Guinness PRO14


PERONI TOP12, NEL PRIMO TURNO VINCONO TUTTE LE BIG PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 19 October 2019 17:04
There are no translations available.

odieteRoma - La prima giornata del Peroni TOP12 non regala sorprese, con tutti i pronostici della vigilia rispettati nel turno inaugurale del massimo campionato numero novanta.

I Campioni d’Italia in carica del Kawasaki Robot Calvisano partono col piede giusto davanti al pubblico di casa, imponendo alla matricola HBS Colorno un netto 43-10. 

Vince con ampio margine sul campo dei neopromossi Lyons Piacenza la Femi-CZ Rovigo, che passa 45-14 mentre l’Argos Petrarca Padova piega 45-19 i Medicei.

Bonus e vittoria anche per il Mogliano, che non lascia scampo (38-16) alla Lazio Rugby 1927 mentre a Ponte Galeria le Fiamme Oro centrano il bonus offensivo ma devono sudare per aver ragione del Lafert San Donà: finisce 26-19 e i provinciali veneziani tornano a casa con un punto. 

Peroni TOP12 - I giornata
Mogliano Rugby v Lazio 1927 38-16 (5-0)
Fiamme Oro v Lafert San Donà 26-19 (5-1)
Kawasaki Robot Calvisano v HBS Colorno 43-10 (5-0)
Valorugby Emilia v IM Exchange Viadana 34-17 (5-0)
Argos Petrarca Rugby v Toscana Aeroporti I Medicei 45-19 (5-0)
Sitav Rugby Lyons v Femi-CZ Rovigo 14-45 (0-5)

Classifica: Kawasaki Robot Calvisano, Femi-CZ Rovigo, Argos Petrarca Padova, Mogliano Rugby, Valorugby Emilia e Fiamme Oro Roma punti 5; Lafert San Donà 1; IM Exchange Viadana, Lazio 1927, Toscana Aeroporti I Medicei, Sitav Lyons Piacenza e HBS Colorno 0.

Piacenza, stadio Walter Beltrametti, sabato 19 ottobre 2019
Peroni TOP12, I Giornata 
Sitav Rugby Lyons v Femi-CZ Rugby Rovigo Delta 14 – 45 (14-28)
Marcatori: p.t.  3’ mt Ferro tr Mennitti Ippolito (0-7), 7’ mt Antl tr Mennitti Ippolito (0-14), 12’ mt Bruno tr Guillomot (7-14), 19’ mt Antl tr Mennitti Ippolito (7-21), 28’ mt Capone trGuillomot (14-21), 40’ mt di punizione Rovigo (14-28) s.t.  43’ mt Mastandrea (14-33), 74’ mt Ferro (14-38), 76’ mt Mennitti Ippolito tr Mennitti Ippolito (14-45)
Sitav Rugby Lyons: Borzone (30’ Via A), Capone (75’ Via G), Paz, Conti (71’ Subacchi), Bruno (cap), Guillomot, Fontana, Parlatore, Bance (71’ Bottacci), Petillo, Pozzoli (41’ Cemicetti), Pedrazzani (vcap) (60’ Grassotti), Rapone (52’ Greco), Rollero (52’ Cocchiaro), Acosta
All. Baracchi
Femi-CZ Rugby Rovigo Delta: Odiete (vcap), Cioffi (41’ Ambrosini), Antl, Modena, Mastandrea (25’ Pavesi), MennittiIppolito, Citton (41’ Piva), Michelotto (58’ Mantovani), Lubian(58’ Liut), Ruggeri (41’ Vian), Canali, Ferro (cap), D’amico(46’ Pavesi), Momberg (46’ Cadorini), Rossi (46’ Pomaro). 
All. Casellato
Arb.: Angelucci (Livorno)
AA1 Liperini (Livorno) AA2 Arnone (Pisa)
4° uomo: Renzi (Parma)
Cartellini: 24’ giallo D’Amico
Calciatori: Guillomot 2/2, Mennitti Ippolito 4/6
Note: Giornata coperta e umida, campo in perfette condizioni, spettatori circa.
Punti conquistati in classifica:  Sitav Rugby Lyons 0, Femi-CZ Rugby Rovigo Delta 5
Man of the Match:  Matteo Ferro (Rugby Rovigo Delta)


Padova, Argos Arena– Sabato 19 ottobre 2019
Peroni TOP12, I giornata
Argos Petrarca v Toscana Aeroporti I Medicei 45 - 19 (26-0)
Marcatori: p.t. 17’ m. Nostran, (5-0), 29’ m. Leaupepe, tr. Garbisi (12-0), 32’ m. Conforti, tr. Garbisi (19-0), 40’ m. Carnio, tr. Garbisi (26-0) ; s.t. 53’ m. Leaupepe, tr. Garbisi (33-0), 56’ m Greef tr. Newton (33-7), 62’ m. Fadalti, tr. Garbisi (40-7), 66’ m. Newton (40-12), 72’ m. Capraro (45-12), 39’ m.tecnica I Medicei (45-19).
Argos Petrarca: Ragusi; Leaupepe (56’ Zini), De Masi (s.t. 50’ Broggin), Capraro, Coppo; Garbisi, Chillon (56’ Fadalti); Trotta (cap.), Conforti (s.t. 50’ Grigolon), Nostran (s.t. 63’ Manni); Saccardo, Galetto; Swanepoel (s.t. 50’ Franceschetto), Carnio (s.t. 50’ Marchetto), Rizzo (temp. p.t. 9’ -19’ Franceschetto. s.t. 47’ Borean).
All. Marcato
Toscana Aeroporti I Medicei: Tuculet; Cornelli, Menon, Rodwell (s.t.62’ Bientinesi), Biffi (s.t. 50’ Mattoccia); Newton, Rorato (s.t. 20’ Esteki); Greef, Boccardo, Venco (temp. Brancoli p.t. 16’-19’. s.t. 20’ Brancoli); Maran (Cap.), Chiappini (s.t. 60’ Signore); Battisti (s.t. 50’ Marin Alarcon) , Giovanchelli (s.t. 74’ Broglia), De Marchi (s.t. 45’ Zileri Dal Verme).
All. Presutti
Arb. Federico Vedovelli (Sondrio)
AA1 Gianluca Gnecchi (Brescia), AA2 Francesco Russo (Milano)
Quarto Uomo: Francesco Pulpo (Brescia).
Cartellini: p.t. 12’ Capraro (Argos Petrarca) c.giallo; s.t. 51’ Rodwell (Aeroporti ToscanaI Medicei) c.giallo, s.t. 79’ Ragusi (Argos Petrarca) c.giallo.
Calciatori: Garbisi (Argos Petrarca) 5/7, Newton (Aeroporti Toscana I Medicei) 1/2
Note: giornata nuvolosa, circa 20°, terreno in perfette condizioni, spettatori presenti circa 1000
Punti conquistati in classifica: Argos Petrarca 5; Toscana Aeroporti I Medicei 0.
Man of the match: Saccardo (Argos Petrarca).


Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 19 ottobre, ore 15.30
Peroni TOP12, I giornata
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà 26-19 (12-14)
Marcatori: p.t. 8’ m. Guardiano (5-0), 15’ m. Reeves tr Lyle (5-7), 25’ m. Lyle tr Lyle (5-14), 40’ m. Bianchi tr Biondelli (12-14); s.t. 53’ m. Bianchi tr Biondelli (19-14), 64’ m. D’Onofrio G. tr Biondelli (26-14), 73’ m. Lyle (26-19)
Fiamme Oro Rugby: Malo (59’ Di Marco); Guardiano, Quartaroli (55’ Gabbianelli), Vaccari, D’Onofrio G.; Biondelli, Marinaro (48’ Fusco); Cornelli, Cristiano (cap.)(67’ Chianucci), Bianchi (55’ De Marchi); D’Onofrio U., Stoian; Di Stefano (47’ Iacob), Kudin (54’ Moriconi), Iovenitti (47’ Zago)
all. Guidi
Lafert San Donà: Lyle; Reeves, Schiabel, Iovu, Crisantemo (61’ Dell’Antonio); Kats, Francescato (52’ Petrozzi); Mozzato, Carraretto, Derbyshire (cap.); Steolo(63’ Bacchin), Ortega; Twhala (54’ Chalonec), Vian G (54’ Boscain), Ceccato (51’ Zanusso)
all. Green
arb. Piardi (Brescia)
AA1 Chirnoaga (Roma)
AA2 Meo (Roma)
Quarto uomo: Cerolini (Roma)
Cartellini: //
Calciatori: Michelangelo Biondelli (Fiamme Oro Rugby) 3/4, Lyle (Lafert San Donà) 2/3
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 900
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5 – Lafert San Donà 1
Peroni Man of the match: Alessio Guardiano (FiammeOro Ruygby)


Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - sabato 13 aprile 2019
Top 12, XXI giornata
Mogliano Rugby v Lazio 1927 38-16
Marcatori:pt. 18' m. De Gasperi tr. Bonifazi (0-7); 27' m. Pavan tr. Ormson (7-7); 30' m. Da Re tr. Ormson (14-7); 32' cp. Bonifazi (14-10); st. 42’ cp. Bonifazi (14-13); 56' m. Crosato tr. Ormson (21-13); 60' cp. Bonifazi (21-16); 63' cp. Ormson (24-16); 76' m. Tuilagi tr. Ormson (31-16); 80' m. Guarducci tr. Ormson (38-16).
Mogliano Rugby 1969: Da Re; Pavan (64' D'Anna), Scagnolari (57' Pratichetti), Cerioni, Guarducci (v.Cap.); Ormson, Crosato (75' Fabi); Tuilagi, Corazzi (Cap.), Finotto; Baldino (75' Zago), Caila (53' DeLorenzi); Ceccato (40' Michelini), Ferraro (75' Cincotto), Furia (40' Buonfiglio)
all.:Salvatore Costanzo
Lazio Rugby 1927:Bonifazi; Vella (57' Lo Sasso), Coronel, Mccann, De Gaspari; Cantarutti (74' Cozzi), Albanese (60' Loro); Duca, Filippucci (Cap.), Giancarlini; Cacciagrano (74'Angelone), Milan; Garfagnoli (50' Quiroga), Corcos (57' Ferrara), Di Roberto (60' Giusti)
all: Montella
Arb. Marius Mitrea (Udine)
AA1 Federico Boraso (Rovigo),AA2 Simone Boaretto (Rovigo)
Quarto Uomo: Massimo Brescacin (Treviso)
Cartellini: 71' Rosso a Giancarlini (Lazio Rugby 1927).
Calciatori: Ormson 6/6 (Mogliano Rugby 1969); Bonifazi 4/4 (Lazio Rugby 1927)
Note: Pomeriggio coperto, clima mite, terreno di gioco in perfette condizioni, circa 700 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 5; Lazio Rugby 1927 0
Man of the match: Brian Ormson (Mogliano Rugby 1969)


Reggio Emilia, Stadio “Mirabello” – Sabato 19 ottobre 2019
Peroni TOP12, I giornata
Valorugby Emilia v IM EXCHANGE Viadana 1970    34-17 (17-7)
Marcatori:  p.t. 3’ m. Luus tr Gennari (7-0), 18’ cp Gennari (10-0), 26’ m. Mordacci tr Gennari (17-0), 33’ m. Spinelli tr Ceballos (17-7);  s.t. 43’ cp Ceballos (17-10), 55’ m. Vaeno tr Gennari (24-10), 70’ m. Majstorovic tr Gennari (31-10), 75’ m. Finco tr Ceballos (31-17), 80’ cp Farolini (34-17).
Valorugby Emilia: Ngaluafe; Paletta (78’ Bertaccini), Majstorovic, Vaeno, Gennari (75’ Costella); Farolini, Bacchi (41’ Fusco); Mordacci (cap), Rimpelli (61’ Amenta), Favaro (75’ Messori); Ruffolo, Balsemin; Chistolini (64’ Randisi), Luus (75’ Gatti), Quaranta (64’ Sanavia).
All. Manghi
IM Exchange Viadana 1970: Apperley; Spinelli, Finco, Zaridze (71’ Manganiello), Ciofani (61’ Pavan); Ceballos, Bronzini (cap)(78’ Gregorio); Casado Sandri, Ghigo, Ferrarini; Bonfiglio, Devodier (67’ Mannucci); Brandolini (67’ Novindi), Garziera (61’ Ribaldi), Breglia (41’ Denti).
All. Jimenez
Arb. Emanuele Tomò (Roma)
AA1 Manuel Bottino (Roma), AA2 Stefano Roscini (Milano)
Quarto Uomo: Gianluca Farinelli (Reggio Emilia)
Calciatori: Gennari (Valorugby Emilia) 5/5; Farolini (Valorugby Emilia) 1/2; Ceballos (IM Exchange Rugby Viadana) 3/3
Cartellini: al 40’ giallo a Favaro (Valorugby Emilia),
Note: giornata mite e soleggiata, con circa 23 gradi. Presenti circa 1.200 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Valorugby Emilia 5 , IM Exchange Rugby Viadana 0
Player of the Match:  Chistolini (Valorugby Emilia)


Calvisano, Patastadium “San Michele” – sabato 19 ottobre, ore 16.00
Peroni TOP12, I giornata
Kawasaki Robot Calvisano v HBS Colorno 43-10 (10-10)
Marcatori: pt. 12’ cp.Mantelli (0-3); meta di penalità  kawa ( 7-3); 24’ cp Casilio ( 10-3); 38’ m.Alvarado tr. Mantelli ( 10-10) . st 45’ m.Vunisa (15-10); 48’ m. Archetti tr Casilio(22-10); 57’ m.Casolari tr. Pescetto (29-10); 65’ m. Mazza tr. Pescetto (36-10); 67’ m Trulla tr. Pescetto (43-10) 
Kawasaki Robot Calvisano: Van Zyl (52’ Pescetto); Balocchi, De Santis, Mazza, Susio( 60’ Trulla); Chiesa (cap), Casilio (43’ Consoli); Casolari, Archetti (59’ Martani), Wessels; Venditti(Vunisa 40’), Van Vuren; Cittadini (52’ Leso), Luccardi (68 Antonini), Barducci.
all. Brunello
HBS Colorno: VanToder; Terzi, Afamasaga (Silva 60’), Bettin, Scalvi; Mantelli, Lucchin G. ( 54 Pasini); Halvorsen, Modoni (54’ Borsi), Delnevo; Minari (De Lisca 54’), Cicchinelli; Alvarado(Fiume 54’), Silva M.( Pardeep 62), Datola (Goegan 62’)
all. Prestera
arb. Andrea Spadoni (Padova)
AA1 Riccardo Bonato (Alessandria),
AA2 Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto uomo: Marco Chiappa (Milano)
Calciatori: Mantelli (Colorno) 2/2; Chiesa ( KawasakiCalvisano) 1/3; Casilio (Kawasaki) 1/1; Pescetto ( Kawasaki) 3/3
Cartellini: 42’ giallo a Scalvi; 80’ giallo a Vunisa
Man of the match: Federico Consoli
Punti in classifica: Kawasaki Calvisano 5, HBS Colorno 0,

 

 

 
ZEBRE RUGBY CLUB SCONFITTE IN GALLES CONTRO GLI SCARLETS PDF Print E-mail
Campionati
Sunday, 13 October 2019 10:11
There are no translations available.

Mischia Scarlets Zebre 1920

Cronaca: Dopo aver aperto la loro stagione casalinga in Guinness PRO14 sfidando i Dragons, le Zebre sono volate questo venerdì in Galles in vista del 3° turno del torneo. Avversari di Nagle e compagni quest’oggi sono stati gli Scarlets, reduci da due successi di misura contro Connacht e Warriors nelle prime due giornate di campionato celtico.

Avvio shock per le Zebre sotto 12 a 0 già al 9’. Gli ospiti si presentano al Parc y Scarlets con un buon atteggiamento, impostando una difesa aggressiva e attenta, ma il gioco dei padroni di casa è semplicemente superbo. Gli Scarlets trovano la prima marcatura già 2’ (Evans buca la linea e serve l’assist all’interno per Hardy) e al 9’ da una touche nei 5 metri offensivi col tallonatore Macleod. Il XV multicolor si presenta per la prima volta nei 22 dei Gallesi solamente al 13’, perdendo però il possesso nel lancio in rimessa laterale. Cresce il gioco della squadra di Michael Bradley nei minuti centrali del primo tempo. Una splendida azione avvolgenti delle Zebre forzerà due penalità ai rivali; alla 3° Biondelli sceglie di andare verso i pali e accorcia dalla piazzola sul 12 a 3. La reazione degli Scarlets è immediata e arriverà al 21’ con Conbeer che schiaccia in area di meta il grubber di Dan Jones. Tempo 5’ e gli ospiti rispondono con orgoglio col tallonatore Marco Manfredi che chiude la bella maul impostata da una rimessa laterale nei 10 metri offensivi, ma nel finale soffriranno la 4° marcatura firmata nuovamente da Hardy. Il numero 9 in maglia rossa riceve l’offload dubbio dal primo centro Asquith e segna in solitaria. Jones centra i pali e al 30’ fissa lo score sul 26 a 10. Nel finale del primo tempo cresce l’indisciplina dei padroni di casa, con il XV multicolor che prova a costruire ma rientrerà negli spogliatoi senza siglare punti.

La ripresa comincia esattamente come l’inizio della gara. Dopo aver guadagnato un calcio di punizione ed essersi portati nei 10 metri offensivi, gli Scarlets non faticano a trovare la marcatura col tallonatore Taylor Davies. Dopo un paio di cambi da entrambe le parti, i padroni di casa troveranno un’altra penalità a favore. Forte del vantaggio, il neoentrato O’Brien calcia a scavalcare per McNicholl che schiaccia l’ovale sotto i pali. Ennesimo calcio di punizione contro gli Scarlets al 55’. A farne le spese è il seconda linea Lewis Rwalins che va a sedersi sulla panca dei puniti per 10’. Le Zebre provano a sfruttare la situazione di superiorità numerica e arrivano anche dentro l’area di meta con il raccogli-e-vai di Tauyavuca. dopo aver consultato il TMO l’arbitro annulla tutto però, intravendo per un velo di Marco Manfredi.  Al 68’ Rawlins rientra in campo e, forti della parità numerica in campo, i gallesi ritrovano la consueta verve, ferendo i multicolor con altre due marcature. Al 74’ Helps approfitta di un turnover forzato in mischia chiusa e ricompensa la bella spinta dei suoi avanti, mentre allo scoccare dell’ultimo minuto è McNicholl a mettere la parola “fine” all’incontro. L’estremo in maglia rossa vince la contesa area con Walker e va a schiacciare, con O’Brien che centra anche questo tentativo dalla piazzola, fissando il punteggio finale sul 54 a 10.

La prossima settimana i multicolor saranno liberi da impegni sportive e da sessioni di allenamento. Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 21 ottobre, aprendo la settimana di allenamenti in vista del 4° turno di Guinness PRO14, in programma sabato 26 ottobre allo Stadio Lanfranchi di Parma contro i campioni in carica del Leinster.

 

Llanelli (Galles) – 12 ottobre 2019
Guinness PRO14 2019/20, Round 3

Scarlets Vs Zebre Rugby Club 54-10 (p.t. 26-10)

Marcatori: 2’ m Hardy tr Jones (7-0); 8’ m Macleod (12-0); 20’ cp Biondelli (12-3); 21’ m Conbeer tr Jones (19-3); 26’ m Manfredi tr Biondelli (19-10); 29’ m Hardy tr Jones s.t. 43’ m Davies tr Jones (33-10); 48’ m McNicholl tr O’Brien (40-10); 74’ m Helps tr O’Brien (47-10); 80 m McNicholl tr O’Brien (54-10)

Scarlets: McNicholl, Conbeer (56’ Baldwin, 73’ Conbeer), Highes (cap), Asquith, Evans, Jones (46’ O’Brien), Hardy (50’ Evans, 79’ Hardy), Cassiem, Macleod, Philips (44’ Davies), Kruger (65’ Helps), Rawlins, Lee (56’ Kruger), Davies (65’ Jones), Evans (50’ Price); All. Mooar

Zebre Rugby Club: Walker, Balekana (48’ Mori), Elliott (73’ Mantelli), Lucchin, Bruno, Biondelli, Renton (60’ Casilio); Licata (17’ Tauyavuca), Meyer, Bianchi, Nagle (cap) (75’ Elliott), Kearney (58’ Biagi), Tarus (48’ Bello), Manfredi (60’ Ceciliani), Rimpelli (58’ Buonfiglio); All. Bradley

Arbitro: Rasta Rasivhenge (South African Rugby Union)
Assistenti: Dan Jones (Welsh Rugby Union) e Justin Williams (Welsh Rugby Union)
TMO: Charles Samson (Scottish Rugby Union)
Calciatori: Dan Jones (Scarlets) 4/5; Michelangelo Biondelli (Zebre Rugby) 2/2; Angus O’Brien (Scarlets) 3/3
Cartellini: 57’ giallo a Lewis Rawlins (Scarlets)
Man of the match: Kieran Hardy (Scarlets)
Punti in classifica: Scarlets 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo nuvoloso e pioggia debole. Temperatura 13°. Terreno in ottime condizioni.

 

 

 
BENETTON, A SWANSEA BONUS DIFENSIVO PER I LEONI PDF Print E-mail
Campionati
Sunday, 13 October 2019 10:08
There are no translations available.

inpho 01620452-1Al Liberty Stadium di Swansea partono bene i Leoni che, alla prima incursione dentro i 22m avversari, conquistano un calcio di punizione per un placcaggio alto su Fuser. Keatley dalla piazzola fa +3.

Capitan Sgarbi e compagni sono pienamente in partita, ma all’11’ arriva l’episodio che cambierà match: cartellino rosso per Lazzaroni.

I Leoni accusano il colpo e un’istante dopo, alla prima occasione dentro i 22m biancoverdi, gli Ospreys da maul vanno in meta con il tallonatore Parry; Price sbaglia la trasformazione. Nonostante l’inferiorità numerica gli uomini di Crowley si riportano in avanti guadagnando un calcio di punizione. Keatley è preciso e centra i pali.

Read more...
 


Page 8 of 201

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

banner_pdf

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito