Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Guinness PRO14
Guinness PRO14


ENCOMIABILE PROVA DEI LEONI CONTRO UN TOLONE VITTORIOSO ALL'ULTIMO SECONDO PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 21 October 2017 19:50
There are no translations available.

 

7D2 2384

Treviso, 21 ottobre 2017

Marcatori: 1’ meta Rudradra tr. Trinh-Duc, 7’ meta Brex tr. McKinley, 10’ p. Trinh-Duc, 26’ meta Gori tr. McKinley, 37’ p. Trinh-Duc, 41’ p. McKinley, 47’ meta Tuisova tr. Trinh-Duc, 59’ p. McKinley, 63’ p. Trinh-Duc, 67’ p. McKinley, 70’ p. Trinh-Duc, 73’ p. McKinley, 76’ p. McKinley, 80’ p. Trinh-Duc

BENETTON RUGBY:
15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Luca Sperandio, 10 Ian McKinley, 9 Edoardo Gori (62’ Tito Tebaldi), 8 Robert Barbieri (50’ Sebastian Negri), 7 Abraham Steyn, 6 Nasi Manu (54’ Francesco Minto) 5 Dean Budd (C), 4 Marco Lazzaroni (50’ Marco Fuser), 3 Simone Ferrari (59’ Tiziano Pasquali), 2 Luca Bigi (55’ Tomas Baravalle), 1 Federico Zani (50’ Cherif Traore)
 
A disposizione:
23 Tommaso Benvenuti

Head Coach: Kieran Crowley

RC TOULON:

15 Chris Ashton, 14 Josua Tuisova (59’ Hugo Bonneval), 13 Mathieu Bastareaud (C), 12 Ma’a Nonu (74’ Anthony Belleau), 11 Semi Radradra, 10 Francois Trinh-Duc, 9 Anthony Meric, 8 Facunda Isa, 7 Rudy Gahetau, 6 Fernandez Juan Lobbe (5’ Mamuka Gorgodze), 5 Juandre Kruger, 4 Swan Rebbadj (63’ Jocelino Suta), 3 Marcel Van Der Merwe (51’ Levan Chilachava), 2 Guilhem Guirado (51’ Anthony Etrillard), 1 Florian Fresia (61’ Xavier Chiocci)

Head coach: Fabien Galthie

In uno Stadio Monigo tutto esaurito i Leoni di coach Crowley lottano con il cuore cedendo alla forza del Tolone solo all’ultimo secondo.

Tolone parte subito forte e passa in vantaggio con la meta di Radradra al termine di una lunga galoppata, Trinh-Duc trasforma. Gli ospiti impongono un ritmo del gioco elevato ma i Leoni dimostrano di essere preparati a dovere. Così al 7’ Manu riceve l’ovale sull’out di destra, va incontro al suo diretto avversario e poi serve Brex che è libero di schiacciare in meta. McKinley da posizione defilata incrocia con il suo mancino e centra i pali ristabilendo così la partita in campo.

Al 10’ fallo commesso in ruck da Barbieri, Trinh-Duc sceglie di andare per i pali trovando i 3 punti. E’ buon momento per i Leoni  che portano alta la pressione ed al 16’ McKinley ci prova dalla piazzola ma il suo piazzato non va.

Poco dopo da un placcaggio alto subito dai Leoni, nasce la possibilità per McKinley di andare nuovamente sulla piazzola. Questa volta l’ovale di stampa sul palo. Al 26’ gli uomini di Crowley attaccano la linea con Manu, la palla finisce sulle mani di Gori che è abile a portarla avanti con un calcio e schiacciare in meta. McKinley dalla piazzola è preciso e porta i suoi sul +4.

A pochi minuti dal fischio del finale di primo tempo, Manu commette fallo mandando Trinh-Duc sulla piazzola, quest’ultimo accorcia le distanze.

La prima frazione termina con i Leoni avanti 14 a 13 sul Tolone

Nella ripresa, i biancoverdi quest’oggi in maglia arancio, fanno subito tre punti con il piazzato di McKinley. Al 47’ da una potenziale azione d’attacco, Tuisova intercetta l’ovale approfittandone per andare in meta.

Al 50’ i francesi allungano le distanze ancora con un calcio piazzato del loro numero 10. I Leoni non demordono e rispondono colpo su colpo grazie ai piazzati di McKinley. Da qui in avanti è una sfida ai calci tra Trinh-Duc e l’apertura biancoverde, entrambi non sbagliano.

Tra il 73’ ed il 76’ i Leoni conquistano i due piazzati che gli permetto di agguantare i francesi e superarli portando il risultato in loro favore per 29 a 27.

Purtroppo allo scadere, da una mischia, Tolone guadagna il piazzato che un preciso Trinh-Duc non sbaglia regalando ai suoi la vittoria per 29 a 30.

 

 
A PARMA PAU VINCE IN RIMONTA SULLE ZEBRE NEL SECONDO TURNO DELLA EPCR CHALLENGE CUP PDF Print E-mail
Campionati
Saturday, 21 October 2017 18:40
There are no translations available.

 

Venditti Zebre Pau 1718

[Venditti in azione al Lanfranchi - Amarcord Fotovideo] 

Parma, Stadio Lanfranchi – 21 Ottobre 2017

EPCR Challenge Cup 2017/18, Round 2

Zebre Rugby Club vs Pau 33-38 (p.t. 30-7)

Marcatori: 5‘ cp Canna (3-0); 8‘ m Licata tr Canna (10-0); 10‘ m Boni tr Canna (17-0); 24‘ m Votu tr Fajardo (17-7); 28‘ m Castello tr Canna (24-7); 33‘ cp Canna (27-7); 39‘ cp Canna (30-7); s.t. 13‘ m Saili tr Fajardo (30-14); 24‘ m tecnica (30-21);  29‘ m tecnica (30-28); 33‘ cp Taylor (30-31); 38‘ m Tagitagivalu tr Taylor (30-38); 40‘ cp Canna (33-38);

Zebre Rugby Club: Gaffney, Bisegni (38’ Di Giulio, 26’ s.t. Tenga, 35’ s.t. Di Giulio), Boni, Castello (cap) (35’ s.t. Afamasaga), Venditti, Canna, Violi; Licata, Meyer, Minnie, Biagi (39’ s.t. Sarto), Sisi (30’ Krumov), Bello, Fabiani (19‘ s.t. Luus), Lovotti (15‘ s.t. De Marchi) (Non entrato: Palazzani) All. Bradley

Pau: Malie, Halai, Nicot, Vatubua, Votu, Fajardo (17’ s.t. Taylor), Lebail (17’ Daubagna); Saili (22’ s.t. Tagitagivalu), Butler, Mowen (1’ s.t. Gunther), Tutaia (1’ s.t. Ramsay), Metz (cap), Adriaanse (8’ s.t. Charlet), Rey (1’ s.t. Bouchet), Moise (17’ s.t. Mackintosh) All. Mannix

Arbitro: Craig Maxwell-Keys (Rugby Football Union)

Assistenti: Anthony Woodthorpe e Paul Borton (entrambi Rugby Football Union)

Calciatori: Canna (Zebre Rugby Club) 7/7, Fajardo (Pau) 2/2, Taylor (Pau) 2/2

Cartellini: 25’ s.t. giallo a Bello (Zebre Rugby Club)

Man of the match: Tommaso Castello (Zebre Rugby Club)

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 1, Pau 5

Note: Cielo coperto. Temperatura 18° .Terreno in ottime condizioni. Spettatori 1700 circa.

Commento: Le Zebre hanno aperto oggi la loro stagione casalinga della coppa europea EPCR Challenge Cup. Avversari dei bianconeri i francesi di Pau capaci di batter Gloucester –finalista della scorsa edizione- nel primo turno del girone 3. I bianconeri, alla ricerca della prima vittoria dopo la sconfitta di Agen, sono partiti subito forte trovando due rapide mete che hanno messo in discesa la sfida che ha visto all’intervallo le Zebre avanti 30-7 grazie alle mete di Licata, Boni e capitan Castello. Nella ripresa la panchina dei transalpini ha invece ribaltato il risultato grazie al predominio nelle fasi statiche che ha fruttato la meta di Saili e le due mete tecniche che hanno deciso il match a favore degli ospiti che si sono imposti 38-33 cogliendo i cinque punti al Lanfranchi.

Cronaca: Al primo attacco francese arriva il tenuto contro gli ospiti. Dopo la rimessa in attacco Boni buca la linea del Pau con Violi fermato ai 5 metri. L’indisciplina del XV di Mannix frutta il fallo sotto i pali che Canna trasforma per il primo vantaggio al 5°. Risponde Pau ma avanza di 20 metri la linea difensiva bianconera sull’ondata neroverde, prima di riconquistare l’ovale sul punto d’incontro. Pau fatica a trovare territorio e pasticcia anche al piede con Lebail che chiude direttamente fuori un calcio dopo alcune fasi. Il lancio di gioco da touche delle Zebre è ancora efficace con Venditti fermato ai 5 metri. Lo sforzo offensivo porta alla meta di Licata in tuffo sotto i pali, trasformata da Canna. Zebre padrone della sfida: sul primo punto d’incontro dopo il calcio d’invio i cacciatori bianconeri rubano il possesso con Boni servito in velocità sull’out destro a segnare la seconda meta al 10°. Il possesso è stabilmente nelle mani dei padroni di casa che avanzano ancora con Gaffney a servire Venditti che riporta le Zebre nella metà campo ospite prima di un errore di trasmissione. Dopo un turno over a favore attaccano le Zebre nei 22 al 16° ma questa volta la difesa francese recupera il possesso. Molto ispirato l’attacco di coach Bradley con un paio di bei ricicli e di passaggi al largo che però non portano grattacapi a Pau che invece è nei 22 italiani a metà tempo. Minnie tiene alto un avversario con l’arbitro inglese che torna però su un fallo precedente. Metz decide per la mischia ai 5 metri: le fasi dei francesi con i propri avanti sono ben controllate prima che l’ovale raggiunga Votu al largo sinistro. L’ala isolana sfrutta la salita non perfetta di Canna per segnare. Al 27° arriva il terzo fallo francese con Saili che sostiene in modo errato un compagno placcato. Canna invece di calciare ai pali decide per la rimessa ai 10 metri. Biagi cattura la rimessa e serve subito Violi; l’ovale è ben gestito da Canna che serve Venditti in avanzamento. L’offload dell’abruzzese per Castello è pregevole e porta in meta il capitano. Dopo il cambio di Krumov per Sisi Canna sfrutta il quarto fallo ospite per centrare i pali dai 25 metri per il 27-7 al 33°. Zebre dominanti negli impatti e padrone dei punti d’incontro con placcaggi avanzanti che portano al quinto fallo francese al 39°. Canna trasforma e manda le squadre negli spogliatoi sul 30-7.

La ripresa inizia con tre cambi francesi con le Zebre brave a recuperare l’ovale con Krumov che chiude le braccia e costringe al tenuto Lebail. Sul secondo attacco francese del secondo tempo questa volta il fischio è contro Minnie che non rotla via in ruck. Metz va per la rimessa innescando il drive che vede le Zebre difendere in fuorigioco. I francesi decidono per una mischia chiusa: l’ingaggio anticipato fa muovere l’ovale a Pau che trova un altro fallo. La seconda mischia vede Saili uscire con l’ovale e segnare di forza nonostante il placcaggio di due bianconeri. Al 56° l’attacco di casa è intercettato ma è bravo Castello a recuperare Votu involato in solitario. L’azione vede le Zebre trovare subito il fallo che rida territorio con il placcatore francese che non rotola via. Si alza il ritmo al Lanfranchi ma il gioco è spesso spezzettato a causa dell’indisciplina; riparte Pau con una touche sui 22 metri all’ora di gioco. La linea del vantaggio è portata sulla linea di meta con tante fasi dei pirenaici. Lo sforzo vicino al palo destro dell’H parmigiana porta ad una mischia. E’ battaglia vera sulla linea dei 5 metri con la difesa bianconera ottima a recuperare l’ovale con capitan Castello. L’ovale è calciato fuori col drive francese che spinge fino alla bandierina destra: il direttore di gara concede la meta tecnica ed ammonisce il pilone destro Bello. In inferiorità numerica rischiano le Zebre con Di Giulio abile a placcare Votu lanciato da un calcetto della mediana ospite. La mischia ai 5 metri introdotta da Violi vede Licata uscire con l’ovale tenuto alto dai cacciatori francesi che ottengono un importante turn-over. Domina ancora il pack ospite che trova un primo fallo: gira il pack sul secondo ingaggio che porta alla seconda meta tecnica che porta Pau sul 30-28 al 69°. L’inerzia della gara sorride ai transalpini che trovano un altro turn-over e poi un altro fallo in mischia. Taylor da 40 metri centra i pali per il primo vantaggio ospite al 73°. A 4 dalla fine le Zebre fermano un pericoloso attacco francese prima di ritornare in parità numerica ma si ritrovano a risalire alla mano dai propri 22. Un errore di trasmissione di Canna vede intercettare il passaggio per segnare la meta che chiude il match al 78°. A tempo scaduto un fallo francese da alle Zebre la possibilità di giocare una touche in attacco alla ricerca della meta che frutterebbe 2 punti. Il nuovo fallo a favore vede Canna decidere per i pali: il piazzato all’82° fissa il finale 33-38 ed il primo punto per i bianconeri.

Le Zebre riprenderanno gli allenamenti lunedì 23 Ottobre per preparare il settimo turno del Guinness PRO14. Sabato 28 Ottobre 2017 alle ore 18 i bianconeri ospiteranno i sudafricani Cheetahs al Lanfranchi. 

 


 

 

EPCR Challenge Cup 2017/18 Pool 3, il calendario: 

Round 1

12 Ottobre 2017 – Pau vs Gloucester Rugby 27-21 (4-1)

13 Ottobre 2017 – Agen vs Zebre Rugby Club 45-10 (5-0)

Round 2

19 Ottobre 2017 – Gloucester Rugby vs Agen (61-16)

21 Ottobre 2017 – Zebre Rugby Club vs Pau (33-38)

Round 3

8 Dicembre 2017 ore 20.00 – Agen vs Pau

9 Dicembre 2017 ore 14.30 – Zebre Rugby Club vs Gloucester Rugby

Round 4

14 Dicembre 2017 ore 20.45 – Pau vs Agen

16 Dicembre 2017 ore 15.00 – Gloucester Rugby vs Zebre Rugby Club

Round 5

11/12/13/14 Gennaio 2018 – Pau vs Zebre

11/12/13/14 Gennaio 2018 – Agen vs Gloucester Rugby

Round 6

18/19/20/21 Gennaio 2018 – Gloucester Rugby vs Pau

18/19/20/21 Gennaio 2018 – Zebre Rugby Club vs Agen

Quarti di finale

29/30/31 Marzo – 1 Aprile 2018

Semifinali

20/21/22 Aprile 2018

Finale

venerdì 11 Maggio 2018, Stadio San Mamés, Bilbao (Spagna)

La classifica della Pool 3 della EPCR Challenge Cup: Pau 9, Gloucester Rugby 6, Agen 5, Zebre Rugby Club 1

 

 

 
BENETTON RUGBY VS RC TOULON, LA FORMAZIONE BIANCOVERDE PDF Print E-mail
Campionati
Friday, 20 October 2017 19:12
There are no translations available.

 

2017 10 21-FORMAZIONE-SITO

Dopo la trasferta a Bath dello scorso weekend, i Leoni tornano nella loro casa allo Stadio Monigo e lo fanno per affrontare il plurititolato club del Tolone che in passato si è aggiudicato l’EPCR Champions Cup già tre volte.
 
I Leoni sono reduci dal 23 a 0 contro il Bath Rugby, una sconfitta e soprattutto un risultato non veritiero rispetto a quanto di buono fatto vedere dai biancoverdi. A riguardo Robert Barbieri, domani pomeriggio raggiungerà quota 150 presenze con il Benetton Rugby, ha dichiarato: “Sarà una partita importante, una grande opportunità di confrontarsi con un avversario ricco di stelle in squadra. Se giochiamo, così come fatto contro Bath, aggiungendo concretezza e avendo il supporto dei nostri tifosi abbiamo tutte le carte in regola per fare una grande performance”.
 
Lo staff biancoverde ha annunciato stamane la formazione che scenderà in campo che sarà composta dai seguenti 23 atleti.
Il XV iniziale vedrà ad estremo Jayden Hayward, coadiuvato dalle ali Angelo Esposito e Luca Sperandio. La coppia dei centri sarà invece composta da Ignacio Brex ed Alberto Sgarbi.
Mediana con Ian McKinley apertura ed Edoardo Gori che vestirà la maglia numero 9.
In prima linea i piloni saranno Federico Zani e Simone Ferrari, a tallonare ci sarà Luca Bigi. Seconda linea composta da Marco Lazzaroni e capitan Dean Budd. Infine in terza i due flanker saranno Robert Barbieri e Abraham Steyn, a chiudere il pack con il numero 8 Nasi Manu.

BENETTON RUGBY:
15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Luca Sperandio, 10 Ian McKinley, 9 Edoardo Gori, 8 Nasi Manu, 7 Abraham Steyn, 6 Robert Barbieri, 5 Dean Budd (C), 4 Marco Lazzaroni, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani.
 
A disposizione:
16 Tomas Baravalle, 17 Cherif Traore, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Fuser, 20 Sebastian Negri, 21 Tito Tebaldi, 22 Francesco Minto, 23 Tommaso Benvenuti

Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Tommaso Allan, Marty Banks, Marco Barbini, Andrea Buondonno, Alberto De Marchi, Whetu Douglas, Ornel Gega, Irné Herbst, Tommaso Iannone, Engjel Makelara, Luca Morisi, Nicola Quaglio, Marco Riccioni, Federico Ruzza, Michael Tagicakibau, Alessandro Zanni e Matteo Zanusso.
 
Arbitro: Matthew Carley (ENG)
Assistenti: Greg Macdonald (ENG), Roy Maybank (ENG)
Citing Commissioner: Dave Guyan (ENG)
TMO: David Grashoff (ENG)

Copertura TV: diretta sulla piattaforma Eurosport Player

LIVE – La partita potrà essere seguita testualmente sull’applicazione Benetton Rugby e sulla pagina Twitter ufficiale di Benetton Rugby.

Clicca qui per scaricare dall’App Store l’app ufficiale del Benetton Rugby per iOS

Clicca qui per scaricare da Google Play l’app ufficiale del Benetton Rugby per Android

BIGLIETTERIA – Le biglietterie dello Stadio Monigo saranno aperte dalle 14.30, orario di apertura dei cancelli, compatibilmente con le indicazioni della Questura di Treviso.

EVENT SPONSOR – Event sponsor di giornata sarà COFILOC, che personalizzerà l’area hospitality e premierà i tifosi estratti al termine del match.

CORRIDOIO – A fare il corridoio nel pre partita e giocare nell’intervallo saranno le categorie Under 10-12 dello Rugby Bassano 1976 ASD e del Petrarca Rugby Junior

BABYSITTING GRATUITO (2-10 ANNI) CON POLPETTA dalle ore 15.00 i bambini avranno la possibilità di partecipare ai laboratori ed alle attività con lo staff di Oro Basilico.
 

GIOCA E VINCI CON COFILOC
Durante il match di Champions Cup BENETTON RUGBY – RC TOULON mettiti alla prova e scopri se sei un tallonatore, mediano di mischia o piazzatore.
Presentati allo stand Cofiloc presso la tribuna coperta e iscriviti.

• Sei un tallonatore? Prova a fare centro nel cerchio utilizzando la tecnica di lancio in touche.
• Sei un mediano di mischia? Prova a fare centro nel cerchio con lo spin pass.
• Sei un piazzatore? Prova a centrare i pali durante l’intervallo del match.

Tra chi si prenota verranno sorteggiate 5 persone per piazzare centralmente dai 22 metri, di drop o con piazzola e lateralmente dx/sx dai 15 metri di touche per sfidare uno dei piazzatori del Benetton Rugby

Ai vincitori un pallone ufficiale della Champions Cup autografato dai Leoni.

TIRA FUORI IL LEONE CHE C’E’ IN TE.

SETTORI E PREZZI BIGLIETTI

SETTORE ARANCIO – C: Tribuna Centrale.
PREZZO UNICO: 45 EURO

SETTORE VERDE – A e B: Tribuna Laterale. Posto indicato sul biglietto.
INTERO: 25 EURO
OVER 65: 18 EURO
DONNA: 13 EURO
STUDENTE UNIVERISTARIO: 12 EURO
UNDER 18 (1999): 10 EURO
INGRESSO GRATUITO: nati dopo il 1° Gennaio 2009.

SETTORE BLU – A e B: Posto a libera scelta, non vincolato da quanto indicato sul biglietto.
INTERO: 23 EURO
OVER 65: 17 EURO
DONNA: 12 EURO
STUDENTE UNIVERSITARIO: 10 EURO
UNDER 18 (1999): 8 EURO
INGRESSO GRATUITO: nati dopo il 1° Gennaio 2009.

GRADINATA: Posto a libera scelta, non vincolato da quanto indicato sul biglietto.
INTERO: 15 EURO
OVER 65: 10 EURO
DONNA: 8 EURO
STUDENTE UNIVERSITARIO: 7 EURO
UNDER 18 (1999): 2 EURO
INGRESSO GRATUITO: nati dopo il 1° Gennaio 2009.

 

 


Page 4 of 130

facebook bar2 Facebook Twitter Google plus YouTube Sound Cloud Rss Feed Dailymotion


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito