Guinness PRO14


ZEBRE, LA FORMAZIONE PER LA GARA CON OSPREYS PDF Stampa E-mail
Campionati
Giovedì 04 Ottobre 2012 13:14

Zebre_biancoChristian Gajan, Direttore Tecnico delle Zebre, ha ufficializzato la formazione che venerdì sera scenderà in campo allo stadio XXV Aprile di Parma alle ore 19.05 italiane per affrontare i campioni in carica, i gallesi Ospreys nel sesto turno della RaboDirect PRO12.

La buona prova di Glasgow ha fruttato il primo punto in classifica ma è costata cara a livello di infortuni con diversi giocatori acciaccati costretti al forfait per la seconda gara casalinga davanti al pubblico dello stadio XXV Aprile; out due delle tre aperture titolari: Buso ed Orquera, entrambi per distorsione alla caviglia. Mancheranno anche Pace e Cristiano: sarà Caffini a prendere il posto del torinese in terza linea.  Recuperato invece il pilone Perugini che andrà inizialmente in panchina.  Rientra Venditti all’ala dopo il turno di riposo, mentre  per  dodici quindicesimi c’è la conferma nella formazione iniziale che affronterà i gallesi.

Leggi tutto...
 
RABODIRECT PRO12, IL PALINSESTO DI SPORTITALIA – VI GIORNATA PDF Stampa E-mail
Campionati
Lunedì 01 Ottobre 2012 09:28
RaboPro12

Roma – SportItalia ha ufficializzato il palinsesto per la sesta giornata del RaboDirect PRO12: venerdì 5 ottobre, su SportItalia 2, diretta alle ore 19.05 dal “XXV Aprile” di Parma della sfida tra le Zebre e gli Ospreys campioni in carica.

Venerdì 5 ottobre – ore 19.05 – diretta SportItalia 2

Zebre Rugby v Ospreys

 
IMPRESA BENETTON, SCARLETS RIMONTATI E BATTUTI PDF Stampa E-mail
Campionati
Domenica 30 Settembre 2012 08:42
RABODIRECT PRO12: Benetton Treviso-Scarlets 22-20 Treviso, 29 settembre 2012 MARCATORI: pt 13' Priestland drop; 26' Fenby meta tr. Priestland; 29' Ghiraldini meta; 38' Fenby meta tr. Priestland; st 7' Priestland p.; 11' Semenzato meta tr. Di Bernardo; 26' Barbieri meta tr. Di Bernardo; 40' Di Bernardo p. BENETTON TREVISO: McLean; Benvenuti, Sgarbi, Morisi (pt 13' Di Bernardo), Iannone (st 25' Filippucci); Burton (st 1' Semenzato), Botes; Barbieri, Zanni, Derbyshire (st 32' Budd); Bernabò (st 14' Minto), Pavanello; Cittadini (st 14' Di Santo), Ghiraldini (st 23' Sbaraglini, st 30' Ghiraldini), Rizzo (st 14' Fernandez-Rouyet). All. Smith. SCARLETS: J. Williams; L. Williams (st 20' Phillips), Maule, J. Davies, Fenby; Priestland, G. Davies; McCusker, J. Edwards, Turnbull (st 14' Shingler); Earle, Timani (st 30' Murphy); Manu (st 28' Lee), Rees (st 24' Owens), John (st 24' P. Edwards). A disp.: Knoyle, Warren. All. Easterby. ARBITRO: McMenemy della Federazione Scozzese. NOTE: pt 5-17; cartellino giallo a: McCusker (st 32'); spettatori: 3500 circa; RaboDirect Man of the Match: Alberto Di Bernardo (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso 3/4 (Burton 0/1, Di Bernardo 3/3), Scarlets 3/4 (Priestland 3/4); punti in classifica: Benetton Treviso 4, Scarlets 1. Che partita. Verrebbe da sintetizzare così l'incontro tra Benetton e Scarlets, con Treviso che si riprende quanto tolto dal Leinster due settimane fa. Le squadre si studiano molto nelle fasi iniziali, con tanto gioco al piede, determinato anche dalle condizioni climatiche. I primi a poter muovere il punteggio sono gli ospiti con Priestland che, però, fallisce un tentativo centrale anche se dalla distanza. Al 13' azione pericolosa dei trequarti gallesi, con buon inserimento di Jonathan Davies. Sull'azione successiva, fuorigioco trevigiano che dà a Priestland una nuova occasione. Il numero 10 decide di provare il drop, centrando i pali per lo 0-3 iniziale. Per il primo quarto di gara, le due formazioni continuano a cercare di capire le rispettive difese e solo due occasioni sono da segnalare. La prima per i Leoni con un bal calcio in profondità di Kris Burton per Luke McLean, con Liam Williams costretto a salvare a pochi passi dalla meta. La seconda vede ancora protagonista Kris Burton che con una mancata presa su up and under di Priestland dà il via ad un pericoloso attacco degli Scarlets. Stavolta a salvare su Fenby è Tommaso Iannone. Il Benetton inizia un po' a soffrire l'iniziativa della squadra di Easterby e al 26' è costretto a subire la prima meta. Il tutto nasce da una iniziativa personale dell'ala Fenby che batte in velocità Kris Burton, trova il varco e resiste anche all'ultimo disperato placcaggio di Valerio Bernabò. Pochi minuti più tardi, comunque, arriva immediata la reazione di Antonio Pavanello e compagni. Alessandro Zanni stoppa il calcio di Priestland, raccoglie Leonardo Ghiraldini che deve solo schiacciare in meta: 5-10. Sul finire della prima frazione di gioco gli uomini di Franco Smith capitolano nuovamente ancora una volta per opera di Fenby che calcia avanti l'ovale fino all'area di meta. L'azione sembra viziata, però, da un placcaggio in ritardo di Rees su Tommaso Iannone. La prima frazione di gioco termina così sul 5-17. La ripresa si apre con la prima marcatura ancora per gli Scarlets, con calcio piazzato di Priestland. All'8' azione pericolosa del Benetton, con Alessandro Zanni che sulla spinta di Alberto Sgarbi e del pack arriva oltre la linea, ma è tenuto alto e si resta sul 5-20. I Leoni reagiscono e all'11' arrivano in meta con Fabio Semenzato di potenza. Alberto Di Bernardo trasforma e si va sul risultato di 12-20. Il Benetton inizia a crederci e con una serie di cambi cerca di mettere in campo maggiore freschezza. Al 26' Robert Barbieri intercetta un pallone e lo porta avanti al piede, come fatto nel primo tempo da Fenby e riesce ad arrivare fino in fondo e a schiacciare. La trasformazione di Alberto Di Bernardo vale il -1. Il finale è assolutamente da infarto. All'ultimo istante il Benetton guadagna un calcio piazzato a metà campo e Alberto Di Bernardo vuole provare la via dei pali. L'italo-argentino centra una marcatura pesantissima e regala ai suoi la vittoria 22-20.
 


Pagina 199 di 209

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

banner_pdf

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito