Guinness PRO14


MAXIME MBANDA’ VINCE IL PREMIO DEL PRESIDENTE DEL GUINNESS PRO14 PDF Print E-mail
Campionati
Tuesday, 27 October 2020 11:08
There are no translations available.

 

premiomaxIl flanker della Nazionale Italiana Maschile e delle Zebre Rugby Club, Maxime Mbandà, è stato insignito del Premio del Presidente del Guinness Pro14 2020 in riconoscimento del suo impegno come volontario presso la Croce Gialla di Parma all’apice della la pandemia da Covid-19.

Le eroiche azioni di Mbandà fuori dal campo gli sono valse il conferimento del Cavalierato da parte del Presidente della Repubblica Italiana, ricevuto la scorsa settimana a Roma. 

Il premio del Presidente del Guinness Pro14 è stato precedentemente conferito in riconoscimento di meriti individuali nel gioco de rugby, ma le disinteressate azioni di Maxime nell’interesse della comunità incarnano lo spirito che il premio si prefigge di onorare.

Read more...
 
A MONIGO SCARLETS SUPERA I LEONI 10 A 3 PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 23 October 2020 23:15
There are no translations available.

 

20-7D2 3710

Marcature: 20′ p. Keatley; 61′ p. O’Brien,  70′ meta Asquith tr. O’Brien.

Note: 73′ cartellino rosso a Morgan Jones. Trasformazioni: Scarlets Rugby 1/1 (O’Brien 1/1). Punizioni: Benetton Rugby: 1/2 (Keatley 1/2), Scarlets Rugby 1/2 (O’Brien 1/2). Spettatori: 750. Man of the match: Angus O’Brien.

Benetton Rugby:

15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara (75′ Leonardo Sarto), 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Benvenuti (65′ Luca Petrozzi), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (75′ Angelo Esposito), 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Toa Halafihi, 7 Alberto Sgarbi (52′ Giovanni Pettinelli), 6 Federico Ruzza, 5 Eli Snyman (x’), 4 Irné Herbst (61′ Manuel Zuliani), 3 Filippo Alongi (50′ Tiziano Pasquali), 2 Hame Faiva (61’ Tomas Baravalle), 1 Nicola Quaglio (61’ Ivan Nemer).

Head Coach: Kieran Crowley.

Scarlets Rugby: 

15 Liam Williams (66′ Dan Jones), 14 Tom Rogers (61′ Paul Asquith), 13 Tyler Morgan (74′ Ed Kennedy), 12 Steff Hughes (c), 11 Steff Evans, 10 Angus O’Brien, 9 Dane Blacker, 8 Uzair Cassiem, 7 Jac Morgan, 6 Blade Thomson, 5 Tevita Ratuva, 4 Sione Kalamafoni (50′ Morgan Jones), 3 Javan Sebastian (61′ Werner Kruger), 2 Marc Jones (6′ Taylor Davies), 1 Phil Price (52′ Rob Evans).

A disposizione: 21 Will Homer.

Head Coach: Glenn Delaney.

Per il terzo round del Guinness PRO14 2020/2021 i Leoni ospitano gli Scarlets tra le mura amiche in un Monigo aperto a 750 spettatori. Dopo un avvio stagionale di buon livello contro Ulster e Leinster che però ha visto i biancoverdi uscire dai due difficili match iniziali senza punti in classifica, la truppa di Kieran Crowley vuole provare a portare a casa il primo risultato utile contro i gallesi. Nella prima frazione le difese prevalgono sugli attacchi ed entrambe le squadre prediligono un gioco tattico, così all’intervallo il Benetton Rugby è sopra 3-0 grazie ad una punizione trasformata da Keatley. Nel secondo tempo gli Scarlets recuperano e passano sul campo di Monigo grazie alla meta di Asquith a 10′ dalla fine.

Gli Scarlets hanno subito un vantaggio che sfruttano andando in touche sui 5 metri, ma non ne traggono vantaggio. Dopodiché Keatley con un calcio intelligente fa risalire territorialmente i Leoni. Dalla conseguente rimessa dei gallesi nasce una mischia da posizione interessante per i padroni di casa. Le difese si fanno sentire e gli impatti nei punti d’incontro sono intensi. Le squadre si studiano e inizia a svilupparsi un lungo ping pong tattico al calcio fra i trequarti delle due formazioni. Le condizione climatiche di alta umidità ed il terreno bagnato per la pioggia caduta a Monigo durante la giornata, favoriscono alcuni errori di handling in ambo le compagini. Al 19′ il pack del Benetton sfodera tutta la sua prepotenza in mischia e guadagna una punizione da posizione angolata. Ian Keatley decide di rifugiarsi nel piazzato e sigla i primi tre punti del match per i Leoni. Gli ospiti vogliono reagire e si affidano all’estremo Liam Williams per suonare la carica. I biancoverdi resistono e Halafihi guadagna un ottimo turnover. Il match prosegue in una fase di stanca con le due squadre che non riescono a stabilirsi dentro i 22 metri avversari, al riposo si va quindi sul 3-0 per i padroni di casa.

Nella ripresa è un elettrico Sperandio a trovare un pertugio interessante al centro della difesa degli Scarlets. I Leoni grazie alla velocità dei suoi trequarti e alla costanza nel breakdown dei suoi avanti ha un’ottima punizione. Keatley sceglie di andare in touche nei 5 metri dei gaelici. Altra punizione ottenuta dal Benetton Rugby ed ora la formazione di casa va per i pali. Keatley è sfortunato e centra il palo esterno dalla piazzola. Nuovo calcio tattico di Duvenage per il guadagno territoriale dei biancoverdi. Dalla panchina Kieran Crowley fa alzare Pasquali e Pettinelli. Al 60′ gli Scarlets hanno una punizione e vanno per i pali, da lunga gittata O’Brien riporta il punteggio in parità. I gallesi hanno una nuova possibilità con una punizione da metà campo, stavolta O’Brien non è preciso. Entrano anche Baravalle, Nemer, Zuliani e Petrozzi in casa biancoverde. Al 70′ i gallesi trovano la prima meta dell’incontro con Asquith e O’Brien porta gli Scarlets sul 10-3. Tre minuti più tardi l’arbitro Andrew Brace espelle Morgan Jones degli ospiti per placcaggio scorretto. Finisce con i gaelici che vincono 10-3 e il Benetton Rugby che guadagna un punto di bonus difensivo.

 

 

 
IL LEINSTER NON FA SCONTI: A DUBLINO, I CAMPIONI IN CARICA DEL TORNEO SI IMPONGONO 63-8 SULLE ZEBRE PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 23 October 2020 22:01
There are no translations available.

Leinster Zebre Casilio

[Casilio smista l'ovale a Dublino contro il Leinster - Inhpo]

IL LEINSTER NON FA SCONTI: A DUBLINO, I CAMPIONI IN CARICA DEL TORNEO SI IMPONGONO 63-8 SULLE ZEBRE

Dublino (Irlanda) – 23 ottobre 2020
Guinness PRO14 2020/21, Round 3

Leinster Rugby Vs Zebre Rugby Club (p.t. 28-3)

Marcatori: 13’ Bent tr Byrne (7-0); 20’ Sheehan tr Byrne (14-0); 23’ cp Pescetto (14-3); 29’ Kearney tr Byrne (21-3); 37’ O’Brien T. tr Byrne (28-3) s.t. 42’ Sheehan tr Byrne (35-3); 56’ Murphy tr Byrne (42-3); 60’ Parker tr Byrne (49-3); 67’ Biondelli (49-8); 70’ O’Brien T tr Byrne (56-8); 77’ Penny tr Byrne (63-8)

Leinster Rugby: O’Brien J., O’Brien T., Turner, Frawley (65’ Silvester), Kearney, Byrne, McGrath (56’ O’Sullivan), Ruddock (Cap) (51’ Leavy), Penny, Murphy (70’ Fardy), Toner (51’ Dunne), Molony, Bent (52’ Parker), Sheehan (51’ Tracy), Dooley (52’ Milne); All. Cullen

Zebre Rugby Club: Biondelli, Bruno, Boni (Cap), Lucchin, Elliott, Pescetto (51’ Rizzi), Casilio (50’ Renton), Tuivaiti (22’ Ortis), Giammarioli, Masselli, Kearney, Nagle (1’ Krumov), Tarus (40’ Nocera), Manfredi (50’ Fabiani), Buonfiglio (50’ Lovotti); All. Bradley

Arbitro: Craig Evans (Welsh Rugby Union)
Assistenti: Chris Busby (Irish Rugby Football Union) e Rob O’Sullivan (Irish Rugby Football Union)
TMO: Joy Neville (Irish Rugby Football Union)

Calciatori: Harry Byrne (Leinster Rugby) 9/9; Paolo Pescetto (Zebre Rugby Club) 1/1; Antonio Rizzi (Zebre Rugby Club) 0/1
Cartellini:
Player of the match: Dan Sheehan (Leinster Rugby)
Punti in classifica: Leinster Rugby 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo parzialmente coperto. Temperatura 10°. Terreno in ottime condizioni. Partita disputata in regime di porte chiuse al pubblico.

Cronaca: Superato il fine settimana di pausa, le Zebre sono tornate a giocare in campionato celtico, aprendo questo venerdì sera il 3° turno del Guinness PRO14 contro gli Irlandesi del Leinster. Le due squadre – entrambe inserite nel Girone A del torneo – si sono sfidate a distanza di dodici mesi dal loro ultimo incontro, vinto sul 3-0 dai Dubliners il 26 ottobre 2019 al Lanfranchi. Teatro del match questa volta è stata la RDS Arena, ma l’esito della partita ha nuovamente sorriso ai sette volte campioni del torneo che volano in meta in 9 occasioni e si aggiudicano sul 63-8 il loro 14° successo consecutivo sulla franchigia federale.

Ritmi intensi in questo avvio di partita tra Zebre e Leinster, con i padroni di casa ad alzare i giri del motore fin dalle prime battute del match e a monopolizzare possesso e territorio. Nonostante l’uscita anticipata dal campo al primo minuto di Ian Nagle per un duro colpo alla testa, la difesa italiana tiene botta fino al 13’ quando il raccogli-e-vai vincente del n° 3 Bent sbloccherà lo score per i Dubliners.

Nonostante qualche imprecisione nelle costruzioni offensive, il XV di coach Cullen porta tanta pressione ai multicolor, inchiodati nella loro metà campo. Al 20’ un errore in ricezione in touche regalerà l’ovale al giovane tallonatore Sheehan che a distanza di cinque metri dall’area di meta non può sbagliare la segnatura. Byrne è impeccabile e fa 2/2 dalla piazzola, allungando il parziale sul 14-0.

Le Zebre provano a reagire, trovando anche i loro primi 3 punti al 23’ col piazzato di Pescetto che premia il buon lavoro in ruck di Manfredi, ma tempo sei minuti e arriverà la terza meta dei blu. Dopo essersi riportati in zona d’attacco, Kearney ferisce in prima fase la retroguardia degli ospiti su una buona giocata nata dalla rimessa laterale.

Prima dello scadere del primo tempo c’è ancora tempo per la marcatura del punto di bonus dei Dubliners: una touche vinta, una buona carica e Tommy O’Brien trova il corridoio vincente per andare a segno in seconda fase. Si rientra negli spogliatoi sul 28-3.

Comincia in salita il secondo tempo del XV di coach Bradley che, dopo dieci fasi di lotta in trincea, concede la doppietta a Sheehan quando siamo al 42’.

Le Zebre non vogliono arrendersi e al 48’ si portano pericolosamente a ridosso dell’area di meta del Leinster che respinge però le due folate degli italiani, forzando un in-avanti prima ed un tenuto-a-terra poi su Pierre Bruno.

Prima del giro di boa del secondo tempo comincia la girandola di cambi da entrambe le parti, ma l’inerzia del match non cambia e sorride sempre a Ruddock e compagni, in meta al 56’ con Josh Murphy e al 60’ col neoentrato Ciaran Parker. Byrne centra i pali in entrambe le occasioni e fa schizzare impietosamente il punteggio sul 49-3.

Al 67’ arriva però la risposta delle Zebre! Dopo aver rubato l’ovale in ruck, Renton invita al piede per il neoentrato Rizzi che, dopo aver esulo un placcaggio, calcia nella profondità sguarnita. Il più veloce è Biondelli che raccoglie e schiaccia per la gioia del popolo multicolor.

Tempo due minuti e al n° 15 ferrarese risponderà Tommy O’Brien, ultimo ricevitore della bella azione avvolgente dei trequarti in maglia blu. Byrne è una macchina, ripetendosi anche al 78’ in occasione della nona ed ultima marcatura del Leinster, firmata questa volta da Scott Fardy in una partita che era però già conclusa da tempo.

Mercoledì 28 ottobre le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma aprendo la settimana di allenamenti in vista del 4° turno del Guinness PRO14, in programma allo Stadio Lanfranchi lunedì 2 novembre alle 20:15 contro i Gallesi Ospreys rivali del Girone A del torneo. Si tratterà della prima partita disputata il lunedì sera dalla franchigia federale in campionato celtico.

 
  • «
  •  Start 
  •  Prev 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  9 
  •  10 
  •  Next 
  •  End 
  • »


Page 1 of 223

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

logo pro14

covid-faq-fir

Banner 300x150

banner cattolica

ticketing2018

banner sitofederugby

banner_pdf

 

banner-community-2019

seguici su Spotify


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito