Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Eccellenza
Eccellenza
Il Conad Reggio che affronta al Mirabello i primi in classifica del Calvisano PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 26 January 2018 15:38
There are no translations available.

calvisano rodriguezDopo il turno di riposo in coppa, il Conad Rugby Reggio si rituffa in pieno clima campionato con una sfida “ad alta quota”. Allo stadio Mirabello infatti, domenica 28 gennaio (ore 15), nel posticipo della seconda giornata di ritorno del campionato nazionale di Eccellenza, arriva la capolista Patarò Calvisano. I campioni d’Italia in carica hanno tutte le intenzioni ripetersi in questa stagione e non possono permettersi di perdere punti dato che alle loro spalle incalzano Rovigo e Petrarca. Ma dall’altra parte del campo troveranno quindici Diavoli assetati di vittoria e vogliosi di conquistare il primo “scalpo” eccellente di una squadra “big” in questa stagione.

Attualmente i ragazzi di coach Manghi si trovano all’ottavo posto in classifica con 10 punti. Pochi rispetto al valore e al potenziale di quanto la squadra ha mostrato in alcuni tratti della stagione. E allora puntando sulla spinta del Mirabello, il Conad va all’assalto dei giallo-neri di coach Massimo Brunello reduci dall’eliminazione in Continental Shield dopo la doppia sconfitta contro i tedeschi dell’Heidelberg. Con una motivazione in più: vendicare la netta sconfitta dell’andata quando i bresciani si imposero per 57-10 sul campo amico. Fu una sfida dai due volti, con il Conad Reggio capace in portarsi in vantaggio e chiudere il primo tempo sotto break (15-10), salvo poi crollare nella ripresa. Trovare continuità per tutti gli ottanta minuti sarà quindi fondamentale per impensierire Morelli e compagni.

“Siamo ovviamente consapevoli che si tratta di una partita impegnativa e difficile giocando contro i campioni d’Italia e capoclassifica – commenta coach Roberto ManghiPerò noi in casa, davanti ai nostri tifosi, vogliamo dimostrare di giocarcela alla pari con tutti. Ho visto i ragazzi impegnarsi al massimo in allenamento e questo mi fa ben sperare. Purtroppo abbiamo perso Van Zyl per un infortunio al ginocchio, ma chi scenderà in campo sono sicuro farà un’ottima partita”.

Questo il XV annunciato da Manghi: Farolini (cap); Costella, Paletta, Suniula, Gennari; Rodriguez, Panunzi; Rimpelli, F.Ferrarini, Messori; Devodier, Du Preez; Bordonaro, Manghi, Quaranta. A disp. Saccà, Gatti, Celona, Dell’Acqua, Visagie, Balsemin, Fontana, Caminati.

Arbitra il livornese Riccardo Angelucci coadiuvato da Elia Rizzo (Ferrara) e Giacomo Giovanelli (La Spezia). Quarto uomo: Alfonso Pogipollini (Bologna).

 
I bersaglieri della Femi CZ Rovigo per la trasferta a Roma contro le Fiamme Oro PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 26 January 2018 15:18
There are no translations available.

 

FORvROV formazione RovigoDopo due weekend di pausa domani si torna in campo per l’undicesima giornata del Campionato Italiano d’Eccellenza, con la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta che affronterà alle ore 15 alla Caserma “Gelsomini” le Fiamme Oro Rugby. L’avvincente sfida, in diretta su therugbychannel.it, sarà arbitrata da Giuseppe Vivarini coadiuvato dai giudici di linea Claudio Passacantando e Gianluca Bonacci, e dal quarto uomo Giampiero Salvi.

Alla vigilia della partita l’head coach dei Bersaglieri, Joe McDonnell, chiede ai suoi massima concentrazione: “Dopo tre settimane ricominciamo il Campionato con una trasferta che si preannuncia molto dura, com’è sempre stato in casa delle Fiamme Oro. La squadra di Guidi non sarà la stessa che abbiamo incontrato all’andata al Battaglini, è cresciuta molto in questi mesi e si presenta in buona forma. Per questo sarà importante rimanere concentrati già dal pre-partita, questa settimana abbiamo lavorato molto bene e sono sicuro che andiamo a Roma con la giusta mentalità e tanta fame. Dopo gli infortuni finalmente tornano a disposizione Ferro e Ortis, che domani partiranno dalla panchina, mentre Davies sarà nel XV di partenza in sostituzione di Majstorovic, in congedo questa settimana per la scomparsa della mamma”.

E come segno di vicinanza al proprio compagno di squadra, domani i Bersaglieri scenderanno in campo con il lutto al braccio.

“La partita di domani è molto importante – conclude McDonnell – ci aspettano cinque dure trasferte in questo girone di ritorno, la prima è domani e dobbiamo iniziare con il piede giusto perché il nostro obiettivo è vincere anche tutte le sfide fuori casa”.

Questa la formazione rossoblù che calcherà il sintetico della Polizia di Stato: Odiete; Barion, Davies, Van Niekerk, Cioffi; Mantelli, Chillon; De Marchi, Lubian, Zanini; Parker, Boggiani; D’Amico, Momberg (cap.), Brugnara. A disposizione: Cincotto, Muccignat, Pavesi, Ortis, Ferro, Loro, Biffi, Modena.

 

 
La formazione delle Fiamme Oro per la sfida playoff contro Rovigo PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 26 January 2018 15:10
There are no translations available.

FORVROVGuidi: «Rispetto molto il Rovigo, che negli ultimi due anni ha assimilato ed espresso molto bene il valore tecnico del suo allenatore, Joe McDonnel, facendo del reparto degli avanti il suo vero e proprio punto di forza. Mi aspetto una partita molto dura per noi, soprattutto nel confronto tra i pacchetti di mischia».

Roma – Big match sabato 27 alla caserma “Stefano Gelsomini” di Ponte Galeria, con le Fiamme che torneranno in campo dopo un turno di pausa, per affrontare la Rugby Rovigo, seconda in classifica.

Un match molto importante per entrambe le squadre: per i padroni di casa l’obiettivo è quello di mantenere saldo il quarto posto in classifica, ultimo disponibile per i playoff, e tenere lontano il San Donà che ha tre punti di svantaggio dai Cremisi, mentre i polesani sono lanciati all’inseguimento della capolista Calvisano, distante solo tre punti e con il Petrarca Padova che insidia la seconda piazza a quattro lunghezze.

Un’undicesima giornata, quindi, che potrebbe regalare molte sorprese, come anche confermare le posizioni di vertice.

Le Fiamme, a quota 32 punti in classifica e in striscia positiva da sette partite (cinque in campionato e due nel Trofeo Eccellenza), reduci dall’aver staccato il biglietto per la finale dell’ex Coppa Italia,  sono chiamate ad una prova di carattere contro una delle più forti squadre dell’Eccellenza che finora ha fatto registrare una sola sconfitta.

All’andata allo stadio “Battaglini” di Rovigo finì 19 a 13 per i padroni di casa: un risultato che lasciò un po’ di amaro in bocca alla squadra allenata da Gianluca Guidi che arrivò ad un passo dall’espugnare in campionato, per la prima volta, lo storico impianto dei “Bersaglieri”, nel frattempo cresciuti molto, soprattutto in mischia, così come conferma il coach cremisi: «Rispetto molto il Rovigo, che negli ultimi due anni ha assimilato ed espresso molto bene il valore tecnico del suo allenatore, Joe McDonnel, facendo del reparto degli avanti il suo vero e proprio punto di forza. Mi aspetto una partita molto dura per noi, soprattutto nel confronto tra i pacchetti di mischia».

Per quanto riguarda la formazione cremisi che scenderà in campo sabato prossimo, lo staff delle Fiamme non potrà contare su due pedine importanti: Simone Favaro e il neozelandese Chauncy Edwardson, entrambi in ripresa da infortuni muscolari.

Tra gli avanti è da registrare il rientro del pilone sinistro Fabio Cocivera, che farà reparto insieme ad Alain Moriconi e Giuseppe Di Stefano; in seconda torna anche Emiliano Caffini che farà coppia con Davide Fragnito, mentre in terza ci saranno Filippo Cristiano, Jacopo Bianchi e il capitano Mirko Amenta; in cabina di regia, Guido Calabrese sarà il mediano di mischia e Luca Roden sarà all’apertura, ma non vestirà la maglia numero 10 come da tradizione in tutte le gare con la Rugby Rovigo, per onorare la memoria di Stefano Casotti, giocatore di ambedue le squadre, scomparso prematuramente in un incidente stradale nel 1995; conferme per i due centri, Roberto Quartaroli e Samuel Seno, mentre il triangolo allargato sarà composto dall’ex golden boy rossoblu, Andrea Bacchetti, dall’altra ala, Michele Sepe, e dall’estremo Junior Ngaluafe. In panchina andranno Amar Kudin, Niccolò Zago, George Iacob, Matteo Cornelli, Giovanni Licata, Luca Martinelli, Filippo Buscema e Matteo Gabbianelli.

Arbitrerà l’incontro il padovano Giuseppe Vivarini, insieme agli assistenti, Passacantando e Bonacci, e al quarto uomo Salvi.

La probabile formazione

Ngaluafe; Sepe, Seno, Quartaroli, Bacchetti; Roden, Martinelli; Amenta (cap.), Bianchi, Cristiano; Caffini, Fragnito; Di Stefano, Moriconi, Cocivera.

A disposizione: Kudin, Zago, Iacob, Cornelli, Licata, Martinelli, Buscema, Gabbianelli

 


Page 10 of 469

facebook bar2 Facebook Twitter YouTube


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito