Cookie Consent by Free Privacy Policy website
Guinness PRO14


URC, LE FORMAZIONI DI ZEBRE E BENETTON PER IL DERBY DELL'OTTAVA GIORNATA PDF Print E-mail
Campionati
Thursday, 23 December 2021 16:08
There are no translations available.

violi negri zebre benetton 2021Parma – Manca un giorno al primo derby italiano stagionale nell’United Rugby Championship che metterà di fronte Zebre Parma e Benetton Rugby venerdì 24 dicembre alle 14 allo Stadio Lanfranchi di Parma, match che sarà trasmesso in diretta su Canale 20 e in streaming su Mediaset Infinity.

Confronto numero 25 tra le due franchigie italiane che si affronteranno nella partita valida per l’ottava giornata del torneo. I padroni di casa andranno a caccia del primo successo stagionale contro gli ospiti che puntano a riscattare la sconfitta subita nell’ultimo turno disputato in Scozia.

Ventotto (13 Zebre e 15 Benetton) i giocatori – tra quelli schierati nel XV titolare e che partiranno dalla panchina – che hanno conquistato almeno un cap con la maglia dell’Italia. Tra le Zebre – che in cabina di regia in mediana si affidano all’esperienza del duo Canna-Palazzani – scenderà in campo Pierre Bruno che ha segnato la sua prima meta con l’Italia all’esordio contro l’Uruguay proprio nel suo stadio di casa. In panchina la novità è rappresentata da Ribaldi che, sempre allo Stadio Lanfranchi, sabato scorso è stato tra i protagonisti del successo dell’Italia Emergenti contro la Romania A.

Read more...
 
FIR, ZEBRE E TUTTO IL RUGBY ITALIANO PIANGONO LEONARDO MUSSINI PDF Print E-mail
Campionati
Wednesday, 29 September 2021 21:30
There are no translations available.

 

leomussini
Roma - Il Presidente Marzio Innocenti, il Consiglio Federale, tutto il personale della Federazione Italiana Rugby sono profondamente rattristati nell’apprendere della scomparsa di Leonardo Mussini. 

Il Responsabile  Comunicazione e Marketing della franchigia federale delle Zebre Rugby Club ed Addetto Comunicazione del Comitato Regionale Emilia Romagna è scomparso nella serata di mercoledì 29 settembre a Bologna, dove era ricoverato da alcuni giorni, a soli 41 anni d’età. 

Alla famiglia, alla compagna Elisa, a tutti gli amici della franchigia delle Zebre vanno la profonda vicinanza ed il cordoglio di tutti coloro che, in FIR, hanno lavorato con Leonardo, apprezzandone la straordinaria carica umana, le capacità professionali, il fortissimo legame con la Franchigia e con il rugby del territorio. 

Ho avuto poco tempo per conoscere bene Leonardo, ma ho da subito sentito una grande simpatia per lui. Nonostante le enormi difficoltà che viveva era pieno d'entusiasmo e di speranze per il futuro.  Voleva lottare per la sua vita e lo diceva e faceva con il sorriso sulle labbra. Tutti nelle Zebre e nella FIR volevano aiutarlo e volevano che restasse tra noi, ma non è  stato possibile. In questo momento mi sento vuoto,  non so cosa dire. Leo era un uomo importante che con l'esempio ha fatto tanto per il nostro movimento e adesso manca terribilmente alla sua famiglia ed alla sua famiglia allargata, quella del Rugby Italiano” ha dichiarato il Presidente della FIR, Marzio Innocenti.

Andrea Cimbrico, Responsabile della Comunicazione FIR, ha detto: “Leonardo è stato una risorsa straordinaria per il rugby italiano. Un punto di riferimento per la famiglia delle Zebre negli anni più difficili e nei momenti più felici della nostra franchigia. Ha sposato la causa delle Zebre dal primo giorno in cui è entrato a far parte del Club ed ha avuto un ruolo fondamentale nel costruirne e consolidarne l’identità. Ci mancheranno l’energia, la passione, la continua ricerca di tutto quanto potesse rappresentare il bene della sua franchigia. Ora è di nuovo insieme al nostro Luca Sisti e, dovunque si trovino, chiunque indossi la maglia delle Zebre o metta piede negli uffici della Cittadella saprà di avere due amici e due colleghi su cui poter contare ad occhi chiusi”.

Leonardo sarà esposto in camera ardente presso le sale del commiato Cof di Viale Villetta n.16 dalle ore 8 fino alle h.21 del 1 ottobre
https://g.page/saledelcommiato?share
https://www.facebook.com/saledelcommiato

Sabato mattina 2 ottobre sempre sala del commiato aperta dalle h.8 alle h.9.

I funerali si terranno sabato 2 ottobre partendo alle ore 9 dalla sala del commiato verso la chiesa di Malandriano (PR)
https://goo.gl/maps/uBcsZuSJFSgPhbhc9

Dalle 11 di sabato fino alle 12.30 ci ritroveremo per salutare Leo presso lo
Stadio Lanfranchi
https://goo.gl/maps/SXEm15rKW8C8HZeg6
Potremo accomodarci tutti sugli spalti e ricordarlo insieme alla sua squadra.

Chi volesse partecipare con un pensiero sulle necrologie del quotidiano locale "Gazzetta di Parma" può contattare Cof Srl al n 0521 290722 oppure inviare il testo a This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

 

 
GRAN DEBUTTO IN URC PER I LEONI CHE A MONIGO BATTONO 22-18 GLI STORMERS PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 25 September 2021 20:05
There are no translations available.

 

debuttobenetton
Benetton Rugby-Dhl Stormers vale per il primo turno del rinnovato United Rugby Championship. Gli uomini del neo head coach Marco Bortolami aprono l’annata 2021/2022 a Monigo e di fronte ai propri tifosi attendono la franchigia di Città del Capo, mai affrontata sinora dai Leoni.

Nel primo tempo Duvenage e compagni giocano una gara propositiva, tuttavia accusano un po’ troppo di indisciplina e non riescono a concretizzare le occasioni potenziali prodotte. Ne approfittano gli Stormers che al 40′ sono quindi in vantaggio 7-11 grazie ai calci di Libbok. Per i Leoni la meta segnata porta la firma di Gianmarco Lucchesi.

Nella ripresa i Leoni vedono subito dilatare lo svantaggio per la seconda meta del pomeriggio per i sudafricani con Nel. Ma è il preludio alla grande rimonta dei biancoverdi, che recuperano 11 punti di svantaggio (7-18) e fissano due mete con i due subentrati Nemer e Menoncello. Sono poi i calci di Albornoz a fare la differenza e il Benetton Rugby vince di fronte ai propri tifosi il debutto nello United Rugby Championship per 22-18.

CRONACA PARTITA

Pronti, via e gli ospiti vanno subito in meta. Un calcetto insidioso dietro la linea di difesa non viene ben controllato da Albornoz, allora Pretorius schiaccia l’ovale a terra. Libbok non trasforma. Passano pochi minuti e il Benetton ha una punizione da posizione favorevole. Albornoz va per la punizione, però l’ovale sfortunatamente coglie il palo. Ma i Leoni ora sono tonici e trovano il varco giusto, con Chaparro che allarga sul binario destro a Zuliani, il quale imbecca il corridoio perfetto per Gianmarco Lucchesi che al 15′ pareggia i conti. Albornoz dalla piazzola porta i biancoverdi sul 7-5. Però gli Stormers non demordono, sfruttano una punizione a proprio favore e da quasi metà campo Libbok è abile a centrare i pali e a riportare sopra i suoi. I padroni di casa poi tengono maggiormente il gioco, creano pericoli nella difesa dei sudafricani, tuttavia al Benetton manca l’ultimo guizzo per timbrare la seconda meta. Così gli Stormers conquistano un turnover nei pressi dei 22 metri biancoverdi e dalla zona centrale di campo Libbok converte per il 7-11 della franchigia di Città del Capo con cui si conclude la prima frazione.

Comincia la ripresa e nei Leoni Nemer prende il posto di Pasquali. Al 44′ gli ospiti vanno per la seconda meta di giornata. Da una mischia nei cinque metri trevigiani l’ovale giunge a Pretorius che scarica a Nel abile a schiacciare in mezzo ai pali. Libbok ingrassa dalla piazzola e gli Stormers sono sopra 7-18. Poi girandola di cambi, entrano Menoncello, Lorenzo Cannone, Braley, Ruzza, Zani per Zanon, Zuliani, Duvenage, Chaparro e Wegner. Entra anche Nicotera con i biancoverdi che provano a più riprese di scalfire la dura difesa sudafricana. Allora vanno in touche nei cinque metri degli Stormers. Dalla touche il drive dei Leoni è dirompente ed è Ivan Nemer a riaprire le danze. Albornoz trasforma da posizione defilata e la truppa di Bortolami è sotto 14-18. Manca un quarto di gara e i Leoni hanno una punizione interessante e decidono di andare ai pali. Tomas Albornoz è lucido e porta i suoi sotto di una sola lunghezza. La mischia dei padroni di casa sta facendo la differenza e guadagna un’altra punizione, però ora il mediano d’apertura non è preciso. Poco importa, perché il Benetton è carico e viaggia a binari alti. Si trovano nei 22 dei sudafricani e li logorano, così Coetzee scarica a Tommaso Menoncello che timbra la marcatura che porta sul 22-18 i Leoni. Albornoz non riesce a trasformare.

Per non perderti nessuna notizia in arrivo dal pianeta biancoverde, iscriviti al canale Telegram del Benetton Rugby!

Marcature: 1′ meta Pretorius, 15′ meta Lucchesi tr. Albornoz, 21′ p. Libbok, 38′ p. Libbok; 44′ meta Nel tr. Libbok, 58′ meta Nemer tr. Albornoz, 62′ p. Albornoz, 71′ meta Menoncello.

Note: Trasformazioni: Benetton Rugby 2/3 (Albornoz 2/3); Dhl Stormers 1/2 (Libbok 1/2);. Punizioni: Benetton Rugby: 1/3 (Albornoz 1/3); Dhl Stormers 2/2 (Libbok 2/2). Man of the match: Tomas Albornoz (BEN).

Benetton Rugby:

15 Andries Coetzee, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon (44′ Tommaso Menoncello), 12 Joaquin Riera (76′ Leonardo Marin), 11 Monty Ioane, 10 Tomas Albornoz, 9 Dewaldt Duvenage (c) (49′ Callum Braley), 8 Riccardo Favretto, 7 Michele Lamaro, 6 Manuel Zuliani (47′ Lorenzo Cannone), 5 Carl Wegner (50′ Federico Ruzza), 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali (41′ Ivan Nemer), 2 Gianmarco Lucchesi (54′ Giacomo Nicotera), 1 Nahuel Chaparro (50′ Federico Zani).

Head Coach: Marco Bortolami.

Dhl Stormers:

15 Warrick Gelant, 14 Sergeal Petersen (66′ Juan de Jongh), 13 Ruhan Nel, 12 Rikus Pretorius, 11 Edwill van der Merwe, 10 Manie Libbok (72′ Tim Swiel) , 9 Paul de Wet (55′ Stefan Ungerer), 8 Evan Roos, 7 Willie Engelbrecht, 6 Deon Fourie (19′ Nama Xaba), 5 Salmaan Moerat, 4 Ernst van Rhyn (62′ Andre Smith), 3 Neetling Fouche (49′ Sazi Sandi), 2 Scarra Ntubeni (45′ Andre-Hugo Venter), 1 Leon Lyons (47′ Dian Bleuler).

Head Coach: John Dobson.

 

 
  • «
  •  Start 
  •  Prev 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  9 
  •  10 
  •  Next 
  •  End 
  • »


Page 1 of 253

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube