Italia


LA NAZIONALE TORNA IN VALSUGANA. IL 21 GIUGNO PRIMO APPUNTAMENTO DELLA GESTIONE CROWLEY PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 24 Maggio 2021 15:58

grafica raduno italia pergine 2021Roma – La Nazionale Italiana Rugby torna a Pergine Valsugana con il primo raduno dell’era Crowley dal 21 al 26 giugno.

Il comune in provincia di Trento sarà nuovamente la casa degli Azzurri a due anni esatti dai raduni di preparazione alla Rugby World Cup 2019, quando il Trentino ha ospitato la Nazionale tra giugno e luglio in avvicinamento ai Test Match estivi che hanno preceduto la partenza verso il Giappone, sede dell’ultima rassegna iridata.

Un connubio, quello tra FIR, Trentino Marketing e APT Valsugana Lagorai nato nel 2019 e che è rapidamente evoluto in un forte legame tra l’Italia ed il territorio attraverso attività di team building – come quelle organizzate nella splendida cornice del Lago di Levico e Caldonazzo – e di legacy nei confronti delle comunità locali che hanno coinvolto gli atleti e lo staff dell’Italrugby. 

Da ricordare, in particolare, la prima edizione dei “FIR Camp” e il torneo di touch rugby “Un Tocco d’Azzurro”, che ha visto scendere in campo insieme agli atleti della Nazionale oltre mille appassionati, testimonianza dell’affetto nei confronti della Nazionale evidenziato anche dalla calda accoglienza riservata all’Italrugby da fans e turisti che, all’inizio del raduno pre-Mondiale, avevano dato il benvenuto a Parisse e compagni nel caratteristico centro storico di Pergine.

L’impatto del Covid-19 e l’andamento della pandemia hanno rinviato il ritorno in Trentino degli Azzurri, che nello scorso anno hanno comunque trovato il modo di riabbracciare Pergine nel giugno 2020 per le riprese di “Allenati con FIR”, una mini-serie digital sviluppata da FIR e Trentino Marketing – con lo sfondo del suggestivo Castello di Pergine – cui hanno preso parte Luca Bigi, Braam Steyn, Marco Riccioni, Maxime Mbandà e Aura Muzzo per regalare alle community digitali un programma di sedute di fitness e condizionamento, tutte sostenibili individualmente e con equipaggiamento ridotto, per chi ancora non aveva ripreso l’attività con il proprio Club, desiderava integrarlo o semplicemente aveva il piacere di mettersi alla prova con la stessa programmazione seguita dagli atleti delle Nazionali dopo la conclusione del primo lockdown.

Leggi tutto...
 
SMITH: “LO SVILUPPO DELL’ALTO LIVELLO PASSA DA TUTTE LE COMPONENTI” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 19 Maggio 2021 15:30

SmithVeneziaRoma - Franco è un pilastro fondamentale per il futuro del rugby italiano, come Responsabile dell’Alto Livello lavorerà al progetto di sviluppo non solo con la Nazionale, le franchigie e le Società di TOP10 ma con tutto il territorio. Perchè alto livello si costruisce con chi ha oggi quattordici-quindici anni. E’ un uomo di grande qualità e siamo entusiasti di continuare a lavorare con lui”.

Così oggi a Venezia il Presidente FIR Marzio Innocenti ha presentato Franco Smith nel nuovo ruolo che il tecnico sudafricano, precedentemente capo allenatore della Nazionale Italiana Rugby, ricoprirà sino al 2024 presso la Federazione Italiana Rugby. 

Leggi tutto...
 
CROWLEY ASSUME L'INCARICO DI COMMISSARIO TECNICO AZZURRO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 19 Maggio 2021 12:34

 

Venezia - La gestione di Kieran Crowley, nuovo Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby maschile, ha preso il via dal Palazzo della Regione di Venezia, in Cannaregio.

Il panorama unico al mondo della Laguna ha tenuto a battesimo stamane il nuovo corso azzurro, varato dal Presidente Marzio Innocenti a due mesi dall’insediamento del nuovo Consiglio Federale. 

Ad affiancare il Presidente federale nello svelamento del nuovo staff guidato dal tecnico neozelandese, per cinque anni capo allenatore della Benetton Rugby, il Direttore Tecnico Daniele Pacini ed il  nuovo Responsabile del Rugby d’Alto Livello Franco Smith, a cui Crowley succederà alla guida dell’Italia a partire dall’1 luglio 2021 e sino al 30 giugno 2024. 

Per Crowley, sessant’anni il prossimo 31 agosto, la panchina azzurra arriva dopo un decennio con la propria provincia d’origine - Taranaki - ed a seguito delle esperienze internazionali maturate prima con i Baby Blacks neozelandesi portati al titolo iridato di categoria nel 2007, poi nelle due Rugby World Cup da Head Coach del Canada ed, infine, nel quinquennio passato alla Benetton Rugby, culminato con i quarti di finale di Guinness PRO14 raggiunti nel 2019 dai Leoni biancoverdi ed impreziosito dal titolo di allenatore dell’anno conferitogli  nello stesso anno dalla lega celtica.

Insieme all’ex estremo degli All Blacks Campioni del Mondo nel 1987 entra a far parte dello staff della Squadra Nazionale maschile lo specialista della mischia e degli avanti Andrea Moretti dalle Zebre Rugby Club, con Marius Goosen confermato nello staff con il ruolo di tecnico della difesa insieme a Corrado Pilat assistente per le skills ed il gioco al piede.

L’ex tallonatore azzurro e oggi Vice-Presidente Vicario di FIR Giorgio Morelli ricoprirà il ruolo di Capo Delegazione incaricato dal Consiglio, con l’ala azzurra Giovanbattista Venditti, 44 caps con la Nazionale tra il 2012 ed il 2017, nel ruolo di Manager Logistico.

Con Kieran ci siamo sfiorati nel 1987, quando disputammo entrambi la prima edizione dei Mondiali e l’Italia giocò il match inaugurale contro la Nuova Zelanda.  In quell’occasione non scese in campo contro di noi, ma era destino che il suo cammino e quello dell’Italia tornassero ad incrociarsi quasi quarant’anni dopo. Abbiamo grande fiducia nel tecnico e profonda stima dell’uomo, due aspetti essenziali per riportare la Nazionale agli standard prestativi che la nostra base ed i nostri partner internazionali attendono. Mi ha colpito di Kieran la normalità della persona, come normale dovrà tornare ad essere per l’Italia la capacità di competere, negli anni a venire, sulla scena internazionale. E’ quanto il movimento si aspetta e quanto vogliamo ottenere” ha dichiarato il Presidente della FIR, Marzio Innocenti.

Crowley opererà a stretto contatto con Franco Smith, che lo ha preceduto come capo allenatore degli Azzurri da gennaio 2020 a oggi, con il sudafricano che nel nuovo ruolo di Direttore del Rugby di Alto Livello lavorerà per garantire un pieno allineamento tra la Nazionale Maggiore, le due Franchigie di Guinness PRO14, le Società di Peroni TOP10 e le strutture di formazione della FIR. 

A nome mio personale, del Consiglio e di tutto il movimento voglio ringraziare Franco per l’impegno, l’etica professionale e il forte legame con il rugby italiano che ha dimostrato in questo anno e mezzo alla guida della Nazionale. Tutti siamo consapevoli dell’operato che Franco, insieme all’intero staff tecnico, ha portato avanti in un contesto di grande complessità come quello imposto dalla pandemia, lanciando un gruppo di giovani che potranno contribuire a riportare l’Italia ad occupare le posizioni che il nostro movimento merita sulla scena internazionale. Nel nuovo incarico di Responsabile dell’Alto Livello Smith metterà a disposizione tutto il know-how acquisito in Italia e all’estero per creare le condizioni necessarie a garantire interazione e crescita condivisa tra tutte le componenti del nostro rugby d’élite, contribuendo a rendere attivo e concreto il progetto tecnico che riteniamo adeguato al rugby italiano e per il quale il rugby italiano ci ha dato la propria fiducia” ha aggiunto Innocenti commentando la nomina di Franco Smith. 

Kieran Crowley ha dichiarato: “Sono onorato che la Federazione Italiana Rugby mi abbia offerto l’opportunità di guidare l’Italia verso la prossima edizione della Rugby World Cup. In questi cinque anni con Benetton Rugby ho potuto conoscere e comprendere il Paese e la sua cultura rugbistica, una conoscenza che non vedo l’ora di approfondire nel ruolo di Commissario Tecnico. Abbiamo una generazione di giovani di talento che si sono affacciati da poco sulla scena dei test internazionali e del PRO14 che hanno tutte le qualità per costituire, insieme agli atleti più esperti con cui andranno a lavorare, la spina dorsale dell’Italia in vista del prossimo ciclo iridato. Nelle prossime settimane concluderò una splendida avventura sulla panchina della Benetton Rugby: auguro a Marco Bortolami che prende il mio posto alla guida dei Leoni i migliori successi e non vedo l’ora di iniziare già dai prossimi giorni a lavorare con la Federazione, le franchigie, i Club e tutto lo staff per costruire assieme il futuro che crediamo l’Italia meriti sul palcoscenico internazionale”.

 

 


Pagina 2 di 801

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube

TOUR ESTIVO 2021

NUOVA ZELANDA VS ITALIA

SAB 3 LUG 
0 - 0
SEDE DA DEFINIRE

Italy

NUOVA ZELANDA VS ITALIA

SAB 10 LUG 
0 - 0
SEDE DA DEFINIRE

Italy

TEST AUTUNNALI 2021

ITALIA VS NUOVA ZELANDA

Italy

SAB 6 NOV 
0 - 0
SEDE DA DEFINIRE

ITALIA VS ARGENTINA

Italy

SAB 13 NOV 
0 - 0
SEDE DA DEFINIRE

ITALIA VS URUGUAY

Italy

SAB 20 NOV 
0 - 0
SEDE DA DEFINIRE

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

covid-faq-fir

banner-assemblee-comitati-fir2021

Banner 300x150

sportpertutti-2021

banner sitofederugby

keep_rugby_clean
 

banner-newsletter-2020


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito