Guinness PRO14


A MONIGO LEINSTER SUPERA I LEONI 18 A 0 PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 18 January 2020 17:49
There are no translations available.

001-7D2 1184 1

Marcature: 35’ p. Byrne, 52’ p. Byrne, 60’ meta Doris, 65’ meta Tracy tr. Byrne

Note: 18’ cartellino giallo a Caelan Doris, 41’ cartellino giallo a Irné Herbst

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward (50’ Antonio Rizzi), 14 Angelo Esposito (76’ Marco Zanon), 13 Luca Morisi, 12 Marco Zanon (69’ Tommaso Benvenuti), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Tito Tebaldi, 8 Toa Halafihi (61’ Marco Lazzaroni), 7 Abraham Steyn, 6 Marco Barbini (C) (52’ Giovanni Pettinelli), 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst (66’ Alberto Sgarbi), 3 Simone Ferrari (52’ Cherif Traore), 2 Hame Faiva (61’ Tomas Baravalle), 1 Federico Zani (12’ Nicola Quaglio)

Head Coach: Kieran Crowley

Leinster Rugby:

15 Jordan Larmour (71’ Rob Kearney), 14 Dave Kearney, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 James Lowe, 10 Ross Byrne (69’ Ciaran Frawley), 9 Luke McGrath (C) (61’ Jamison Gibson-Park), 8 Caelan Doris, 7 Josh van der Flier, 6 Max Deegan (57’ Rhys Ruddock), 5 James Ryan, 4 Devin Toner (69’ Ross Molony), 3 Andrew Porter (52’ Tadhg Furlong), 2 Sean Cronin (52’ James Tracy), 1 Cian Healy (17’ Peter Dooley)

Head Coach: Leo Cullen

  

Allo Stadio Monigo, nel sesto round di Heineken Champions Cup, i Leoni ospitano il Leinster Rugby. Gli uomini di coach Crowley cominciano il match nella maniera migliore chiudendo gli avversari nella propria metà campo.

I Dubliners in almeno un paio di occasioni sono costretti a ricorrere al fallo per placare le avanzate dei Leoni, con quest’ultimi che preferiscono andare in touche per il bersaglio grosso invece di piazzare. Purtroppo la scelta non porta punti anche grazie ad un’astuta difesa di Leinster.

Al 18’ gli uomini di Cullen rimangono in 14 per il giallo a Doris, nonostante l’inferiorità riescono comunque a rendersi pericolosi ed entrare per la prima volta dentro i 22m dei padroni di casa merito delle giocate di McGrath. La difesa dei Leoni è comunque perfetta e non concede punti.

La gara è veramente molto combattuta e si sblocca soltanto al 35’ quando Byrne decide di andare per i pali ed aggiungere tre punti sul tabellino.

Le squadre vanno così al riposo sul punteggio di 3 a 0 in favore degli ospiti.

La ripresa comincia con Leinster pronta a mettere sotto pressione i Leoni, un avanti volontario di Herbst costa al seconda linea sudafricano il cartellino giallo.

Al 52’ Leinster trova il modo di allungare ancora con Byrne, ancora dalla piazzola. Il punteggio dice 6 a 0 in loro favore.

Coach Crowley prova a dare una scossa ai suoi cambiando qualche pedina, i neo entrati Traore e Pettinelli provano a portare avanti l’ovale tra la fitta difesa di Leinster, ma al 60’ il terza linea Doris trova la via della meta. Byrne non trasforma.

La stanchezza comincia a farsi sentire e cinque minuti più tardi, Leinster va nuovamente in meta da drive con il tallonatore Tracy, questa volta è precisa la trasformazione di Byrne.

Sono gli ultimi punti messi a segno nel match, nei minuti successivi non accade più nulla di significativo e così Leinster batte i Leoni 18 a 0.

 
DODICI AZZURRI IN UN XV RIVOLUZIONATO: LE ZEBRE SVELANO LA FORMAZIONE IN VISTA DELLA GARA DI RITORNO CONTRO I BRISTOL BEARS PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 17 January 2020 13:28
There are no translations available.

Tuivaiti Zebre Bristol

[Jimmy Tuivaiti in azione nell'ultimo precedente disputato a Parma tra Zebre e Bristol Bears - Amarcord Fotovideo]

DODICI AZZURRI IN UN XV RIVOLUZIONATO: LE ZEBRE SVELANO LA LORO FORMAZIONE IN VISTA DELLA GARA CASALINGA CONTRO I BRISTOL BEARS

GEORGE BIAGI E OLIVIERO FABIANI PRONTI A SALIRE AL SECONDO POSTO DELLA CLASSIFICA DI PRESENZE CON LA FRANCHIGIA FEDERALE

Parma, 17 gennaio 2020 – Dopo aver raccolto due successi pieni nelle ultime partite contro Cheetahs e Stade Français, le Zebre sono a caccia della loro terza vittoria consecutiva prima della sosta di tre settimane in vista dell’inizio del Guinness Sei Nazioni 2020. L’occasione può presentarsi sabato 18 gennaio, data in cui lo Stadio Lanfranchi di Parma ospiterà alle 15:00 gli Inglesi Bristol Bears, reduci anch’essi da un successo con punto di bonus ottenuto in casa sui Francesi del Brive.

La gara, valevole per il ed ultimo turno di Challenge Cup, non avrà copertura televisiva, ma sarà trasmessa in diretta streaming -previa registrazione- sul sito ufficiale del torneo. In alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag di giornata #ZEBvBRI.

Le due squadre torneranno a sfidarsi a distanza di 63 giorni dal loro ultimo incontro, vinto a Bristol dalla formazione inglese lo scorso 16 novembre nel match inaugurale di quest’edizione di coppa. La partita di sabato sarà invece il quarto scontro di sempre tra le due compagini, già affrontatesi in due occasioni nel corso della stagione 2018/19 ed entrambe vincitrici della rispettiva gara casalinga.

Per il secondo anno consecutivo Zebre e Bristol Bears si sono pertanto ritrovate nel Girone 4 della competizione e ad oggi occupano rispettivamente il e il posto nella classifica della “Pool” a quota 11 e 24 punti. Benché già qualificatasi ai quarti di finale del torneo, il XV allenato dal Neozelandese Pat Lam cercherà comunque di totalizzare quanti più punti possibile a Parma per passare la fase a gironi in qualità di testa di serie ed assicurarsi il prossimo match contro la terza miglior seconda ammessa alle fasi finali della Challenge Cup.

La franchigia federale dovrà di contro superare (meglio se con 5 punti) la squadra britannica e confidare in una sconfitta dell’Edinburgh Rugby, dei Worcester Warriors e di Pau, attualmente seconde nelle proprie “Pool a 16, 15 e 15 punti, ma anche in un passo falso commesso dagli Scarlets, dai Dragons e dai Cardiff Blues, tutte e tre sopra alle Zebre in termini di punti totalizzati nella classifica generale.

L’accesso ai quarti di finale del torneo rappresenta un traguardo mai raggiunto dalla formazione con sede a Parma che in vista dell’incontro di sabato ritroverà il terza linea Renato Giammarioli. Il 4 volte Azzurro originario di Marino nel Lazio ha infatti finito di scontare la squalifica di sei settimane, inferta dal comitato disciplinare del Guinness PRO14 in seguito all’episodio del morso dato ad un giocatore dei Dragons nel corso della 7° giornata di campionato celtico in scena a Newport.

A conclusione dell’allenamento di rifinitura odierno, lo staff tecnico presieduto dall’Irlandese Michael Bradley ha ufficializzato le sue scelte per la sfida casalinga contro il XV d’Oltremanica, attualmente quinto nella Premiership dopo otto fine settimana di gioco nel massimo campionato inglese.

Rispetto alla formazione schierata sei giorni fa a Parigi, è un XV rivoluzionato quello che scenderà in campo sabato a Parma, con dodici Azzurri pronti a partire dal 1’. Unica eccezione è il terza linea originario di Auckland Jimmy Tuivaiti che per l'occasione ritrova la maglia da titolare.

Tra i protagonisti della storica vittoria al Jean Bouin contro Stade Français trovano nuovamente spazio in lista gara Eduardo Bello, Mick Kearney, Joshua Renton, Edoardo Padovani, George Biagi ed Oliviero Fabiani, tutti e cinque pronti a subentrare a gara in corso, con quest’ultimi due in procinto di salire al secondo posto della classifica di presenze con le Zebre.

Nel caso dovessero entrare dalla panchina, il tallonatore romano e il seconda linea originario di Irvine in Scozia raggiungeranno infatti quota 117 apparizioni con la franchigia federale, una in più rispetto al pilone di Montebelluna Andrea De Marchi, il quale concluse nel 2018 la sua attività con il club con sede a Parma dopo 116 gare ufficiali con la maglia zebrata.

A dirigere l’incontro con i Bristol Bears sarà il Francese Thomas Charabas, alla sua seconda partita con i giocatori della franchigia federale in campo. Il 30enne di Bayonne aveva infatti già arbitrato la gara di Worcester del 16 gennaio 2016 tra Warriors e Zebre, vinta dagli Italiani sul 15 a 22 nel 5° turno della Challenge Cup 2015/16. Già primo fischietto di diverse gare internazionali del Sei Nazioni U20 e del Mondiale di categoria, il transalpino sarà coadiuvato per l’occasione dai connazionali Laurent Cardona e Vivien Praderie.

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 18 gennaio alle ore 15:00 scenderà in campo contro i Bristol Bears allo Stadio Lanfranchi di Parma nel 6° turno di Challenge Cup:

15 Junior Laloifi (6)

14 Paula Balekana (22)

13 Giulio Bisegni (Cap) (95)

12 Tommaso Boni* (83)

11 Mattia Bellini (53)

10 Carlo Canna (89)

9 Marcello Violi* (62)

8 Jimmy Tuivaiti (23)

7 Johan Meyer (90)

6 Giovanni Licata* (35)

5 Ian Nagle (9)

4 David Sisi (52)

3 Giosué Zilocchi* (26)

2 Luca Bigi (7)

1 Andrea Lovotti* (93)

A disposizione:

16 Oliviero Fabiani (116)

17 Danilo Fischetti* (16)

18 Eduardo Bello (40)

19 Mick Kearney (12)

20 Renato Giammarioli* (38)

21 Joshua Renton (28)

22 Edoardo Padovani* (83)

23 George Biagi (116)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Paolo Buonfiglio*, Michelangelo Biondelli*, Francois Brummer, Tommaso Castello, Gabriele Di Giulio*, Marco Manfredi, Maxime Mbandà*, Samuele Ortis*, Charlie Walker

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Thomas Charabas (Fédération Française de Rugby)

Assistenti: Laurent Cardona (Fédération Française de Rugby) e Vivien Praderie (Fédération Française de Rugby)

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #ZEBvBRI


Di seguito il costo dei biglietti del 6° turno di Challenge Cup tra Zebre e Bristol Bears allo stadio Lanfranchi di Parma:

TRIBUNA OVEST
* Tribuna riservata: € 40
* Intero e Promo web: € 20
* Ridotto Over 65: € 14
* Ridotto studenti, Under 18 e club affiliati alla franchigia “Zebre Family”: € 10
* Under 8: gratuito

TRIBUNA EST E CURVE
* Intero e Promo web: € 14
* Ridotto Over 65: € 10
* Ridotto studenti, Under 18 e club affiliati alla franchigia “Zebre Family”: € 6
* Under 8: gratuito

Puoi acquistare il tagliando per la partita in prevendita presso i punti vendita Ciaotickets attivi su tutto il territorio nazionale, online sul sito del servizio di biglietteria automatica www.ciaotickets.com/biglietti/zebre-bristol-bears e allo Stadio Lanfranchi il giorno gara a partire dalle ore 13:30.

 
I LEONI SCELTI PER LA GARA CONCLUSIVA DI HEINEKEN CHAMPIONS CUP PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 17 January 2020 13:01
There are no translations available.

keatley

Ultimo impegno di Heineken Champions Cup per i Leoni che, domani pomeriggio ore 14:00 allo Stadio Monigo, chiuderanno la loro avventura nella massima competizione europea per club affrontando il Leinster Rugby.

Il match sarà diretto dall’arbitro inglese Karl Dickson che verrà assistito da JP Doyle e Anthony Woodthorpe.

Del match ha parlato Barbini, che domani guiderà il gruppo da capitano: “Leinster è una delle squadre più forti del momento, di sicuro la più in forma in Europa e con una lunga striscia positiva di risultati. In casa da loro abbiamo fatto bene, in questi ultimi anni li abbiamo sempre messi in grossa difficoltà, sappiamo dove colpire e il pubblico di Monigo potrà essere il nostro sedicesimo uomo in campo. Vogliamo chiudere nel miglior dei modi la nostra stagione in Champions Cup”

Il XV iniziale dei Leoni vedrà sulle ali Angelo Esposito e Monty Ioane con quest’ultimo alla 50esima presenza in biancoverde, a chiudere il triangolo allargato ad estremo ci sarà Jayden Hayward. Reparto dei centri composto da Luca Morisi e Marco Zanon. In mediana Ian Keatley sarà affiancato da Tito Tebaldi.

Il pacchetto di mischia vedrà in prima linea i piloni Federico Zani e Simone Ferrari insieme al tallonatore Hame Faiva. Seconda linea composta dalla coppia: Alessandro Zanni ed Eli Snyman. In terza linea agiranno i flanker Marco Barbini, nelle vesti di capitano, ed Abraham Steyn, chiuderà il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi al rientro dalla squalifica.

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Luca Morisi, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Tito Tebaldi, 8 Toa Halafihi, 7 Abraham Steyn, 6 Marco Barbini (C), 5 Eli Snyman, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Hame Faiva, 1 Federico Zani

A disposizione: 16 Tomas Baravalle, 17 Nicola Quaglio, 18 Cherif Traore, 19 Irné Herbst, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Marco Lazzaroni, 22 Antonio Rizzi, 23 Tommaso Benvenuti

Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Derrick Appiah, Ignacio Brex, Dean Budd, Dewaldt Duvenage, Marco Fuser, Ornel Gega, Engjel Makelara, Nasi Manu, Sebastian Negri, Marco Riccioni, Federico Ruzza, Ratuva Tavuyara, Charly Trussardi.

Arbitro: Karl Dickson (RFU)
Assistenti: JP Doyle (RFU) e Anthony Woodthorpe (RFU)
TMO: Rowan Kitt (RFU)

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #BENvLEI

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

BIGLIETTERIA – Le biglietterie dello Stadio Monigo saranno aperte dalle 12:00, orario di apertura dei cancelli, compatibilmente con le indicazioni della Questura di Treviso.

Clicca qui per acquistare i biglietti: http://bit.ly/2nIznFi

EVENT SPONSOR – Event sponsor di giornata sarà ORVED che personalizzeranno l’area hospitality e premierà i tifosi estratti al termine del match.

CORRIDOIO – A fare il corridoio nel pre partita e giocare nell’intervallo saranno le categorie Under 8-10-12 del San Marco Rugby Venezia Mestre e Montebelluna Rugby Junior ASD.

BABYSITTING GRATUITO (2-10 ANNI) CON POLPETTA dalle ore 13.00 i bambini avranno la possibilità di partecipare ai laboratori ed alle attività con lo staff di Oro Basilico.

 
APERTE LE ISCRIZIONI DELLA 42° EDIZIONE DEL TORNEO MINI RUGBY “CITTA’ DI TREVISO” PDF Print E-mail
Campionati
Tuesday, 14 January 2020 12:52
There are no translations available.

Sito

Sta finalmente per arrivare una nuova edizione del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”, che oggi dà il via alle iscrizioni per partecipare alla sua 42° edizione.

La storica kermesse minirugbistica nata alla fine degli anni ’70, nel tempo ha apportato continue novità mantenendo saldo l’intento sociale di riunire in una due giorni tutte le squadre italiane ma non solo, che durante la stagione sportiva non hanno avuto la possibilità di incontrarsi.

Il Torneo si svolgerà sabato 9 e domenica 10 maggio 2020 nelle sedi di Treviso e Paese.

Avranno la possibilità di partecipare al torneo le prime:
48 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 6
80 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 8
72 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 10
72 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 12
32 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 14 maschile
14 squadre che si iscriveranno alla categoria Under 14 femminile

Ogni società potrà iscrivere sino ad un massimo di 3 squadre per le categorie dall’ Under 6 all’ Under 14.

Il Benetton Rugby in occasione della 42° edizione del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso” ha inoltre introdotto delle nuove agevolazioni:

1) la società che partecipa al Torneo con tutte le  categorie maschili avrà una riduzione di € 200,00, importo che verrà rimborsato alla chiusura della manifestazione.

2) I Club che iscriveranno 2 squadre per la stessa categoria, avranno uno sconto del 50% sull’iscrizione della seconda squadra, importo che verrà rimborsato alla chiusura della manifestazione.

Qui di seguito, tutte le informazioni e le schede di iscrizione, quest’ultime da inviare compilate all’indirizzo mail  This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it  oppure al numero di Fax: 0422/324339 entro l’ 1 Marzo 2020

PRESENTAZIONE (ITA – ENG – FRA)

SCHEDA DI ISCRIZIONE (ITA – ENG)

 
BUONA PRESTAZIONE DEI LEONI MA NON BASTA A BATTERE I SAINTS PDF Print E-mail
Campionati
Sunday, 12 January 2020 16:56
There are no translations available.

7D2 8797 1

Marcature: 6’ meta Mallinder, 11’ p. Allan, 33’ meta Benvenuti tr. Allan, 59’ meta van Wyk tr. Grayson, 65’ p. Allan, 71’ meta Dingwall tr. Grayson, 78’ meta Symons tr. Grayson.

Note: 28’ cartellino giallo a Trussardi

Northampton Saints:

15 Harry Mallinder (55’ Andy Symons), 14 Ollie Sleightholme, 13 Fraser Dingwall, 12 Rory Hutchinson, 11 Taqele Naiyaravoro, 10 James Grayson, 9 Henry Taylor (55’ Cobus Reinach), 8 Teimana Harrison (c), 7 Lewis Ludlam (41’ Mitch Eadie), 6 Courtney Lawes, 5 David Ribbans (23’ Alex Coles), 4 Api Ratuniyarawa (75’ Alexander Moon), 3 Paul Hill (62’ Owen Franks), 2 Sam Matavesi (55’ James Fish), 1 Francois van Wyk (62’ Ben Franks)

Head Coach: Chris Boyd

Benetton Rugby:

15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto (72’ Antonio Rizzi), 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi (c), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage (3’ Charly Trussardi), 8 Marco Barbini (61’ Marco Zanon), 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Federico Ruzza (38’ Eli Snyman), 4 Alessandro Zanni (61’ Marco Fuser), 3 Tiziano Pasquali (40’ Cherif Traore), 2 Hame Faiva (61’ Engjel Makelara), 1 Nicola Quaglio (44’ Federico Zani)

Head Coach: Kieran Crowley

Al Franklin’s Gardens di Northampton la gara dei Leoni comincia in maniera non facile. Dopo appena tre minuti di gioco coach Crowley è costretto a fare a meno di Duvenage, al suo posto entra Trussardi.

Al 6’ invece arriva la prima marcatura inglese ad opera di Mallinder, Grayson non è preciso dalla piazzola. I Leoni si riorganizzano immediatamente mettendo pressione ai Saints e costringendoli all’in avanti: dalla conseguente mischia nasce la possibilità di andare per i pali che si concretizza con il preciso piazzato di Allan.

I biancoverdi oggi in maglia bianca a rombi multicolor, tengono bene il campo annullando ogni tentativo di attacco di Northampton. Al 28’ purtroppo Trussardi entra lateralmente nel drive inglese e viene punito con un cartellino giallo.

Nonostante l’inferiorità numerica, i Leoni cinque minuti più tardi passano in vantaggio grazie ad un ottimo intercetto di Benvenuti sulla metà campo. Il centro così si invola verso la meta avversa e schiaccia oltre la linea, Allan trasforma ed i Leoni si portano avanti 10 a 5.

Ed è con gli uomini di coach Crowley in vantaggio che si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa comincia proprio  come era cominciato il primo tempo, ovvero meta dei Saints dopo pochi minuti. La marcatura è opera del mediano di mischia Taylor, trasforma Grayson.

Come già accaduto, la reazione dei Leoni non tarda ad arrivare. Questa volta è Faiva a varca la linea di meta con il pallone in mano al termine di un solido drive cominciato sui 5m avversari. Allan dalla piazzola aggiunge i due punti.

Al 58’ ancora Allan ha la possibilità di allungare il divario ma il suo piazzato termina fuori. Un minuto dopo Northampton torna in vantaggio con la meta di van Wyk, trasformata da Grayson.

La gara è aperta ed al 65’ il punteggio cambia ancora una volta, Allan dalla piazzola centra i pali e porta il punteggio sul 20 a 19 in favore dei suoi.

Nel finale di gara i Saints ci provano prima con Naiyaravoro, la meta dell’ala viene annullata dal direttore di gara dopo un consulto con il TMO ma si torna sul loro vantaggio. I padroni di casa scelgono di riprendere il gioco con una mischia e la loro decisione viene premiata dalla conseguente meta di Dingwall poi trasformata da Grayson.

Infine, a due minuti dal termine, ai Leoni viene negata la consolazione del punto di bonus difensivo causa meta di Symons, Grayson non sbaglia dalla piazzola.

Il risultato finale dice Northampton Saints 33 Benetton Rugby 20.

 


Page 7 of 131
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito