Italia


MAURIZIO ZAFFIRI ANNUNCIA IL RITIRO DAL RUGBY AGONISTICO PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Lunedì 25 Agosto 2014 09:03

capitan-zaffiriL’Aquila – Maurizio Zaffiri, 36enne flanker e bandiera de L’Aquila Rugby, 14 caps con la maglia della Nazionale Italiana Rugby tra il 2000 ed il 2007, ha annunciato oggi dalle pagine del quotidiano abruzzese “Il Centro” il proprio ritiro dal rugby agonistico.

Nato nel capoluogo d’Abruzzo il 12 gennaio 1978 e cresciuto nelle giovanili neroverdi, ha esordito in prima squadra nel 1997 e nel 2000 ha indossato per la prima volta la maglia dell’Italia in occasione del test-match giocato contro le Isole Fiji a Lautoka passando poi sino al 2009 al Calvisano, l’unico altro club della sua carriera, con cui ha conquistato due titoli di Campione d’Italia.

Nel 2003 ha fatto parte del gruppo che, sotto la guida di John Kirwan, ha preparato la Rugby World Cup australiana e nel 2007 è stato tra i protagonisti della doppio successo italiano nell’RBS 6 Nazioni con la vittoria esterna di Murrayfield e quella del Flaminio contro il Galles ma un infortunio muscolare gli ha precluso la possibilità di entrare a far parte dei 30 convocati del CT Berbizier per il Mondiale francese dello stesso anno.

Dal 2012 membro del Consiglio Federale, nella passata stagione, la sua ultima da giocatore, ha trascinato ancora una volta L’Aquila Rugby guidandola alla promozione nel massimo campionato.

“Ho 36 anni ed ho concluso la carriera dopo il ritorno de L’Aquila nel massimo campionato, è il momento giusto per dire basta” ha spiegato l’ex flanker dell’Italrugby.

A Maurizio vanno il ringraziamento del Presidente federale, dei colleghi consiglieri e di tutto il movimento rugbistico italiano per la determinazione dimostrata ogni volta in cui ha indossato la maglia azzurra ed i migliori auguri per il futuro.

 
L’ITALRUGBY TORNA A CASA, CONCLUSO IL TOUR ESTIVO 2014 PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Domenica 22 Giugno 2014 14:11

Brunel2013BRUNEL: “DISCONTINUITA’ ED ASSENZE, MA CONTINUIAMO LA STRADA VERSO I MONDIALI”Brunel2014

IL CT AL RIENTRO DAL GIAPPONE: “RINGRAZIO QUINTIN, BENE GLI ESORDIENTI”

Londra (Inghilterra) – Si scioglie all’aeroporto Heathrow il gruppo dell’Italrugby: la Nazionale è atterrata oggi pomeriggio nello scalo londinese, proveniente da Tokyo dove ieri gli Azzurri del CT Brunel hanno chiuso il tour estivo sconfitti per 26-23 dal Giappone.

Ed è proprio il CT, all’indomani della battuta d’arresto giapponese, a tracciare il bilancio dell’estate internazionale dell’Italia: “Ovviamente – spiega il tecnico francese – siamo delusi dai risultati, soprattutto perché ancora una volta non siamo riusciti a portare a casa delle partite che avremmo potuto vincere. Abbiamo concesso troppi punti facili – dice Brunel – e l’indisciplina è stata sicuramente uno degli aspetti negativi della tournèe”.

“Questo tour è arrivato al termine di un anno difficile e particolare, con alcuni giocatori che non si sono espressi come in passato o hanno faticato a confermarsi a certi livelli: la capacità di mantenere uno standard di prestazione sul lungo periodo è una delle richieste principali dell’alto livello ed alcuni ragazzi devono ancora abituarsi a garantire questo standard con continuità”.

Leggi tutto...
 
GELDENHUYS: “PERSO TROPPI PALLONI, CONGRATULAZIONI AL GIAPPONE” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Sabato 21 Giugno 2014 10:45

fotosportit 27147IL SECONDA LINEA E CAPITANO AZZURRO: “NESSUNA SCUSA, DOBBIAMO LAVORARE”

Tokyo (Giappone) – Il capitano della Nazionale Italiana Quintin Geldenhuys ha incontrato la stampa a conclusione del test-match contro il Giappone giocato oggi a Tokyo e conclusosi 29-26 per il XV nipponico.

“Congratulazioni al Giappone – ha detto il capitano azzurro – ha giocato molto bene oggi e meritato la vittoria. Noi siamo profondamente dispiaciuti per il risultato dell’incontro di oggi. Abbiamo perso troppi palloni, commesso troppi falli: inaccettabile”.

“La mischia giapponese è stata performante, senza alcun dubbio, ma ce lo aspettavamo. Oggi in certe occasioni siamo riusciti ad imporci in questa fase di gioco, in altre è stato più difficile ma, ripeto, la prestazione del pack giapponese è stata in linea con le nostre aspettative.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 318

facebook bar http://soundcloud.com/federugby

Instagram

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
biglietti_hospitality_2
 
irb