)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com su Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #ZEBvBEN

 
SCELTI I 23 LEONI PER IL PRIMO DEI TRE DERBY STAGIONALI IN GUINNESS PRO14 PDF Stampa E-mail
Campionati
Venerdì 20 Dicembre 2019 13:09

slide sito 11 1

Dopo una grande prova offerta allo Stadio Monigo nella vittoria in Heineken Champions Cup contro Lione, domani pomeriggio ore 16:00 allo Stadio Lanfranchi di Parma, il Benetton Rugby sfiderà le Zebre Rugby.

L’8° round di Guinness PRO14 sarà il primo dei tre derby della stagione, il secondo sarà già sabato 28 dicembre ore 14:00 allo Stadio Monigo. Clicca qui per acquistare i biglietti: https://benettonrugby.it/ticket-online/

A dirigere l’incontro sarà la terna italiana composta da Marius Mitrea e dagli assistenti Andrea Piardi e Gianlucca Gnecchi. Il match verrà inoltre trasmesso in diretta su DAZN.

Nei 23 Leoni scelti dallo staff biancoverde ci sono 5 novità rispetto a quello selezionato lo scorso weekend. La linea dei trequarti vedrà così il triangolo allargato composto da Jayden Hayward ad estremo mentre sulle ali agiranno Angelo Esposito e Leonardo Sarto. Confermata la coppia dei centri formata da Ratuva Tavuyara e Luca Morisi.

La mediana sarà invece occupata da Ian Keatley e capitan Dewaldt Duvenage.

Per il pacchetto di mischia ci saranno i piloni Federico Zani e Marco Riccioni, insieme al tallonatore Hame Faiva. Seconda linea con Niccolò Cannone affiancato da Eli Snyman. Chiuderanno il pack i flanker Sebastian Negri e Abraham Steyn, con il numero 8 Toa Halafihi.

Benetton Rugby:
15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Ratuva Tavuyara, 12 Luca Morisi, 11 Leonardo Sarto, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage (C), 8 Toa Halafihi, 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Eli Snyman, 4 Niccolò Cannone, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Federico Zani.

A disposizione:
16 Engjel Makelara, 17 Nicola Quaglio, 18 Cherif Traore, 19 Marco Fuser, 20 Marco Lazzaroni, 21 Marco Barbini, 22 Tito Tebaldi, 23 Antonio Rizzi

Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Tommaso Allan, Derrick Appiah, Tomas Baravalle, Ignacio Brex, Dean Budd, Simone Ferrari, Ornel Gega, Irné Herbst, Monty Ioane, Michele Lamaro, Nasi Manu, Alessandro Zanni

Zebre Rugby Club:
15 Edoardo Padovani, 14 Paula Balekana, 13 Giulio Bisegni (C), 12 Tommaso Boni, 11 James Elliott, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Giovanni Licata, 7 Johan Meyer, 6 Jimmy Tuivaiti, 5 Ian Nagle, 4 Mick Kearney, 3 Giosuè Zilocchi, 2 Luca Bigi, 1 Danilo Fischetti.

A disposizione:
16 Marco Manfredi, 17 Andrea Lovotti, 18 Alexandru Tarus, 19 David Sisi, 20 Maxime Mbandà, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Michelangelo Biondelli, 23 Charlie Walker (8)

Head Coach: Michael Bradley

Arbitro: Marius Mitrea (FIR)
Assistenti: Andrea Piardi (FIR) e Gianluca Gnecchi (FIR)
TMO: Stefano Penne (FIR)

LIVE – La gara verrà trasmessa in diretta su DAZN e potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #ZEBvBEN e sull’App Mobile disponibile per iOS e Android.

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

 

 
GRANDE PRESTAZIONE DEI LEONI CHE SI IMPONGONO SU LIONE 25 A 22 PDF Stampa E-mail
Campionati
Sabato 14 Dicembre 2019 18:12

 

029-7D2 9669

Marcature: 9’ meta Sarto, 13’ meta Ioane tr. Keatley, 18’ meta Gill tr. Fernandez, 24’ meta Wulf tr. Fernandez, 44’ p. Keatley, 48’ p. Fernandez, 56’ p. Keatley, 64’ meta Barassi, 72’ meta Lazzaroni tr. Rizzi

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Ratuva Tavuyara, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane (75’ Ian Keatley), 10 Ian Keatley (57’ Antonio Rizzi), 9 Dewaldt Duvenage (C) (66’ Tito Tebaldi), 8 Abraham Steyn, 7 Giovanni Pettinelli (50’ Marco Barbini), 6 Sebastian Negri (61’ Marco Lazzaroni), 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst (61’ Marco Fuser), 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva (61’ Federico Zani), 1 Cherif Traore (53’ Nicola Quaglio)

A disposizione: 18 Michele Mancini Parri

Head coach: Kieran Crowley

Lione: 15 Jean-Marcellin Buttin, 14 Ethan Dumortier, 13 Pierre-Louis Barassi, 12 Rudi Wulf, 11 Noa Nakaitaci (60’ Xavier Mignot) (70’ Noa Nakaitaci), 10 Pato Fernandez (61’ Jonathan Wisniewski), 9 Jonathan Pélissié (c) (65’ Sam Hidalgo-Clyne), 8 Loann Goujon, 7 Liam Gill (41’ Virgile Bruni), 6 Patrick Sobela, 5 Etienne Oosthuizen, 4 Killian Geraci (66’ Tanginoa Halaifonua), 3 Clément Ric (32’ Hamza Kaabèche), 2 Jeremie Maurouard, 1 Vivien Devisme (52’ Xavier Chiocci)

Head coach: Pierre Mignoni

Splendida giornata di sole a Monigo, con i Leoni che cominciano alla grande. Serie di incursioni e proprio da una di queste nasce la meta di Sarto. Keatley non è pero preciso dalla piazzola.

I Leoni non sono sazi e così si portano nuovamente all’attacco. Pettinelli riceve da una touche e serve Morisi, il centro biancoverde crea il buco nella difesa francese e passa all’accorrente Ioane che va a siglare in mezzo ai pali. Keatley aggiunge i due punti dalla piazzola ed il punteggio si porta sul 12-0.

Al 18’ Lione fa però capire di volere reagire, così costruisce un drive e varca la linea di meta con Gill; Fernandez trasforma dalla piazzola. I francesi prendono fiducia e si rendono pericolosi in più occasioni. Quella decisiva arriva al 24’ quando il centro Wulf riceve l’ovale, accelera e riesce a marcare; Fernandez trasforma e porta i suoi in vantaggio 12-14.

Nel finale di primo tempo, i francesi continuano ad affacciarsi in zona rossa ma nonostante l’incomprensione tra Faiva e Duvenage che causa l’in avanti con conseguente mischia in favore di Lione, i Leoni riescono a difendersi a dovere lasciando il risultato invariato.

La ripresa si apre con il piazzato di Keatley che permette ai suoi di mettere nuovamente la testa avanti. Appena quattro minuti più tardi Lione reagisce nella stessa maniera con Fernandez.

In campo comincia ad accusarsi un po’ di stanchezza e così comincia la girandola di cambi per entrambe le squadre. Al 55’ ottimo calcio di punizione conquistato da Barbini che mette le mani in ruck costringendo gli avversari al tenuto. Keatley è preciso dalla piazzola.

Al 64’ doccia fredda per i Leoni, l’assalto francese porta punti. Un’azione di forza porta la meta di Barassi non trasformata da Wisniewski. Punteggio sul 18-22.

Nonostante il risultato, gli uomini di Crowley spinti anche dal pubblico accorso a Monigo non demordono. Così una combinazione tra Tebaldi e Lazzaroni porta alla meta dell’avanti biancoverde; Rizzi è preciso nel trasformare.

Gli ultimi minuti di gara vedono qualche rischio corso dai Leoni ma è buona la difesa dei biancoverdi, spicca su tutti il placcaggio di Morisi (nominato Heineken Man of the Match, ndr) che ferma un’avanzata francese che rischiava di diventare pericolosa.

Allo Stadio Monigo la gara termina 25 a 22 in favore dei Leoni.

 

 


Pagina 10 di 131
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito