Guinness PRO14


LE ZEBRE CAMBIANO NOVE UOMINI E SI PREPARANO AD AFFRONTARE I GLASGOW WARRIORS NEL 6° TURNO DI GUINNESS PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 08 November 2019 12:55
There are no translations available.

Sisi Zebre

[David Sisi in azione contro i Glasgow Warriors - Amarcord Fotovideo]

ESORDIO STAGIONALE PER ANDREA LOVOTTI CHE, SCONTATE LE TRE GIORNATE DI SQUALIFICA, TORNA A VESTIRE LA MAGLIA N° 1

Parma, 8 novembre 2019 – Con la conclusione della consueta rifinitura pre-partita, termina anche la settimana di allenamenti delle Zebre, impegnate sabato 9 novembre alo Stadio Lanfranchi di Parma nel 6° turno del Guinness PRO14. Avversari del XV multicolor per l’occasione saranno i Glasgow Warriors, rivali del Girone A del torneo e reduci da due vittorie nelle prime cinque giornate di campionato celtico. La gara sarà prodotta da Dazn e prenderà avvio alle ore 16:00.

Clicca e scopri la classifica del torneo

L’ultima vittoria della formazione italiana in Guinness PRO14 risale al 26 ottobre 2018 e giunse nella città ducale di fronte all’Ediburgh Rugby. Da allora la squadra allenata da Michael Bradley ha sorriso solamente in altre tre occasioni, di cui due in Challenge Cup (l’8 e il 15 dicembre 2018 nel match di andata e ritorno di Challenge Cup contro i Russi dell’Enisei) ed una in una sfida amichevole, datata 13 settembre 2019 ed ottenuta al Monigo di Treviso contro il Benetton Rugby.

Nonostante un avvio di stagione difficoltoso, la franchigia federale si presenta comunque all’appuntamento con gli Scozzesi forte di due performance convincenti orchestrate contro il Leinster e l’Ulster. Con i Warriors, le Zebre ripartiranno pertanto dalla grande attitudine mostrata negli ultimi due finesettimana di gioco, cercando di centrare il loro primo successo contro i neroazzurri di Glasgow, usciti vincitori in tutti e 14 i precedenti disputati con i multicolor nella storia delle due compagini.

Clicca e scopri come le due squadre si presentano alla sfida

Questa mattina lo staff tecnico presieduto da coach Bradley ha annunciato il XV che verrà schierato dal 1’ nella giornata di domani. Rispetto alla formazione scelta venerdì scorso a Belfast, sono nove i cambi prestabiliti.

In posizione di estremo si rivede il giovane regista Michelangelo Biondelli, mentre sono state confermate le due ali Charlie Walker e Mattia Bellini. Enrico Lucchin indosserà la maglia n° 12 e farà coppia con l’Inglese James Elliott.

La mediana sarà diretta dall’Azzurro Carlo Canna e dal neozelandese Joshua Renton, ma le principali novità riguardano la mischia, con la sostituzione dell’intera prima linea. Partiranno infatti titolari Alexandru Tarus, Luca Bigi e Andrea Lovotti, con quest’ultimo tornato arruolabile dopo aver finito di scontare la squalifica di tre giornate impartita da World Rugby in seguito all’episodio del cartellino rosso avvenuto nel match del Mondiale tra Sudafrica e Italia.

Clicca e guarda la presentazione della gara di Andrea Lovotti

L’Irlandese Ian Nagle guiderà i suoi per la sua quarta volta quest’anno e andrà a comporre il reparto di seconda linea assieme al connazionale Mick Kearney. Cambi anche in terza linea dove il solo riconfermato è Giovanni Licata che andrà a chiudere il pack con i due equiparati Azzurri Johan Meyer e David Sisi.

L’incontro sarà diretto dal Gallese Ian Davies, alla sua 78° apparizione in Guinness PRO14. Il 41enne originario di Bridgen sarà coadiuvato per l’occasione dal connazionale Kevin Short e dall’Italiano Marius Mitrea, mentre il TMO designato è Wayne Davies (Welsh Rugby Union).

Clicca e scopri la formazione delle Zebre

 
GRANDE PROVA DEI LEONI CHE BATTONO EDIMBURGO 18 A 16 PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 02 November 2019 21:54
There are no translations available.

005-7D2 7098

Marcature: 3’ meta Hayward tr. Allan, 6’ p. Van der Walt, 9’ p. Allan, 18’ meta Crosbie tr. Van der Walt, 35’ meta Baravalle, 40’ p. Van der Walt, 44’ p. Van der Walt, 58’ p. Allan

Note: 33’ cartellino giallo Bhatti

Benetton Rugby:
15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Benvenuti, 11 Angelo Esposito, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi (70’ , 21 Giovanni Pettinelli), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri (52’ Federico Ruzza), 5 Eli Snyman, 4 Irnè Herbst (48’ Niccolò Cannone), 3 Tiziano Pasquali, 2 Tomas Baravalle (53’ Hame Faiva), 1 Federico Zani (52’ Cherif Traore)

A disposizione: 18 Michele Mancini Parri, 22 Tito Tebaldi, 23 Antonio Rizzi

Head Coach: Kieran Crowley

Edinburgh Rugby:
15 Blair Kinghorn, 14 Eroni Sau (33’ Pierre Schoeman) (64’ George Taylor), 13 Mark Bennett, 12 Matt Scott, 11 Damien Hoyland, 10 Jaco van der Walt, 9 Henry Pyrgos (C) (70’ Nic Groom), 8 Magnus Bradbury, 7 Luke Crosbie, 6 Ally Miller (44’ Viliame Mata), 5 Lewis Carmichael, 4 Fraser McKenzie, 3 Pietro Ceccarelli, 2 Mike Willemse (58’ David Cherry), 1 Jamie Bhatti (40’ Pierre Schoeman)

Head Coach: Richard Cockerill

Superbo l’avvio di gara dei Leoni che ci provano con un multifase sino ad entrare dentro ai 22m scozzesi. Duvenage serve Allan, l’apertura biancoverde sfrutta la situazione di vantaggio e prova a servire Hayward con un calcio dietro la linea di difesa avversaria. Il calcio riesce e l’estremo biancoverde schiaccia in meta. Allan trasforma con facilità.

Poco dopo, i Leoni commettono fuorigioco e Van der Walt accorcia le distanze dalla piazzola. Gli uomini di coach Crowley non perdono tempo a riportarsi in avanti ed aggiungono tre punti con il calcio piazzato di Allan.

Al 15’ biancoverdi vicinissimi alla seconda meta, dopo un bel multifase, purtroppo Brex perde l’ovale a ridosso della linea di meta. Tre minuti più tardi arriva il pareggio di Edimburgo: Crosbie si ritrova in maniera fortunosa l’ovale in mano e sigla la meta, Van der Walt trasforma.

Trascorrono i minuti allo Stadio Monigo e l’intensità della pioggia aumenta causando qualche errore nel controllo della palla. Al 27’ capitan Allan e compagni si rendono protagonisti di una splendida difesa che costringe gli scozzesi all’in avanti.

Alla mezz’ora Edimburgo resta momentaneamente in 14 per il giallo a Bhatti che placca Steyn senza palla. Leoni vanno in touche, vantaggio conquistato ma Tavuyara commette in avanti. Sul restart i biancoverdi sono abili a costruire una maul ed andare in meta con Baravalle, Allan fallisce la trasformazione.

Non succede più nulla sino a qualche istante prima di andare negli spogliatoi, quando Edimburgo prova con un costante pick and go a far male ai Leoni. Quest’ultimi non ne voglioso sapere, difesa impenetrabile per oltre 5 minuti e niente meta. Gli scozzesi devono accontentarsi soltanto del piazzato di Van der Walt.

La prima frazione di gioco termina così 15 a 13 in favore dei biancoverdi.

Nella ripresa Edimburgo comincia bene e passa in vantaggio al 44’ con il piazzato di Van der Walt. Seguono azioni da una parte e dall’altra non degne di nota, sino ad arrivare all’ora di gioco quando Duvenage trova un ottimo calcio che costringe Sau a concedere una touche ai Leoni. Dalla rimessa laterale arriva il placcaggio alto proprio dell’ala figiana che consente a capitan Allan di riportare i suoi in vantaggio.

Dieci minuti più tardi ancora l’apertura biancoverde si presenta sulla piazzola, questa volta il suo calcio non è preciso. Con il passare dei minuti Edimburgo cerca in tutti i modi di mettere in difficoltà i Leoni che sono così costretti a commettere qualche irregolarità.

Quindi al 67’ prima ed al 76’ poi Van der Walt ha per ben due volte l’opportunità per trovare la via del sorpasso, ma in entrambe le occasioni il calcio piazzato dell’apertura sudafricana finisce lontano dai pali.

La gara termina 18 a 16 ed i Leoni, dopo quella conquistata la scorsa settimana contro i Kings, ottengono la seconda vittoria in questa stagione di Guinness PRO14.

 
Nove cambi nel XV delle Zebre scelto per affrontare l'Ulster a Belfast nel 5° turno del Guinness PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 31 October 2019 13:16
There are no translations available.

Biagi Zebre Ulster

 

[George Biagi sul prato del Kingspan Stadium contro l'Ulster - Getty Images]

ESORDIO PER L’ESTREMO SAMOANO JUNIOR LALOIFI E PRIMA CONVOCAZIONE CON I MULTICOLOR PER L’AZZURRO LUCA BIGI

Parma, 31 ottobre 2019 – Dopo aver sfiorato l’impresa sabato scorso al Lanfranchi contro i campioni in carica del Leinster, le Zebre si preparano a scendere in campo contro i Nordirlandesi dell’Ulster, reduci da tre successi in queste prime quattro giornate di campionato celtico. Calcio di inizio del match, valevole per il 5° turno del Guinness PRO14, in programma venerdì 1 novembre alle ore 20:35 italiane con diretta televisiva su Dazn.

Clicca e scopri i precedenti e i giocatori chiave di entrambe le squadre

Con la vittoria sui Cardiff Blues, i biancorossi hanno blindato il loro terzo posto nel girone A del torneo, raggiungendo quota 15 punti. I multicolor dal canto loro hanno racimolato solamente 2 punti in questo avvio di stagione ed occupano attualmente l’ultimo posto nella stessa conference. Le due formazioni sono pertanto destinate ad incontrarsi nuovamente quest’anno; la gara di ritorno è fissata al prossimo 16 maggio in Italia.

Clicca e scopri la classifica del Guinness PRO14

In attesa della rifinitura sul prato del Kinspan Stadium, lo staff tecnico presieduto da coach Bradley ha annunciato la formazione scelta per la trasferta di Belfast, primo anticipo stagionale per Biagi e compagni.

Rispetto alla formazione schierata nel 4° turno, saranno nove i cambi nel XV di partenza – quattro in mischia e cinque sulla trequarti – con un’importante novità. Si tratta dell’estremo samoano Junior Laloifi, arrivato a Parma nella seconda settimana di ottobre dopo l’esperienza coi Manawatu Turbos in Mitre 10 Cup e pronto a bagnare il suo esordio assoluto con la maglia della franchigia federale. Classe 1994, l’utility back partirà titolare e comporrà il triangolo arretrato in compagnia di Mattia Bellini e di Charlie Walker, con quest’ultimo che ritrova un posto in campo dal 1’.

Inedita nel 2019/20 anche la coppia di centri con James Elliott e Tommaso Boni che daranno battaglia fin da subito agli uomini allenati da Dan McFarland, mentre la mediana sarà composta dai due Azzurri Carlo Canna e Marcello Violi, anch’egli alla sua prima da titolare quest’anno dopo essere entrato a gara in corso sabato scorso al Lanfranchi contro il Leinster.

Nel pack dei primi otto uomini si rivedono il seconda linea irlandese Ian Nagle e i tre Nazionali Oliviero Fabiani, Renato Giammarioli e Maxime Mbandà. Lasciato a riposo una volta rientrato dalla Rugby World Cup, il terza linea di padre congolese è anch’egli prossimo al suo debutto stagionale con le Zebre.

In panchina, infine, trovano spazio altri due Azzurri reduci dal mondiale in Giappone. Sono il mediano di mischia Guglielmo Palazzani e il tallonatore Luca Bigi. Se per il centurione originario di Gardone Val Trompia si tratterà della prima chiamata stagionale con i multicolor, per quest’ultimo sarà la prima convocazione in assoluto col club di base a Parma.

A dirigere l’incontro di venerdì sera sarà lo Scozzese Sam Grove-White alla sua 5° apparizione in campionato celtico, la 2° in campo assieme alle Zebre dopo il match del 25 novembre 2018 che ha visto Castello e compagni perdere in casa contro il Munster. Il 27enne nativo di Aberdeen sarà coadiuvato per l’occasione dalla connazionale Hollie Davidson e dall’Irlandese Frank Murphy, mentre il TMO designato è Neil Patterson della Scottish Rugby Union.

Clicca e scopri la formazione delle Zebre

 


Page 4 of 199

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

banner_pdf

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito