Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

L'ITALIA EMERGENTI BATTE 43-15 GLI HERIOT'S SCOTLAND A EDIMBURGO
L'ITALIA EMERGENTI BATTE 43-15 GLI HERIOT'S SCOTLAND A EDIMBURGO PDF Print E-mail
Nazionali Azzurre
Saturday, 19 November 2016 20:29
There are no translations available.

emergenti esultano heriotsEdimburgo - L’Italia Emergenti supera gli Heriot’s anche a domicilio col punteggio di 15-43 e al termine di una bella gara, bissando il successo raccolto a Biella venerdì scorso nella gara valida per l'"Italian-Scottish Challenge"

Gli Heriot’s partono subito forte, cercando di mettere pressione sugli Azzurri nei primi minuti, passando per primi in vantaggio con un piazzato di Fox a punire una scorrettezza in un raggruppamento nei 22m italiani.
Gli Azzurri si riprendono subito, prendendosi una punizione in mischia chiusa che scelgono di calciare in touche, da cui nasce l’azione che dopo qualche fase si chiude con la meta di Minozzi al largo all’11 con cui l’Italia passa in vantaggio. 

Il gioco si ferma al 22’ dopo uno scontro in un raggruppamento in cui restano a terra tre giocatori, costretti ad uscire dal campo e quando il gioco riprende l’Italia va ancora in meta, grazie al bello spunto di Chillon che, recuperato l’ovale da una mischia vinta nei 22m italiani, risale il campo in velocità con il sostegno del neo-entrato Bruno prima di beffare l’ultimo difensore, l’estremo Parker, che non trattiene il grubber del mediano di mischia azzurro bravo a seguire l’azione. Pescetto trasforma e gli Azzurri vanno oltre il break al 27’, sul 3-12.

L’Italia chiude la prima frazione in inferiorità numerica dopo il giallo mostrato a che paga per qualche scorrettezza di troppo commessa dopo l’ultimo avvertimento del direttore di gara. Gli Heriot’s ne approfittano e si riportano sotto con la meta del tallonatore Liness che va sotto i pali. Wilson, però, non riesce a trasformare perchè viene murato dalla difesa azzurra e le squadre vanno a riposo sul risultato di 8-15, con Pescetto che trova gli ultimi punti dalla piazzola a tempo scaduto.

La ripresa si apre con la bella meta di Gabbianelli, a chiudere un’azione in velocità impreziosita dall’ultimo offload di Minozzi. Pescetto è preciso e gli Azzurri prendono il largo. Nell’ultimo quarto le mete di Marinaro, Negri e Minozzi, tutte trasformate da Pescetto - tra le ultime due, gli Heriot’s avevano marcato con Parker - fissano il risultato sul 15-43 con cui l’Italia Emergenti si aggiudica la gara.

Edimburgo, Stadio “Goldenacre” - sabato 19 novembre

Italian-Scottish Challenge

Heriot’s Rugby Club v Italia Emergenti (8-15)

Marcatori: p.t. 8’ cp Fox (3-0), 11’ Minozzi m (3-5), 26’ Chillon m Pescetto tr (3-12), 38’ Liness m (8-12), 40’ Pescetto cp (8-15). s.t. 43’ Gabbianelli m Pescetto tr (8-22), 65’ Marinaro m Pescetto tr (8-29), 68’ Negri m Pescetto tr (8-36), 73’ Parker m Crawford tr (15-36), 79’ Minozzi m Pescetto tr (15-43).

Heriot’s Rugby Club: Parker, Rae, Mulvena, Crawford (54’ Steele), Laird (12’ Simpson), Fox (62’ Crawford), Wilson (57’ Ball), Dewar (62’ Sutherland), Fusaro (41’ Clarke), Maltman, Marshall (22’ Hughes), Smith, Mitchell, Liness (C) (22’ Mustard temporanea, 62’ permanente), Cameron (42’ Cessford) 

All. Smith

Italia Emergenti: Minozzi, Rossi, Gabbianelli, Lucchin (67’ Mantelli), Bettin (22’ Bruno), Pescetto, Chillon (53’ Marinaro), Negri da Oleggio (C), Trotta (64’ Grigolon), Corazzi, Krumov (45’ Fragnito), Ortis, Iacob (41’ Tenga), Luus (53’ Daniele), Bergonzini (31’ Zago)

All. Orlandi

Arbitro Keith Allen (SRU)

Cartellini gialli: 37’ Corazzi (Italia Emergenti), 

Calciatori: Fox 1/1, Crawford 1/1 Pescetto 6/7 Minozzi 0/1 drop

Note: Giornata limpida e fredda, vento quasi assente. Campo in buone condizioni nonostante la pioggia caduta nei giorni scorsi

 

Matteo Mangiarotti

 
 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito