Guinness PRO14


LE ZEBRE CAMBIANO QUATTRO UOMINI E SI PREPARANO ALLA TRASFERTA DI TREVISO: NOVE AZZURRI NEL XV AVVERSARIO DEL BENETTON RUGBY NEL 9° TURNO DI GUINNESS PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 27 December 2019 13:14
There are no translations available.

Fischetti Zebre BenettonRugby

[Fischetti carica al Lanfranchi contro il Benetton Rugby - Amarcord Fotovideo]

LE ZEBRE CAMBIANO QUATTRO UOMINI E SI PREPARANO ALLA TRASFERTA DI TREVISO: NOVE AZZURRI NEL XV AVVERSARIO DEL BENETTON RUGBY NEL 9° TURNO DI GUINNESS PRO14

Parma, 27 dicembre 2019 – A distanza di sette giorni esatti dal loro ultimo incontro, Zebre e Benetton Rugby torneranno a sfidarsi in Guinness PRO14. Il calcio di inizio della sfida, valevole per il 9° turno del torneo, è in programma sabato 28 dicembre alle ore 14:00 allo stadio comunale di Monigo a Treviso.

La partita sarà trasmessa in diretta televisiva e streaming su Dazn, ma sarà anche possibile seguire la cronaca testuale del match sull’account Twitter delle Zebre con l’hashtag di giornata #BENvZEB.

Per le due squadre, uniche italiane partecipanti al torneo internazionale Guinness PRO14 benché inserite in due gironi differenti, l’appuntamento cadrà in occasione del loro quarto incontro stagionale. Dopo le due amichevoli estive, in scena il 13 e 20 settembre 2019 rispettivamente a Treviso e a Parma, Zebre e Benetton Rugby sono infatti scese in campo anche sabato scorso al Lanfranchi nel corso dell’8° giornata di campionato celtico.

Complessivamente sono invece 17 gli scontri ufficiali disputati dal 2012 ad oggi tra le due compagini, insieme rappresentanti la quasi totalità degli atleti della Nazionale Italiana. Il bilancio dei precedenti – tutti avvenuti in campionato celtico – sorride ai Leoni usciti vittoriosi in 13 occasioni contro i 4 successi raccolti sin qui dalla franchigia federale, di cui due lontano da Parma.

Ultimi nel Girone A a quota 8 punti in compagnia dei Gallesi Ospreys, i multicolor hanno perso otto delle ultime nove gare contro i trevigiani, attualmente penultimi nella Conference B del torneo a 18 punti. Il successo più recente sui biancoverdi risale al 28 aprile 2018 e fu ottenuto al Monigo nel turno conclusivo della stagione 2017/18, la prima sotto la direzione tecnica dell’Irlandese Michael Bradley.

A trentaquattro giorni di distanza dall’esordio degli Azzurri nel Sei Nazioni 2020, Zebre e Benetton Rugby scenderanno in campo questo sabato nel loro secondo derby ufficiale della stagione 2019/20, ma si affronteranno nuovamente nell’ultimo finesettimana di maggio, sempre a Treviso, nel match valevole per la 21° ed ultima giornata di campionato celtico.

Questa mattina lo staff tecnico della franchigia federale ha ufficializzato la lista dei 23 giocatori scelta per questa settima uscita stagionale dei multicolor. Rispetto alla formazione schierata sabato scorso al Lanfranchi sono quattro i cambi nel XV titolare scelti da coach Bradley, tutti riguardanti il pack degli avanti.

La linea dei trequarti è infatti rimasta invariata, ma nel reparto di terza linea si rivede il flanker Maxime Mbandà. In seconda linea trova spazio l’Azzurro equiparato David Sisi, mentre in prima linea partiranno dal 1’ il pilone argentino Eduardo Bello e il tallonatore ex Azzurrino Marco Manfredi.

Novità anche in panchina con il ritorno del tallonatore della Nazionale Italiana Oliviero Fabiani, del mediano di mischia neozelandese e dell’estremo samoano Junior Laloifi.

Ancora una volta, una terna tutta italiana arbitrerà l’incontro di questo sabato. A dirigere la gara sarà Andrea Piardi, già primo assistente nel derby del Lanfranchi. Per Il 27enne bresciano si tratterà della 5° presenza in campionato celtico in qualità di primo fischietto, la 1° in partite ufficiali delle Zebre. Gli assistenti di linea saranno Marius Mitrea e Manuel Bottino, mentre il TMO designato è Alan Falzone.

La formazione dello Zebre Rugby Club che sabato 28 dicembre alle ore 14:00 scenderà in campo contro il Benetton Rugby allo Stadio comunale di Monigo di Treviso nel 9° turno di Guinness PRO14:

15 Edoardo Padovani* (80)

14 Paula Balekana (21)

13 Giulio Bisegni (93) (Cap)

12 Tommaso Boni* (82)

11 James Elliott (30)

10 Carlo Canna (87)

9 Marcello Violi* (61)

8 Giovanni Licata* (33)

7 Johan Meyer (88)

6 Maxime Mbandà* (47)

5 Mick Kearney (9)

4 David Sisi (50)

3 Eduardo Bello (37)

2 Marco Manfredi (10)

1 Danilo Fischetti* (14)

A disposizione:

16 Oliviero Fabiani (113)

17 Andrea Lovotti* (91)

18 Alexandru Tarus (7)

19 Ian Nagle (7)

20 Jimmy Tuivaiti (20)

21 Joshua Renton (25)

22 Junior Laloifi (3)

23 Charlie Walker (9)

All. Michael Bradley

Non disponibili per infortunio: Mattia Bellini, Paolo Buonfiglio*, Francois Brummer, Tommaso Castello, Massimo Ceciliani*, Gabriele Di Giulio*, Leonard Krumov*, Giosuè Zilocchi*

Squalificato: Renato Giammarioli*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Benetton Rugby: 15. Jayden Hayward, 14. Ratuva Tavuyara, 13. Ignacio Brex, 12. Luca Morisi, 11. Monty Ioane, 10. Ian Keatley, 9. Dewaldt Duvenage (Cap), 8. Abraham Steyn, 7. Giovanni Pettinelli, 6. Marco Lazzaroni, 5. Federico Ruzza, 4. Irné Herbst, 3. Marco Riccioni, 2. Hame Faiva, 1. Federico Zani; All. Kieran Crowley
A disposizione: 16. Engjel Makelara, 17. Nicola Quaglio, 18. Cherif Traore, 19. Eli Snyman, 20. Sebastian Negri, 21. Marco Barbini, 22. Tito Tebaldi, 23. Tommaso Allan

Arbitro: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby)

Assistenti: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby) e Manuel Bottino (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Alan Falzone (Federazione Italiana Rugby)

La gara sarà prodotta da DAZN e sarà disponibile in diretta streaming all’indirizzo www.dazn.com su Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Diretta testuale del punteggio sull’account Twitter ufficiale delle Zebre Rugby con hashtag della gara #BENvZEB

 
RUGBY IN TV, L’ULTIMO PALINSESTO DEL 2019 PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 27 December 2019 08:45
There are no translations available.

fotosportit 81139 prGUINNESS PRO14 SU DAZN, PERONI TOP12 SULLA PAGINA FACEBBOOK FIR

Roma – Il secondo derby d’Italia del Guinness PRO14 e la settima giornata di un Peroni TOP12 che vede tre squadre in testa alla classifica a pari punti chiudono il 2019 ovale nel fine settimana del 27-29 dicembre.

Anche il massimo campionato nazionale quest’anno, al pari del PRO14, non si concede pausa natalizia ma sarà la sfida di ritorno tra le due franchigie italiane, sabato alle 14 in diretta DAZN, ad aprire l’ultimo fine settimana di rugby sugli schermi degli appassionati italiani: al “Monigo” la Benetton, dopo aver espugnato Parma la settimana passata, riceve le Zebre RC nell’ennesimo atto di una sfida che vede in campo un folto numero di internazionali italiani.

Domenica dalle 14.30 sono invece in calendario, in diretta sulla pagina Facebook ufficiale di FIR, i sei incontri validi per la settima giornata del Peroni TOP12.

Si parte con l’anticipo tra HBS Colorno e Lazio Rugby, sfida dal peso specifico elevato nella lotta per la salvezza, poi dalle 15 in contemporanea tutte le altre gare del turno, senza scontri diretti tra le prime della classe ma con due appuntamenti d’alta classifica come Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano e ValoRugby Emilia v Argos Petrarca Padova che possono fornire indicazioni importanti nella corsa ai play-off e spaccare ulteriormente la classifica.

Questo il palinsesto completo:

Sabato 28 dicembre
Guinness PRO14 - ore 14.00 – diretta DAZN
Benetton Rugby v Zebre Rugby Club

Domenica 29 dicembre
Peroni TOP12 - ore 14.30 – diretta Facebook.com/Federugby
HBS Colorno v Lazio Rugby 1927
ore 15.00 – diretta Facebook.com/Federugby
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Padova
Fiamme Oro Rugby v Sitav Lyons Piacenza
Femi-CZ Rovigo v IM Exchange Viadana
Lafert San Donà v Toscana Aeroporti I Medicei

 
IL BENETTON RUGBY SI AGGIUDICA IL DERBY DEL LANFRANCHI: ZEBRE SCONFITTE 8 A 13 NELL'8° TURNO DEL GUINNESS PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 21 December 2019 19:02
There are no translations available.

Bisegni Zebre Benetton

[Biegni carica contro il Benetton Rugby nel derby del Lanfranchi - Amarcord Fotovideo]

IL BENETTON RUGBY SI AGGIUDICA IL DERBY DEL LANFRANCHI: ZEBRE SCONFITTE 8 A 13 NELL'8° TURNO DEL GUINNESS PRO14

Parma (Italia) – 21 dicembre 2019
Guinness PRO14 2019/20, Round 8

Zebre Rugby Club Vs Benetton Rugby 8-13 (p.t. 3-0)

Marcatori: 41’ cp Violi (3-0); s.t. 55’ Faiva tr Keatley (3-7); 64’ cp Keatley (3-10); 68’ Manfredi (8-10); 74’ cp Keatley (8-13)

Zebre Rugby Club: Padovani (60’ Biondelli), Balekana (75’ Walker), Bisegni (Cap), Boni, Elliott, Canna, Violi (72’ Palazzani), Licata, Meyer, Tuivaiti (61’ Mbandà), Nagle (54’ Sisi), Kearney, Zilocchi (60’ Tarus), Bigi (52’ Manfredi), Fischetti (60’ Lovotti); All. Michael Bradley

Benetton Rugby: Hayward, Esposito, Tavuyara, Morisi, Sarto (83’ Zani), Keatley, Duvenage (Cap), Halafihi (32’ Traore, 35’ Halafihi, 78’ Barbini), Steyn, Negri (66’ Lazzaroni), Snyman, Cannone (66’ Fuser), Riccioni, Faiva (55’ Makelara), Zani (55’ Quaglio); All. Kieran Crowley

Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Andrea Piardi (Federazione Italiana Rugby) e Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Stefano Penne (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Marcello Violi (Zebre Rugby Club) 1/5; Ian Keatley (Benetton Rugby) 3/3
Cartellini: 25’ giallo a Marco Riccioni (Benetton Rugby); 65’ giallo a Toa Halafihi (Benetton Rugby); 82’ giallo a Nicola Quaglio (Benetton Rugby)
Man of the match:
Ian Keatley (Benetton Rugby)
Punti in classifica:
Zebre Rugby Club 1, Benetton Rugby 4

Note: Cielo sereno. Temperatura 10°. Terreno pesante. Spettatori 4000.

Cronaca: Dopo essersi già sfidate il 13 e 20 settembre scorsi nelle due amichevoli prestagionali, Zebre e Benetton Rugby sono scese in campo a Parma nel primo dei tre derby del Guinness PRO14 2019/20. L’appuntamento, caduto in occasione dell’8° turno del campionato celtico, rappresenta il 17° confronto ufficiale tra le due formazioni, insieme rappresentanti la quasi totalità degli atleti della Nazionale Italiana che il prossimo 1 febbraio aprirà a Cardiff contro il Galles il proprio percorso nel Sei Nazioni 2020.

Le Zebre danno avvio agli 80’ col drop di Carlo Canna. Dopo un paio di calci tattici da entrambe le parti, i padroni di casa guadagnano un calcio di punizione poco oltre la linea di metà campo quando siamo al 6’. Violi ci prova dalla piazzola ma il tentativo è corto e i Leoni rifiatano dai 22 col piede di Hayward. Il primo quarto d’ora di gioco vede il XV di Michael Bradley padrone di possesso e territorio. Gli ospiti non concedono punti, ma si mostrano indisciplinati nel gioco aperto. Al 15’ arriverà infatti il terzo fallo a scapito dei biancoverdi che difendono però bene in touche e si salvano. Squadre che fanno fatica ad attaccare sul prato pesante del Lanfranchi. Al 17’ ci provano le Zebre nella loro prima vera azione offensiva della partita nata da un contrattacco, ma il passaggio di Padovani lungo l’out di sinistra è mal calibrato e termina direttamente fuori. Prima del 25’ i multicolor forzano altre tre penalità a favore, l’ultima delle quali costerà un cartellino giallo a scapito del n° 3 Marco Riccioni. Violi ci riprova dalla piazzola in due occasioni, sbagliando però entrambi i tentativi. Al 29’ il Benetton Rugby si presenta per la prima nei 22 avversari, provando a costruire per la marcatura da touche, ma i padroni di casa difendono bene sulla carica di un lanciatissimo Steyn. In situazione di inferiorità numerica, i Leoni ci riprovano al 32’ dalla stessa posizione, sempre con un lancio in rimessa laterale. Il XV di Michael Bradley fa buona guardia, dopo aver risalito il campo con il piede di Canna, riparte da una mischia a ridosso della linea di metà campo per un-avanti commesso dai trevigiani. Licata si stacca e dopo aver bucato la retroguardia dei Leoni ricicla splendidamente per il suo n° 10 innescando l’azione offensiva dei suoi che andranno a strappare il loro settimo fallo a favore. Il primo tempo si chiuderà infine sul 3 a 0 per i padroni di casa, rientrati negli spogliatoi sul primo tentativo su quattro convertito da Marcello Violi da posizione centrale.

Ritmi spezzati ad inizio ripresa, nonostante gli ospiti si mostrino più aggressivi e ordinati rispetto ai primi 40’. Le Zebre soffrono il ritmo dei Leoni che al 51’ guadagnano un calcio di punizione in situazione di contesa aerea. Padovani vola in cielo assieme ad Hayward che atterra irregolarmente. Marius Mitrea è però clemente nei confronti dell’estremo veneziano e i trevigiani ripartono da un touche nei 22, trovando anche la meta col tallonatore Hame Faive. Il XV di Michael Bradley prova ad invertire il trend della gara, facendo entrare forze fresche in campo. Dopo aver già sostituito Bigi e Nagle per Manfredi e Sisi, tra i 60’ e il 61’ fanno il loro ingresso anche Biondelli, Mbandà Tarus e Lovotti, rispettivamente per Padovani, Tuivaiti, Zilocchi e Fischetti. L’inerzia non cambia e i biancoverdi ottengono un’altra penalità a favore, questa volta in mischia chiusa. Il piede di Keatley è impeccabile e al 64’ il n° 10 allunga sul 3-10. Tempo un minuto e il direttore di gara estrarrà il cartellino giallo per la seconda volta. A farne le spese è il n° 8 trevigiano Halafihi che va a sedersi sulla panca dei puniti per un in-avanti volontario. I multicolor ci provano da una touche nei 22 e al secondo tentativo vanno in meta con il n° 2 Marco Manfredi, alla sua seconda marcatura stagionale. Il calcio di Violi suona male e il parziale rimane bloccato sull’8-10. La reazione degli ospiti non si fa attendere e arriverà al 74’ nuovamente dalla piazzola con il solito Keatley che punisce l’errore in ricezione di Canna. Le Zebre non demordono si ripresentano nella metà trovando anche un fallo a favore. I multicolor costruiscono per la meta da touche con i Leoni che fanno buona guardia sul lungo multifase offensivo, pur concedendo l’ennesimo calcio di punizione a tempo scaduto. I padroni di casa ci riprovano da mischia ed ottengono un’altra penalità, inducendo Marius Mitrea ad estrarre il terzo cartellino giallo, questa volta a scapito del pilone sinistro Nicola Quaglio quando siamo all’83’. Ultima mischia della partita ed ultima chance per i multicolor che sprecano però l’azione della potenziale vittoria sull’in-avanti commesso dal pilone Alexandru Tarus. Il Benetton Rugby si salva e va così a strappare la sua prima vittoria stagionale contro le Zebre, superando 13 a 8 i rivali nel derby del Lanfranchi.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 23 dicembre aprendo la settimana di allenamenti in vista della gara di ritorno contro il Benetton Rugby, in programma sabato 28 dicembre allo Stadio Monigo di Treviso nel 9° turno di Guinness PRO14.

 


Page 6 of 209

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

ticketing2018

banner sitofederugby

banner_pdf

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito