Italia


CAMPAGNARO: “ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE BENE” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Giovedì 11 Febbraio 2016 18:14

campagnaro110216Roma – Dopo il bagno di folla di ieri pomeriggio, con oltre mille appassionati ad affollare gli spalti del “Giulio Onesti” di Roma per l’allenamento aperto al pubblico dell’Italrugby, gli Azzurri di Jacques Brunel sono rimasti a riposo nella giornata di oggi, concedendosi la prima pausa dall’inizio del raduno.
Domani, alle 14 (diretta Periscope @federugby), il CT Brunel annuncerà il XV titolare per il match di domenica contro l’Inghilterra allo Stadio Olimpico, secondo turno dell’RBS 6 Nazioni 2016 (su DMAX e in simulcast su Deejay Tv canale 9 dalle ore 14:20, fischio d’inizio alle ore 15:00).


Michele Campagnaro, da quest’anno, al di là della Manica gioca con la maglia degli Exeter Chiefs, secondi nel campionato inglese, e gli avversari di domenica li conosce bene: “Sarà una partita diversa da quella di sabato scorso a Parigi – ha detto il giovane centro azzurro – molto più fisica ed impegnativa di quella contro i francesi. Per questo la stiamo preparando nel migliore dei modi. Una cosa non cambierà, il nostro obiettivo: essere competitivi per tutti gli ottanta minuti, come allo Stade de France”.


La performance parigina, nonostante la sconfitta, ha lasciato indicazioni positive secondo il trequarti miranese: “C’è entusiasmo in gruppo, voglia di migliorarci, di fare bene. Sicuramente la prima partita del Torneo ha portato fiducia in squadra, ma resta moltissimo da fare sotto ogni punto di vista: non abbiamo perso la partita nel finale, ma non gestendola come avremmo dovuto quando eravamo in vantaggio. Domenica dovremo migliorare sia in difesa che nella gestione del gioco offensivo”. 

 

 
CANNA: “I COMPLIMENTI DI JONES? MAGARI FA SOLO PRETATTICA” PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Mercoledì 10 Febbraio 2016 19:25

 

 

 

fotosportit 41380Roma – A Parigi, nella prima giornata del Torneo ed all’esordio personale nel 6 Nazioni, ha segnato in tutti i modi consentiti dal regolamento: meta, calcio piazzato, trasformazione, drop.
Una prestazione che non è passata inosservata ai media italiani e stranieri e che ha attirato su Carlo Canna, numero dieci titolare sabato scorso allo Stade de France, anche le inevitabili attenzioni di Eddie Jones, il CT dell’Inghilterra che domenica affronta gli Azzurri allo Stadio Olimpico di Roma nella seconda giornata del Torneo, che ha indicato nell’apertura beneventana la principale fonte di pericolo per la propria difesa.


“I complimenti fanno piacere, ma cercare di mettermi pressione in vista di domenica potrebbe essere la tattica di Jones” taglia corto Canna in conferenza stampa oggi a Roma, prima dell’allenamento aperto che ha riempito oggi la tribuna del “Giulio Onesti” e caricato di entusiasmo la Nazionale.
“Più che ai punti segnati, alle attestazioni di stima ricevute, io penso ai primi due calci sbagliati, ad una penaltouche non trovata: nel mio ruolo, non posso permettermelo. La partita con la Francia è andata, abbiamo pagato un poco di inesperienza e questo ha fatto la differenza nel punteggio finale. Ora lavoriamo per dare filo da torcere all’Inghilterra” ha detto Canna.


“La scelta di Jones di schierare insieme Ford e Farrell – ha detto l’ex Fiamme Oro, da questa stagione alle Zebre, nel Guinness PRO12 – la trovo davvero interessante, sono due giocatori di grande qualità, che possono entrambi offrire un contributo prezioso alla squadra. Per noi sono due avversari da tenere d’occhio: rispetto a Parigi affronteremo un avversario diverso, che proverà nelle prime due fasi a mettere la squadra in avanzamento con il pack per poi aprire il gioco. Per questo dovremo essere bravi sui punti d’incontro, più di quanto non lo siamo stati contro la Francia”.

Dopo aver debuttato a Torino in estate in preparazione ai Mondiali inglesi contro la Scozia, per Canna la gara di domenica potrebbe segnare la prima uscita italiana davanti al grande pubblico, con l’Olimpico di Roma ormai prossimo al sold-out: “Se ero emozionato a Parigi e se lo sarò nel caso dovessi giocare di fronte al pubblico di Roma? Sì, certo. Ma non troppo. E’ vero, fino ad un anno fa giocavo in Eccellenza, davanti al palcoscenici molto più ridotti. Ma una volta che l’arbitro fischia, tutte le partite di rugby sono uguali".

 

 

 

 
INGHILTERRA, I VENTICINQUE CONVOCATI PER ROMA PDF Stampa E-mail
Nazionali Azzurre
Martedì 09 Febbraio 2016 19:53

 

england2016
Roma – Il CT dell’Inghilterra Eddie Jones ha ufficializzato questa sera la lista dei venticinque atleti convocati per la seconda giornata dell’RBS 6 Nazioni di domenica 14 febbraio a Roma contro l’Italia:

Avanti
Josh Beaumont (Sale Sharks)
Dan Cole (Leicester Tigers)
Jack Clifford (Harlequins)
Jamie George (Saracens)
Dylan Hartley (Northampton Saints)
James Haskell (Wasps)
Paul Hill (Northampton Saints)   
Maro Itoje (Saracens)
George Kruis (Saracens)
Joe Launchbury (Wasps)
Courtney Lawes (Northampton Saints)
Joe Marler (Harlequins) 
Chris Robshaw (Harlequins)
Billy Vunipola (Saracens)
Mako Vunipola (Saracens)

Trequarti
Mike Brown (Harlequins)
Danny Care (Harlequins) 
Ollie Devoto (Bath Rugby)

Owen Farrell (Saracens)  
George Ford (Bath Rugby)  
Alex Goode (Saracens)
Jonathan Joseph (Bath Rugby)  
Jack Nowell (Exeter Chiefs)
Anthony Watson (Bath Rugby)
Ben Youngs (Leicester Tigers) 

 

 


Pagina 1 di 415

facebook bar2 Facebook Twitter Google plus YouTube Sound Cloud Rss Feed Dailymotion

  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR
  • Sponsor FIR

ticketing2016

banner-hospitality

Banner Sito Federugby

keep_rugby_clean
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito