Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

ITALIA U20, A NORTHAMPTON L’INGHILTERRA DOMINA GLI AZZURRINI 52-7
ITALIA U20, A NORTHAMPTON L’INGHILTERRA DOMINA GLI AZZURRINI 52-7 PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Friday, 08 March 2013 23:08
There are no translations available.

 14643 prNorthampton – Troppo forte l’Inghilterra U20 per gli Azzurrini di Gianluca Guidi, battuti per 52-7 questa sera a Northampton nella quarta giornata del 6 Nazioni di categoria.

Pallone e pallino del gioco pressochè costantemente in mano al XV della Rosa al “Franklin Gardens” di Northampton, con Salvetti e compagni che non hanno potuto far altro che difendersi e cercare di arginare le folate offensive avversarie per quasi tutti gli ottanta minuti di gioco, confermando anche stasera la grande voglia di lottare dimostrata nelle precedenti giornate.  

Gara subito in salita per i ragazzi di Guidi, con i padroni di casa che spingono fortissimo sin dal calcio d’inizio insediandosi stabilmente nella metà campo italiana: vi rimarranno pressochè costantemente, per tutto il primo quarto di gara portando a casa, però, solo un calcio piazzato di Slade.

Sotto per 3-0 e pressata nella propria metà campo, spesso costretta anche dentro i propri ventidue, l’Italia mostra coraggio ed una buona dose di aggressività in difesa, forzando spesso gli inglesi – che giocano ogni pallone – all’errore.

Al ventiduesimo, Campagnaro sfiora l’intercetto che gli spalancherebbe la strada verso la meta ed il vantaggio, ma il centro trevigiano non trattiene la palla e, sul turn-over che ne segue, il primo centro inglese Hill trova il varco verso la prima meta di giornata.  

Slade trasforma il 10-0: è’ il ventiquattresimo minuto e l’Italia non si è ancora affacciata nella metà campo avversaria, complici anche i tanti possessi persi in touche.

La squadra di Guidi prova alla mezzora a muovere dalla metà campo, portandosi per la prima volta in profondità ed in possesso dell’ovale in campo avversario: arriva un piazzato che Padovani spedisce in touche e da cui l’Italia organizza una pericolosa email, poi abbattuta. Ancora Padovani, servito da Marinaro, cerca il cross per Odiete, lungo di un soffio. Si torna su un vantaggio precedentemente fischiato da Gallagher ma il numero dieci italiano non centra i pali.

L’Italia torna a difendere, sembra poter rimanere agganciata al match sino alla fine del primo tempo, ma su una nuova perdita di possesso da touche italiana l’ala Nowell trova, ben imbeccata da Slade, la strada per planare in mezzo ai pali: si va a riposo sul 17-0, con Padovani che nel recupero fallisce un piazzato centrale da media distanza.

L’Inghilterra riparte con l’acceleratore schiacciato, ma come nel primo tempo la formazione in maglia bianca spreca più di un possesso. Al quarto minuto, dopo un attacco multifase da touche ed una maul arginata dagli Azzurrini e messa a terra, è il numero nove inglese Braley a raccogliere palla e toccare oltre la linea la terza meta della formazione di casa. Slade fa 24-0.  

Il copione del match rimane invariato, l’Italia soffre ed arretra ed al quarto d’ora gli Azzurrini restano in quattordici per un giallo per antigioco a Bettin, entrato da poco: sulla mischia che ne segue, Gallagher non può che concedere la meta tecnica alla squadra di casa.

L’Italia soffre, va in affanno, subisce ma non alza bandiera bianca: al ventunesimo una palla persa su tentativo di contrattacco inglese innesca Campagnaro che raccoglie l’ovale, fissa l’avversario e lancia in meta Vian, che plana in meta resistendo ad un placcaggio. Padovani fa 31-7.

L’ultimo quarto di gara, con la fatica che si fa sentire nelle gambe degli Azzurrini – Salvetti, uscito ad inizio ripresa, lascia i gradi ad Esposito – è tutto o quasi di marca inglese e l’Italia, in inferiorità numerica dopo un secondo giallo ad Andreotti, può solo provare ad arginare. Tra il venticinquesimo ed il trentaseiesimo arrivano altre tre mete inglesi, che fissano il punteggio su un 52-7 finale che rispecchia pienamente il maggior volume di gioco ed il possesso di palla e di territorio dimostrato dalla squadra di casa, ma non rende appieno merito alla coraggiosa difesa italiana.

Venerdì prossimo, 15 marzo (ore 19, diretta Rai Sport 1), l’Italia di Gianluca Guidi sarà in campo allo Stadio dei Marsi di Avezzano per sfidare l’Irlanda nella quinta ed ultima giornata del 6 Nazioni di categoria.

 

Northampton, Franklin Gardens – venerdì 8 marzo

6 Nazioni U20, IV giornata

Inghilterra v Italia 52-7

Marcatori: p.t. 10’ cp. Slade (3-0); 24’ m. Hill tr. Slade (10-0); 39’ m. Nowell tr. Slade (17-0); s.t. 4’ Braley tr. Slade (24-0); 16’ m. tecnica Inghilterra tr. Slade (31-0); 20’ m. Vian tr. Padovani (31-7); 25’ m. tecnica Inghilterra tr. Slade (38-7); 28’ m. Stephenson tr. Slade (45-7); 36’ m. Nowell tr. Slade (52-7)

Inghilterra: Devoto; Howard (31’ st Purdy), Jennings, Hill (2’ st. Stephenson), Nowell; Slade, Braley (13’ st. Day); Clifford (cap), Sisi, Wells (13’ st. Jubb); Barrow (34’ st. Jones), Stooke; Wilson (31’ st. Herriott), Cowan-Dickie (31’ st. Lundberg), Hobbs-Awoyemi (9’ st. Morris)

all. Hunter

Italia: Esposito; Odiete, Campagnaro, Benvenuti G. (5’ st. Bettin), Guarducci; Padovani, Marinaro (10’ st. Violi); Mbandà, Salvetti (cap, 1’ st. Marazzi), Trotta; Andreotti, Zdrilich (4’ st. Vian); Pasquali (16’ st. Zanusso), Moriconi (1’ st. Conti), Scarsini (1’ st. Ferrari, 28’ st. Ferrari)

all. Guidi

arb. Gallagher (Irlanda)

Cartellini: 16’ st. giallo Bettin (Italia), 25’ st. giallo Andreotti (Italia)

Calciatori: Slade (Inghilterra) 7/8, Padovani (Italia) 1/3

Man of the match: Cowan-Dickie (Inghilterra)

 
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito