lafir

''RUGBY BLUES'', A MILANO I MONOLOGHI DI VINELLA PDF Stampa E-mail
La FIR Informa
Martedì 10 Novembre 2009 10:36

Uno spettacolo imperdibile per gli amanti del teatro e del rugby Sul palco salirà Biagio “Gino” Vinella, con il suo nuovissimo spettacolo “Rugby Blues”. Cinque monologhi con al centro altrettante storie vere di rugbisti che con il loro esempio hanno contribuito a migliorare il mondo: Dan Cheeky Watson, giocatore sudafricano bianco che nel 1976, in pieno periodo di apartheid, scelse di allenare una squadra composta solamente da atleti di colore, rinunciando così alla carriera di sportivo professionista con la nazionale degli Springboks; la vicenda di diciassette giocatori della squadra argentina del La Plata che, per la ferma opposizione al regime dittatoriale allora vigente, andarono ad allungare l’interminabile lista dei “desaparecidos”; La storia del giocatore degli All Blacks Jonah Lomu che, sconfitta una terribile malattia, ha ripreso a giocare, quella del minatore gallese Harry Jarman che sacrificò la propria vita per salvare tre bambini e quella del mitico Georges Coste che nel 1997 alla guida della Nazionale Italiana, contro tutti i pronostici, vinse una partita contro la Francia che tutti ritenevano impossibile. Ad accompagnare i monologhi di Vinella ci sarà il gruppo The worried men band con un ricco repertorio di blues: “Ho scelto il blues come musica di sottofondo per i miei monologhi – aggiunge Vinella – perchè è la musica della sofferenza e la trovo molto vicina al rugby. Chi fa musica suona il blues sul palco, i giocatori di rugby il blues lo suonano sul campo.

biglietti : posto unico 10 €

Prenotazioni e prevendite on line www.teatrodellamemoria.it

Informazioni & prenotazioni telefoniche al n°02.313663

 


Pagina 133 di 137
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito