Guinness PRO14


I LEONI RUGGISCONO FEROCEMENTE E SBANCANO NEWPORT 37-25 PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 06 March 2020 22:45
There are no translations available.

espdr

Marcature: 4′ meta Sperandio tr. Keatley, 13′ meta Baravalle tr. Keatley , 18′ p. Botica, 23′ p. Botica, 34′ p. Keatley, 39′ meta Williams tr. Botica; 41′ meta Esposito tr. Keatley, 59′ p. Keatley, 67′ p. Keatley, 69′ meta Talbot-Davies tr. Robson, 74′ meta Faiva tr. Keatley, 80′ meta Dee.

Note: 48′ cartellino giallo a Keddie.  Trasformazioni: Dragons: 2/3 (Botica 1/1, Robson 1/2); Benetton Rugby: 4/4 (Keatley 4/4). Punizioni: Dragons: 2/3 (Botica 2/3) ; Benetton Rugby: 3/3 (Keatley 3/3). Man of the match Keatley.

Dragons:

15 Will Talbot-Davies, 14 Jared Rosser, 13 Adam Warren, 12 Jack Dixon (73′ Connor Edwards), 11 Ashton Hewitt, 10 Jacob Botica (67′ Arwel Robson), 9 Rhodri Williams (C) (70′ Luke Baldwin), 8 Ollie Griffiths, 7 Taine Basham, 6 Harrison Keddie (59′ Lewis Evans), 5 Matthew Screech, 4 Joseph Davies (59′ Brandon Nansen), 3 Lloyd Fairbrother (70′ Chris Coleman), 2 Ellis Shipp (40′ Elliot Dee), 1 Josh Reynold (70′ Connor Maguire).

Head coach: Dean Ryan.

Benetton Rugby: 

15 Luca Sperandio , 14 Angelo Esposito (72′ Ian McKinley), 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon (67′ Joaquin Riera), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (C) , 9 Charly Trussardi (40′ Luca Petrozzi), 8 Toa Halafihi, 7 Federico Ruzza, 6 Michele Lamaro (67′ Giovanni Pettinelli), 5 Eli Snyman , 4 Irné Herbst (78′ Marco Fuser), 3 Filippo Alongi (78′ Giuseppe di Stefano), 2 Tomas Baravalle (50′ Hame Faiva), 1 Nicola Quaglio (50′ Federico Zani).

Head coach: Kieran Crowley.

Al Rodney Parade di Newport i Leoni disputano l’11esimo round di Guinness PRO14 contro i Dragons, recuperando il match inizialmente previsto per sabato 15 febbraio, ma rinviato tre settimane fa per maltempo in Galles. Il primo tempo del Benetton è molto buono, l’unica pecca è la meta subita a pochi secondi dal 40′. Ma nella ripresa i biancoverdi sono a dir poco maestosi, per un vittorioso 37-25 condito da quattro mete – e punto di bonus aggiuntivo – per un Benetton che impacchetta 5 punti di prestigio per la classifica della Conference B.

Il Benetton inizia subito a spron battuto e va in meta all’alba del match con una splendida azione. Al 4′ Esposito si invola lungo la fascia destra e si libera di due uomini, con un offload serve l’inserimento di Ruzza che con un altro egregio offload imbecca l’accorrente Sperandio che in gran velocità fissa la prima marcatura trevigiana. Keatley – capitano della truppa di Crowley – è preciso e trasforma per il 7-0 dei Leoni.
I biancoverdi spingono ancora forte. C’è un intercetto in fuorigioco dei padroni di casa, allora Keatley va in touche sui 5 metri avversari. Dalla maul avanzante nasce un drive prorompente condotto da Baravalle, con il tallonatore che così al 13′ schiaccia la seconda meta biancoverde. Il numero 10 del Benetton non sbaglia la trasformazione.
Passano cinque minuti e i Dragons guadagnano un piazzato per un fallo in mischia commesso da Quaglio. Botica concretizza e fissa i primi punti sul tabellino dei gallesi. Altra punizione a favore dei gallesi, con Botica che al 23′ accorcia le distanze, per il 6-14. I Dragons avrebbero l’ennesima punizione per avvicinarsi ulteriormente ai Leoni, ma questa volta Botica colpisce il palo.
Il Benetton è sempre sul pezzo e va vicinissimo ad andare oltre la linea di meta avversaria, però Lamaro, dopo un buon varco trovato da Keatley e alimentato da Ruzza, arriva corto per pochissimo.
E al 34′ i biancoverdi ottengono una punizione da posizione vantaggiosa, con Keatley che aggiunge altri tre punti per i suoi, ora avanti 17-6. Ad una manciata di secondi dal primo gong del Rodney Parade, Newport trova la prima meta grazie a una percussione di Reynolds che ricicla per Williams, il quale si invola a schiacciare l’ovale. Botica poi fissa il 13-17 con cui si conclude la prima frazione.

Si ricomincia dopo l’intervallo e i biancoverdi hanno uno “start” ancora più lampo del precedente periodo. Difatti Petrozzi, subentrato al 40′ per Trussardi, sbuca da una maul e al 41′ consegna l’ovale ad Esposito che con una corsa supersonica si beve metà campo e gli avversari, sancendo la terza meta della serata dei Leoni. Keatley converte dalla piazzola. Al 48′ il flanker dei Dragons Keddie è ammonito per una pericolosa entrata di spalla in ruck su Halafihi. Il Benetton con Lamaro prima, e Halafihi poi, forza due turnover ai Dragons. I biancoverdi con una mischia poderosa ottengono inoltre un piazzato vicino ai pali dei gallesi. Allora il capitano trevigiano decide di convertire la punizione e mandare i suoi avanti di un doppio break (13-27) quando manca un quarto di gara. Treviso è ancora reattiva, lavora bene nei punti d’incontro e al 67′ conquista un’ulteriore punizione vantaggiosa. Keatley è preciso un’altra volta.
La formazione di Newport ha però una reazione e al  69′ Talbot-Davies fissa la seconda meta dei Dragons, per il 20-30. Tuttavia i Leoni non demordono, ruggiscono ferocemente, tirano fuori gli artigli e al 74′ con un carrettino avanzante debordante vanno a timbrare la quarta meta, valida per il punto di bonus aggiuntivo, con il subentrato Faiva. Keatley è impeccabile dalla piazzola. La marcatura all’80 di Dee, non concretizzata dalla trasformazione di Robson, serve solo per il 25-37 finale a favore dei Leoni, che sbancano il Rodney Parade.

 

 
ECCO I LEONI CHE SFIDERANNO I DRAGONS A NEWPORT PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 05 March 2020 15:03
There are no translations available.

slide sito 7 1

Inizialmente prevista per sabato 15 febbraio, ma rinviata per il maltempo presente in Galles, la sfida fra Dragons e Benetton Rugby andrà in scena venerdì alle ore 19:35 locali (20:35 italiane). È il match valido a recuperare l’11° round di Guinness PRO14, con i Leoni che tornano a giocare dopo aver saltato lo scorso weekend la partita casalinga contro Ulster per l’emergenza Coronavirus.

Al Rodney Parade di Newport gli uomini di coach Crowley arrivano dopo l’ultimo incontro di Guinness PRO14 giocato domenica 23 febbraio, sempre in terra gallese a Cardiff.

La partita sarà diretta dall’arbitro irlandese George Clancy e dai suoi assistenti Ben Whitehouse e Joy Neville. La gara verrà trasmessa su DAZN.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno designato il XV che affronterà i Dragons tenendo anche conto delle assenze dei Leoni impegnati con la Nazionale Italiana e con altri biancoverdi fermi ai box per infortuni.

Questa la formazione che scenderà in campo a Newport: il triangolo allargato è costituito da Luca Sperandio estremo, mentre le ali saranno Angelo Esposito e Monty Ioane. Al centro spazio per Ignacio Brex e Marco Zanon. Chiavi della mediana affidate a Ian Keatley, capitano per la seconda volta consecutiva, affiancato da Charly Trussardi.

Il pacchetto di mischia vedrà in prima linea i piloni Nicola Quaglio e Filippo Alongi, con Tomas Baravalle tallonatore. La seconda linea biancoverde parla sudafricano, con il duo composto da Irné Herbst e Eli Snyman. Il pack si completa con la terza linea formata dai flanker Michele Lamaro, alla seconda presenza consecutiva al rientro dall’infortunio, e Federico Ruzza. Chiude il reparto degli avanti il numero 8 Toa Halafihi.

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (C), 9 Charly Trussardi, 8 Toa Halafihi, 7 Federico Ruzza, 6 Michele Lamaro, 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst, 3 Filippo Alongi, 2 Tomas Baravalle, 1 Nicola Quaglio.

A disposizione: 16 Hame Faiva, 17 Federico Zani, 18 Giuseppe Di Stefano, 19 Marco Fuser, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Luca Petrozzi, 22 Ian McKinley, 23 Joaquin Riera.

Head Coach: Kieran Crowley.

Indisponibili: Tommaso Allan (Nazionale), Derrick Appiah, Marco Barbini, Tommaso Benvenuti (Nazionale), Dean Budd (Nazionale), Dewaldt Duvenage, Simone Ferrari, Jayden Hayward (Nazionale), Marco Lazzaroni, Engjel Makelara, Nasi Manu, Luca Morisi (Nazionale), Sebastian Negri (Nazionale), Tiziano Pasquali, Marco Riccioni (Nazionale), Antonio Rizzi (Nazionale), Alberto Sgarbi (Nazionale), Abraham Steyn (Nazionale), Ratuva Tavuyara, Tito Tebaldi, Alessandro Zanni (Nazionale).

Arbitro: George Clancy (IRFU)
Assistenti: Ben Whitehouse (WRU) e Joy Neville (IRFU)
TMO: Leo Colgan (IRFU)

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby con l’hashtag #DRAvBEN ed in diretta su DAZN.

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

 
COMUNICATO STAMPA GUINNESS PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 05 March 2020 13:41
There are no translations available.

Dublino (Irlanda) – Il Guinness PRO14 ha annunciato il rinvio delle due gare previste per il mese di marzo in Italia relative al turno 14 ed al turno 15 alla luce delle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica da Coronavirus (COVID-19).   

Il governo italiano ha esteso ieri le restrizioni che riguardano gli eventi sportivi fino al 3 aprile, mentre i più recenti avvisi sui viaggi emanati dal Dipartimento degli Affari Esteri e del Commercio irlandese sconsigliano i viaggi non essenziali in Italia, incluse Veneto ed Emilia-Romagna. 

Di conseguenza, il Guinness PRO14 ha preso questa decisione con l’obiettivo di proteggere il benessere dei giocatori dei club, dei dirigenti e dei tifosi; cercando di fornire certezze in una situazione in costante evoluzione. Questa decisione è pienamente supportata dal consiglio di amministrazione di Celtic Rugby DAC.

Di seguito le due gare rinviate: 

Turno 14: Benetton Rugby vs Munster Rugby (gara originariamente prevista a Treviso per il 21 marzo)
Turno 15: Zebre Rugby Club vs Connacht Rugby (gara originariamente prevista a Parma per il 28 marzo)

Poiché nessuno di questi club è coinvolto nella fase finale delle due coppe europee EPCR, il Guinness PRO14 cercherà di riprogrammare queste partite nei fine settimana di aprile e maggio decdicati alle competizioni europee. Il Guinness PRO14 è attualmente in contatto con l'EPCR per evitare conflitti di programmazione delle partite rinviate con quelle ad eliminazione diretta delle coppe europee. 

Sono tutt’ora in corso discussioni per quanto riguarda la riprogrammazione degli incontri rinviati del turno 13: in particolare Zebre Rugby Club vs Ospreys, e Benetton Rugby vs Ulster Rugby.

Come indicato il 28 febbraio scorso (clicca qui), il Guinness PRO14 ha attivato un canale di comunicazione in diretta con ciascuno dei responsabili medici delle federazioni partecipanti che stanno fornendo le ultime informazioni, consigli e direttive impartite dai governi nazionali e dalle autorità sanitarie dei rispettivi territori coinvolti.

 
AL MILANO RUGBY WEEK È FESTA SOLO A METÀ: IL MUNSTER PASSA 28 A 0 ALLO STADIO GIOVANNI MARI PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 21 February 2020 23:38
There are no translations available.

Mischia Zebre Munster

[Casilio introduce l'ovale contro il Munster - Stefano Delfrate]

AL MILANO RUGBY WEEK È FESTA SOLO A METÀ: IL MUNSTER PASSA 28 A 0 ALLO STADIO GIOVANNI MARI

Legnano (Italia) – 21 febbraio 2020
Guinness PRO14 2019/20, Round 12

Zebre Rugby Club Vs Munster Rugby 0-28 (p.t. 0-7)

Marcatori: 12’ Nash tr Hanrahan (0-7); s.t. 53’ Hanrahan tr Hanrahan (0-14), 58’ Scannell tr Hanrahan (0-21), 74’ Sweetnam tr Hanarahan (0-28)

Zebre Rugby Club: Laloifi, Balekana (56’ Lucchin), Elliott, Boni (Cap), Bruno, Brummer (65’ Pescetto), Renton (51’ Casilio), Giammarioli, Tuivaiti (56’ Krumov), Mbandà, Nagle (55’ Biagi), Kearney, Bello (64’ Nocera), Ceciliani (64’ Luccardi), Rimpelli (56’ Brugnara); All. Michael Bradley

Munster Rugby: Haley, Nash, Arnold (63’ Goggin), Scannell, Sweetnam (76’ Flannery), Hanrahan, Casey (45’ Cronin N.), O’Sullivan, Cloete, Botha (65’ O’Donnell), O’Shea (65’ Coombes), Wycherley, Ryan (49’ Archer), Scannell (Cap) (22’ O’Byrne), Cronin J. (49’ Loughman); All. Johann van Graan

Arbitro: Dan Jones (Welsh Rugby Union)
Assistenti: Manuel Bottino (Federazione Italiana Rugby) e Rhys Jones (Welsh Rugby Union)
TMO: Sean Brickell (Welsh Rugby Union)

Calciatori: Pierre Bruno (Zebre Rugby Club) 0/1; JJ. Hanrahan (Munster Rugby) 4/4
Cartellini: 11’ rosso a Pierre Bruno (Zebre Rugby Club)
Man of the match:
JJ Hanrahan (Munster Rugby)
Punti in classifica:
Zebre Rugby Club 0, Munster Rugby 5

Note: Cielo sereno. Temperatura 8°. Terreno in buone condizioni. Esordio con le Zebre e in Guinness PRO14 per Matteo Luccardi e Paolo Pescetto, giocatori invitati tesserati col Rugby Calvisano. Spettatori 3300.

Cronaca: E’ festa a metà al Milano Rugby Week. Nonostante la splendida cornice del pubblico del Mari, le Zebre lottano ma escono sconfitte nel 12° turno del Guinness PRO14. In campo a Legnano con una formazione sperimentale, complici le assenze di diversi giocatori infortunati e di 11 atleti convocati dallo staff tecnico della Nazionale per la 3° giornata del Sei Nazioni, Boni e compagni vengono superati 0 a 28 dal Munster.

I primi battiti di partita sono sporcati da una serie di errori di handling da entrambe le parti. La prima chance per le Zebre di sbloccare il parziale si presenta al 4’ su un fuorigioco del Munster, ma il tentativo dalla piazzola di Bruno è impreciso ed è nulla di fatto.

Gelo allo Stadio Mari al 12’: dopo aver consultato il TMO, il direttore di gara decide di estrarre il cartellino rosso ai danni proprio dell’ala genovese per una gomitata in azione di gioco. In situazione di superiorità numerica, il Munster non fatica a trovare la via della meta. Lo fa con il n° 14 Calvin Nash che anticipa Renton in area di meta e schiaccia l’ovale sul calcio di Casey.

Superato il giro di boa del primo tempo, le Zebre rimangono comunque padrone del territorio, complici tre calci di punizione di fila concessi dal XV irlandese. La formazione di casa fa però fatica in attacco, sciupando ogni tentativo di costruzione offensiva dalle fasi statiche.

Il Munster non ne approfitta e anzi si mostra altrettanto impreciso nelle manovre offensive. I primi 40’ si chiudono senza ulteriori variazioni nello score di gara.

Ritmi più alti a inizio ripresa, con i giocatori multicolor che cercano di dettare il proprio gioco. Il lungo multifase alla mano si interromperà però al 45’ sull’in-avanti di Nagle.

Il Munster cresce, forzando due calci di punizione a favore nei primi 10’ del secondo tempo e portandosi pericolosamente nei 22 offensivi. Le difesa delle Zebre regge solo alcune fasi, concedendo però al 53’ la meta alla carica vincente di Hanrahan. Sarà lo stesso n° 10 a centrare i pali, portando i suoi sul + 14.

Il trend della partita non cambia e al 58’ vedrà nuovamente la formazione ospite ferire la retroguardia italiana, trovando lo spazio a largo per la marcatura del n° 12 Rory Scannell.

Nella seconda metà della ripresa comincia il traffico dalla panchina da entrambe le parti, con i giovani atleti del Rugby Calvisano Matteo Luccardi e Paolo Pescetto che al 64’ e al 65’ bagnano il loro esordio con le Zebre in Guinness PRO14.

La sfida sembrerebbe scivolare verso l’epilogo, ma prima dello scadere c’è ancora tempo per un’altra marcatura del XV di coach Van Graan. La firma alla bandierina Sweetnam, con Hanrahan che sigla anche il suo 4° tentativo dalla piazzola.

A tempo rosso non c’è gloria per le Zebre, fermate a ridosso dell’area di meta dai rivali d’Oltremanica nel loro ultimo assalto.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 24 febbraio, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 13° turno del Guinness PRO14, in programma sabato 29 febbraio alle 14:00 allo Stadio Lanfranchi di Parma.

 
SVELATA LA FORMAZIONE DELLE ZEBRE SCELTA PER LA GARA CONTRO IL MUNSTER DEL MILANO RUGBY WEEK PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 20 February 2020 13:23
There are no translations available.

Renton Zebre Munster

[Renton smista l'ovale contro il Munster al Lanfranchi - Lorenzo Cattani]

FRANCOIS BRUMMER RIENTRA PER LA SFIDA COL MUNSTER: DUE CAMBI NEL XV DELLE ZEBRE, IN CAMPO VENERDÌ SERA A LEGNANO PER LA PRIMA DEL MILANO RUGBY WEEK

MATTEO LUCCARDI E PAOLO PESCETTO PRONTI ALL’ESORDIO CON LA FRANCHIGIA FEDERALE E IN GUINNESS PRO14

Parma, 20 febbraio 2020 – Si scaldano i motori per il Milano Rugby Week, la grande due giorni al via venerdì 21 febbraio con la sfida tra Zebre e Munster e destinata a concludersi domenica 23 febbraio con la 3° giornata del Sei Nazioni femminile Italia e Scozia.

La gara inaugurale dell’evento, valevole per il 12° turno del Guinness PRO14, prenderà avvio alle 20:35 allo Stadio Giovanni Mari di Legnano e sarà trasmessa in diretta su Dazn; in alternativa, sarà possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag #ZEBvMUN.

A distanza di quasi un anno dal loro ultimo incontro (in scena il 23 marzo 2019 al Thomond Park di Limerick), Zebre e Munster torneranno ad affrontarsi in campionato celtico. La partita segnerà il 15° scontro ufficiale tra le due squadre, rispettivamente collocate nel Girone A e B del torneo a quota 14 e 35 punti.

Benché reduci da una sconfitta in casa dei Glasgow Warriors, i giocatori della franchigia federale hanno perso solamente una delle ultime quattro gare interne in tutte le competizioni. Gli Irlandesi di contro provengono dalla loro più ampia vittoria di sempre in Guinness PRO14 (68-3 contro i Southern Kings a Cork) e sono saldamente proiettati verso la fase finale del torneo, già raggiunta nella passata stagione conclusasi in seminale alla RDS Arena contro i campioni in carica del Leinster.

Venerdì sera Boni e compagni proveranno a centrare il loro primo successo contro la formazione allenata dal Sudafricano Johann van Graan. Per farlo coach Bradley ha optato per due cambi nel XV scelto per affrontare la Red Army allo stadio Mari di Legnano, impianto destinato a diventare la 46° sede differente di una gara internazionale di campionato celtico.

Ristabilitosi dal lungo infortunio che lo tratteneva ai box dal 2° turno del torneo, Francois Brummer in settimana è tornato ad allenarsi a pieno regime alla Cittadella del Rugby di Parma, centro federale d’eccellenza in gestione alla Federazione Italiana Rugby. L’apertura sudafricana indosserà per l’occasione la maglia n° 10 al posto del regista ferrarese Michelangelo Biondelli, uscito dolorante venerdì scorso a Glasgow.

Il secondo cambio riguarda il pack degli avanti dove il terza linea Jimmy Tuivaiti partirà dal 1’ con la maglia n° 7. Il flanker originario di Auckland è l’unico atleta della franchigia federale rilasciato dallo staff tecnico della Nazionale per la sfida del Milano Rugby Week. Le altre 11 Zebre Azzurre convocate per il 3° turno del Sei Nazioni si trovano infatti ancora a Roma, impegnate nella preparazione del match contro la Scozia, in programma sabato 22 febbraio alle 15:15 allo Stadio Olimpico di Roma.

Novità anche in panchina con quattro atleti del Rugby Calvisano ed uno delle Fiamme Oro Rugby chiamati per la gara col Munster.

Quest’ultimo è il permit player Matteo Nocera, pilone classe 1999, originario di Carpi ed ex Azzurrino, già esordito con le Zebre e in Guinness PRO14 il 2 marzo 2019 al Lanfranchi contro i Glasgow Warriors.

Dalle file dei Calvini provengono invece il mediano di mischia aquilano Nicolò Casilio, il pilone mantovano Riccardo Brugnara (anch’essi già in campo con la maglia multicolor in qualità di permit players) e i due giocatori invitati Matteo Luccardi e Paolo Pescetto, vicini alla loro prima apparizione ufficiale con la franchigia federale, oltre che in nel torneo.

Nato a Piacenza il 21 gennaio 1998, Matteo Luccardi è cresciuto nelle giovanili del Rugby Colorno, esordendo quindi in Serie A con l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”. A partire dal 2017 il tallonatore emiliano è quindi passato al club bresciano con cui ha debuttato nel massimo campionato italiano e in European Rugby Challenge Cup. Già convocato nelle selezioni U17 e U18 della Nazionale, il giovane n° 2 ha anche preso parte nel 2018 ad un Sei Nazioni U20 e a due mondiali di categoria nel 2017 e nel 2018.

Paolo Pescetto ha mosso i suoi primi passi nel mondo ovale col Cus Genova, club della sua città natale. Nel 2014 il regista 24enne è entrato a far parte del club di Narbona in Francia, esordendo nel 2016 nel campionato transalpino di seconda divisione PRO D2. In quello stesso anno, il trequarti ligure ha bagnato il suo esordio con l’Italia Emergenti che chiuse al quarto posto la Nations Cup all’epoca in scena in Romania. Nel 2018 Pescetto è quindi tornato a militare nel suo Paese, laureandosi campione d’Italia col Rugby Calvisano e vincendo anche il titolo di “miglior giocatore” della finale di scudetto vinta lo scorso 18 maggio col Rugby Rovigo.

Dirigerà l’incontro tra Zebre e Munster il Gallese Dan Jones, alla sua 30° apparizione in campionato celtico. Nato a Cardiff nel 1991, l’ex giocatore dell’Academy dei Cardiff Blues ha già arbitrato i giocatori della franchigia federale in cinque occasioni, tutte in Guinness PRO14. Questo venerdì il 28enne sarà coadiuvato dal connazionale Rhys Jones e dall’Italiano Manuel Bottino, mentre il TMO designato è il gallese Sean Brickell.

La formazione dello Zebre Rugby Club che venerdì 21 febbraio alle ore 20:35 scenderà in campo contro gli Irlandesi del Munster allo Stadio Giovanni Mari di Legnano nel 12° turno di Guinness PRO14:

15. Junior Laloifi (8)

14. Paula Balekana (24)

13. Jamie Elliott (33)

12. Tommaso Boni* (Cap) (85)

11. Pierre Bruno (10)

10. Francois Brummer (24)

9. Joshua Renton (30)

8. Renato Giammarioli* (40)

7. Jimmy Tuivaiti (25)

6. Maxime Mbandà* (51)

5. Ian Nagle (11)

4. Mick Kearney (14)

3. Eduardo Bello (42)

2. Massimo Ceciliani* (24)

1. Daniele Rimepelli* (37)

A disposizione:

16. Matteo Luccardi* (0) (giocatore invitato tesserato col Rugby Calvisano)

17. Riccardo Burgnara (1) (permit player tesserato col Rugby Calvisano)

18. Matteo Nocera* (1) (permit player tesserato con le Fiamme Oro Rugby)

19. Leonard Krumov* (40)

20. George Biagi (118)

21. Nicolò Casilio* (3) (permit player tesserato col Rugby Calvisano)

22. Pescetto Paolo (0) (giocatore invitato tesserato col Rugby Calvisano)

23. Enrico Lucchin* (9)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Michelangelo Biondelli*, Paolo Buonfiglio*, Tommaso Castello, Gabriele Di Giulio*, Marco Manfredi, Lorenzo Masselli, Alexandru Tarus, David Sisi, Charlie Walker

Convocati con la Nazionale: Luca Bigi, Giulio Bisegni, Mattia Bellini, Carlo Canna, Oliviero Fabiani, Danilo Fischetti*, Giovanni Licata*, Andrea Lovotti*, Guglielmo Palazzani, Marcello Violi*, Giosuè Zilocchi*

Squalificato: Johan Meyer

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Arbitro: Dan Jones (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Manuel Bottino (Federazione Italiana Rugby) e Rhys Jones (Welsh Rugby Union)

TMO: Sean Brickell (Welsh Rugby Union)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com su Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #ZEBvMUN

 


Page 5 of 131
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito